SCOPRI LA NUOVA ZELANDA

Kia Ora!
Benvenuto in Nuova Zelanda, meta ai confini del mondo dalla natura straordinaria e incontaminata: maestose vette, laghi turchesi, geyser, fiordi, sinuose colline, ghiacciai, vulcani, foreste, corsi d’acqua, scenografiche coste e molto altro…

È la terra dei Maori, che loro chiamano Aotearoa, la cui affascinante cultura ancestrale convive con la modernità di meravigliose città, come Auckland e Wellington.

Con un viaggio in Nuova Zelanda, paradiso per le attività all’aperto, potrai scoprire paesaggi a perdita d’occhio e una fauna d’eccezione… hai presente il kiwi?

Per assaporare a pieno la sensazione di libertà che la Nuova Zelanda sa dare, ti consigliamo uno stimolante tour in auto, pensato su misura per fare le visite e le attività a cui tieni di più.

Se invece preferisci un viaggio guidato, puoi partecipare ad un tour di gruppo oppure optare per un programma ad hoc combinando escursioni giornaliere, minitour, eventuali giornate libere e trasferimenti con pullman, treno e/o voli domestici.

Ecco le meraviglie che ti attendono:

> straordinari PARCHI: l’area geotermale di Rotorua, i monti Tongariro, Taranaki, Cook, Ruapehu, i Fiordi, il Paparoa NP, Stewart Island e molto altro!

> incantevoli aree COSTIERE: Ninety Mile Beach, Bay of Islands, Abel Tasman, Coromandel, Kaikoura, Otago Peninsula..

> FAUNA selvatica: balene, albatros, pinguini, foche, pellicani, leoni marini, lombrichi luminescenti, delfini, kiwi, kea…

> accoglienti METROPOLI e città, tra cui Auckland, Wellington e Christchurch.

> la CULTURA MAORI, attraverso leggende e tradizioni, in particolare a Rotorua.

Pronto a respirare un’ aria pura, a guardare orizzonti più ampi e a sentirti avvolto dalla natura?

Kiwi_Nuova Zelanda_kiaoraviaggi
Nuova_Zelanda_kiaoraviaggi
Puoi considerare la Nuova Zelanda come unica meta del tuo viaggio oppure sceglierla per la parte naturalistica e culturale dell’itinerario, prima o dopo un rilassante soggiorno su isole tropicali (Polinesia Francese, Isole Cook, Isole Fiji, Nuova Caledonia, Filippine…).

Contattaci e troverai il Viaggio perfetto per te!

Perché scegliere Kia Ora Viaggi?

Siamo un tour operator specializzato in viaggi personalizzati. Conosciamo in prima persona le destinazioni della nostra programmazione e torniamo a visitarle per rinnovare le nostre competenze specifiche. Organizziamo i Viaggi in contatto diretto con fornitori esteri accuratamente selezionati e le migliori compagnie aeree di linea. Affidandoti a noi avrai il vantaggio di essere seguito da degli specialisti: otterrai così un alto livello di consulenza e il miglior rapporto qualità-prezzo.

GUIDA RAPIDA per VIAGGI
in NUOVA ZELANDA

La Nuova Zelanda ha una superficie analoga all’Italia, ma è tra i paesi meno abitati e più incontaminati al mondo.
È costituita da due isole principali, l’Isola del Nord e l’Isola del Sud, e una serie di isole minori.

ISOLA DEL NORD

Caratterizzata da paesaggi diversi: monti e fenomeni vulcanici, verdi colline con pascoli e frutteti, fiumi, laghi, coste sabbiose, baie con isole, moderne città.

Nuova Zelanda Matapouri Northland Alistair GuthrieIl Northland è la regione più settentrionale, affascinante per lo scenario incantevole e le forti radici maori. Offre lunghe coste semideserte, baie, isolette e imponenti foreste di Kauri.

Le località di riferimento sono:
> Pahia con attrattive proprie e vicina alle storiche Russell, Waitangi, Kerikeri e la splendida Bay of Islands
> Kaitaia
, accesso all’Aupori Pensula e dintorni
> Opononi e Omapere, con spiagge stupende e vicinanza ad insediamenti storici.

Nuova Zelanda Auckland RangitotoAuckland
È anche detta la “città delle vele” per l’incredibile numero di barche che popolano la sua baia. E’ una città giovane, dinamica e moderna, dove vive circa un terzo della popolazione della Nuova Zelanda. L’acqua è un componente fondamentale di Auckland. Le principali attrattive si concentrano attorno alla banchina del porto e intorno ai parchi più antichi della città. Queen Street è famosa per i suoi negozi e locali notturni. Da non dimenticare Parnell e Newmarket quartieri eleganti noti per le boutique di lusso, le gallerie, i ristoranti, i bistrot francesi, le cioccolaterie e gli esclusivi locali per il brunch. Auckland è affascinante anche nei dintorni: innumerevoli parchi e giardini, Devonport, dall’altra parte del porto o le isole del Golfo di Hauraki offrono piacevoli ore di attività ricreative, sportive o di puro relax.

