Informazioni pratiche

Informazioni pratiche

Formalità d’ingresso
Per l’ingresso nel Paese è richiesto un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo e almeno due pagine libere rimanenti per l’apposizione del visto.


Visto d’ingresso
Non è necessario per soggiorni per motivi di turismo non superiori ai trenta giorni. All’arrivo in Tailandia per via aerea viene apposto sul passaporto un timbro che consente la permanenza nel Paese per 30 giorni. Visti turistici di più lunga durata o altre tipologie di visto (studio, lavoro, ecc.) sono da richiedere all'Ambasciata o al Consolato thailandese presente in Italia.


Vaccinazioni obbligatorie
Nessuna in particolare per coloro che arrivano dall’Italia.


Cosa Mettere in Valigia

Abiti leggeri e non aderenti di cotone sono l'ideale per il clima tropicale thailandese. Si consiglia di portare una felpa quando si visitano le regioni montuose settentrionali ed i parchi nazionali durante la stagione invernale.

Visitare i templi (wat): per visitare i templi vigono regole che è dovuto rispettare: bisogna tenere coperte spalle e gambe, e prima di entrare nel tempio è inoltre opportuno togliersi le scarpe.

Come spostarsi

Treno: Le ferrovie dello stato sono le “State Railway of Thailand” (SRT): paragonati agli autobus, la maggior parte dei treni appare lenta ma il servizio è confortevole. Le tariffe dipendono dalla velocità e dalla classe scelta ma sono in genere a buon mercato. E' possibile scegliere fra tre tipi di classe: prima classe (chan neung) – su alcuni treni esistono compartimenti con cuccette a due posti e possibilità di regolare l'aria condizionata individualmente ma i prezzi non sono concorrenziali rispetto ai voli aerei. Seconda classe (chan song) - costituisce un buon compromesso, venendo a costare quanto un autobus extraurbano di categoria superiore e con un livello di comfort praticamente analogo. Terza classe (chan saam) - costituisce il modo più economico per viaggiare in Thailandia e, sotto certi aspetti, il più divertente e il più pittoresco. Sono abbastanza affollati e si viaggia in compagnia di gente del posto. Pochi treni di 3^ classe hanno i sedili imbottiti: la maggior parte non ha che sedili in legno.

Autobus: Uno dei mezzi di trasporto più utilizzati sono i pullman, economici e abbastanza confortevoli, che spesso partono dalle principali località o vi fanno tappa. La compagnia di pullman statale è la BKS (Baw Kaw Saw).

Taxi:
Prendete sempre e solo taxi “ufficiali”, non andate da improvvisati autisti che vi raccolgono per strada, siate sempre voi a fermare il taxi per strada. Per gli spostamenti usate solo i taxi con l’insegna “taxi meter”, non fanno sconti, ma sono sicuri ed economici. Se fermate un taxi e vi chiede subito un prezzo fisso passate a un altro taxi, ci sarà sempre un taxi che userà il tassametro.



Elettricità

Tensione: 220 V; frequenza: 50 Hz. In Italia la tensione è di 230 V e la frequenza è di 50 Hz.

 


Religione e cultura


La religione più diffusa è quella buddista; vi sono anche minoranze musulmane e cristiane.

La casa reale thailandese gode di illimitato rispetto; esternazioni o comportamenti sconsiderati possono comportare anche la detenzione. Evitate di accartocciare una banconota con l'effigie del re o fare esternazioni critiche in internet o per sms. È vietato criticare l’esercito e la legge marziale.


Clima

Il clima è tropicale e caratterizzato dalla presenza di monsoni, le temperature oscillano tutto l’anno tra i 28 e i 40 gradi, anche se non tutto il territorio ha le stesse caratteristiche: ad esempio l’area sud-ovest (Phuket e dintorni) è perfetta da novembre ad aprile, come anche tutto il nord della Thailandia, mentre la costa sud-est (Ko Phangan, Ko Samui e le varie isole al largo della costa) sono l’ideale tra maggio e settembre.


Cambio moneta

La moneta nazionale è il Baht (THB) - 1 EUR = 39,24 THB (maggio 2016). In molte località turistiche è possibile pagare già in Euro o in Dollari ma, onde evitare tassi di cambio spesso al limite dello strozzinaggio, conviene sempre cambiare in valuta locale i propri Euro o, se possibile, usufruire del pagamento con la moneta elettronica.



Carte di credito

Le carte di credito più diffuse (soprattutto Visa e Mastercard) sono generalmente accettate dai negozi e dagli alberghi delle località turistiche principali.



Orari dei negozi

Gli esercizi commerciali sono aperti per la maggior parte cinque giorni a settimana (dal lunedì al venerdì). Gli uffici pubblici sono aperti dalle 8.30 alle 16.30, con una pausa per il pranzo dalle 12.00 alle 13.00, dal lunedì al venerdì, tranne che durante le festività pubbliche. La maggior parte dei negozi sono aperti 12 ore al giorno, sette giorni su sette, ma in tutte le località turistiche ci sono anche moltissimi supermercati aperti 24 ore su 24, ad esempio i famosi 7-Eleven.



Posta

In tutto lo stato è in funzione un discreto servizio postale anche verso l'estero. Gli uffici postali non coprono il territorio come in Italia e spesso sono affollati, ma garantiscono comunque un discreto servizio.



Telecomunicazioni

Prefisso per l'Italia: 00139
Prefisso dall'Italia: 0066
Telefonia: in Thailandia funzionano 4 sistemi di telefonia cellulare: GSM 900, GSM 1800, GSM 1900, WCDMA 2100, oltre alla rete di traffico dati 3G e 4G, con buona ricezione nei centri urbani e in gran parte delle zone non urbane.



Telefoni cellulari

Le schede sim con numero Thai sono acquistabili in molti luoghi, senza alcuna formalità. E' conveniente per noi italiani abbandonare temporaneamente il numero usuale e telefonare, anche verso l'Italia, con un numero Thai. La trasmissione del numero chiamante è automatica e si può essere richiamati senza spese a carico o conversare con altri cellulari Thai al prezzo di un Bath al minuto.



Internet

Il WIFI è molto diffuso in tutte le località turistiche, ci si può collegare gratuitamente nei negozi e negli alberghi.



Fotografie e video

Ai fotografi è consentito fotografare qualsiasi cosa a meno che non vi sia espresso divieto. Cineprese e telecamere non sono ammesse, senza una speciale autorizzazione, all’interno del Grand Palace di Bangkok e del Tempio del Buddha Smeraldo. E’ inoltre vietato scattare fotografie in alcune sezioni del Museo Nazionale.



Salute

Essendo un paese tropicale, la Thailandia ha la sua dose di malattie tropicali, soprattutto la febbre dengue, che viene trasmessa tramite la puntura di zanzare infette, sia in zone rurali che nelle città; la malaria invece non è un problema frequente in nessuna delle destinazioni turistiche principali, mentre è più diffusa nelle zone rurali lungo i confini.
La Thailandia vanta uno dei migliori Servizi Sanitari di tutta l’Asia. Sia gli ospedali privati che quelli pubblici forniscono ai turisti servizi rapidi ed efficienti. Medici ed infermieri qualificati compongono lo staff degli ospedali e delle cliniche. In caso di emergenza, si può richiedere un’ambulanza a qualsiasi ospedale privato. L’assistenza medica è garantita. Gli ospedali chiedono una garanzia finanziaria prima di trattare gli stranieri (la prova della sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria, carta di credito o anticipo). Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche.



Acqua

L’acqua di rubinetto, sebbene sia potabile, non è tuttavia consigliabile da bere, anche se comunque può essere usata tranquillamente per lavarsi. Consigliamo quindi di bere sempre l’acqua in bottiglia, reperibile praticamente ovunque; molti alberghi forniscono ai clienti una bottiglietta d’acqua al giorno.



Cucina Thai

 Un’enorme varietà di ingredienti caratterizza la cucina thai, dalla carne al pesce, dai crostacei alle verdure, dalle uova fino ai frutti tropicali di ogni tipo… ma soprattutto moltissimi sono i piatti a base di riso e di noodles. Di solito le pietanze sono cotte sul momento, si mangiano ancora calde, e spesso sono piccanti, anche se il grado di piccantezza può variare per venire incontro ai palati più diversi: ad esempio se non vi piace il piccante e volete evitarlo basta dire “mai pet”, ossia “non piccante”. Innumerevoli sono i chioschi sul ciglio delle strade che preparano cibo caldo di ogni tipo, e i prezzi sono davvero molto economici! Con appena 2-3 euro (80-100 baht) si può consumare un pasto, mentre nei ristoranti il prezzo si alza fino ai 10-15 euro (400-600 baht). Alcuni dei piatti tipici più gustosi sono:

-      Involtini primavera: involtini di pasta fritti ripieni di verdure e carne;

-      Pad Thai: tagliolini di riso saltati in padella con uova, pesce, peperoncino, e altri ingredienti come pollo, succo di tamarindo, germogli di soia…

-      Tutti i piatti con curry, come il “massaman curry”, una specie di stufato a base di carne di manzo, patate e latte di cocco; il pollo o il pesce con curry, ma soprattutto, il migliore è senza dubbio il “crab curry”, ossia il granchio con curry

-      Green jungle curry

-      Tom Yam: un brodo agro-piccante spesso servito con del pesce o crostacei.

-      Satay di pollo, deliziosi spiedini di petto di pollo con un salsa a base di arachidi