Nuova Zelanda Te Puia Rotorua geyserSituata sull’omonimo lago, Rotorua è uno dei principali centri della cultura Maori, famosa per il paesaggio vulcanico caratterizzato da sorgenti e fenomeni geotermali.
Offre molti divertimenti , anche adrenalici. 
Tra le attività consigliate:
> esplorazione dei parchi termali (Whakarewareva, Te Puia,Waimangu e Waiotapu)
> spettacolo Maori (consigliato Tamaki Maori Village) e visita del museo Maori
> qualche ora di relax alle terme (come la Polynesian Spa)
> giro sulla funivia per ammirare il panorama.

Nei dintorni si trova il Lago Taupo e lo splendido Tongariro National Park, Patrimonio Unesco.

Wellington
Capitale della Nuova Zelanda e seconda più grande città del paese
, Wellington è posizionata all’estremità meridionale dell’Isola del Nord, in uno splendido porto naturale. È una città affascinante e raffinata, oltre che un vivace centro artistico e culturale (ospita festival quasi ogni mese). Offre edifici storici, musei e gallerie, ottimo cibo e divertimenti.
Sono i contrasti a renderla interessante: antico e moderno si mescolando donandole un aspetto particolare, a partire dagli edifici contemporanei che si affiancano a quelli in pietra e in legno delle colline circostanti. Da non perdere il magnifico museo Te Papa, dedicato alla storia e alla cultura Maori; il futurista Beehive (“alveare”), palazzo che ospita il Parlamento; l’Old Government Buildings, uno dei più grandi edifici al mondo costruito interamente di legno; la Cattedrale di St. Paul, la Civic Square, ovvero la piazza in riva al mare; la National Library e il Katherine Mansfield Memorial.
Viaggiando verso nord il forte contrasto tra capitale e i dintorni si fa subito evidente, percorsi pochi chilometri ci si immerge in paesaggio rurale punteggiato di cittadine tranquille, fattorie e caseifici. I parchi nazionali di Whanganui e Egmont offrono paesaggi incontaminati in grado di soddisfare anche i viaggiatori più esigenti.

ISOLA DEL SUD

Le Southern Alps attraversano questa meravigliosa isola dividendola in due e caratterizzando un vasto territorio di montagne innevate, laghi e fiordi. Il soleggiato Nord dell’isola è caratterizzato da spiagge, corsi d’acqua e vigneti, mentre le selvagge coste occidentali sono ricoperte da foresta pluviale, che raggiunge le pendici delle alpi.

Picton / Marlborough Sounds
Picton è il porto di arrivo per chi giunge via mare dall’Isola del Nord.

Tre valli fluviali semisommerse hanno creato questa zona del paese nota come Marlborough Sounds che offre una varietà di paesaggi incredibile, caratterizzata da insenature nascoste, baie e conche collegate tra loro da incantevoli sentieri immersi in parchi naturali ricchi di fauna e siti storici.
La regione di Marlborough, oltre ad essere molto interessante da un punto di vista geologico, è nota anche per la produzione vinicola di ottima qualità.
Oltre a Picton, Nelson, Blenheim e Havelock, la regione comprende Kaikoura, il cui forte boom turistico è dovuto all’avvistamento delle balene e altri animali marini.

Christchurch
“The Garden City”, è la più grande città della South Island, è una città moderna dove non mancano ottimi ristoranti, cafè, attività artistiche, ma anche molti monumenti storici (vedi lo stile  neogotico dell’Arts Centre e della central Cathedral Square), numerosi e curatissimi giartini.

La città ha un ritmo rilassato e molte opportunità di sport e avventura nella natura breve distanza.

Queenstown
E’ un centro di importanza mondiale per gli sport avventurosi e principale porta d’accesso alle Soutern Alps.  Situata sulle rive del lago Wakatipu con la catena dei Remarkables sullo sfondo, vanta uno dei paesaggi più suggestivi al mondo. Località sicuramente turistica, ha comunque un’atmosfera rilassata e non manca il lusso e il buon vivere. Queenstown è piacevole in tutte le stagioni: l’estate  è l’ideale per le escursioni in montagna, l’autunno e la primavera donano colori che faranno entusiasmare gli amanti della fotografia, in inverno diventa il paradiso per sciatori e snowboarders.

Dunedin
Anche detta la “Edimburgo del Sud”, per le sue origini e le forti influenze culturali scozzesi. Nelle sue vicinanze si trovano alcuni tra gli edifici vittoriani più importanti di tutto il paese, e la sua Università è la più antica di tutto il paese. Poche città come lei permettono al tempo stesso un incontro così ravvicinato con la storia e la natura.  La Otago Peninsula, nei pressi di Dunedin è un luogo particolarmente interessante dove potrete vedere da vicino albatros reali, otarie, leoni marini e i pinguini della specie più rara al mondo.

Greymouth
Tappa di passaggio obbligato per visitare la spettacolare zona dei ghiacciai della West Coast.

INFORMAZIONI PRATICHE

per viaggiare in Nuova Zelanda

COVID-19

Aggiornato il 14/09/2021

La Nuova Zelanda è attualmente chiusa al turismo europeo. Le previsioni di riapertura per i viaggiatori italiani sono ancora lontane, consigliamo di escludere questa meta per viaggi fino ad aprile 2022.

CLIMA, QUANDO ANDARE

La Nuova Zelanda ha un clima oceanico, temperato a Nord e più freddo a Sud, senza una distinta stagione delle piogge, ma con una generale e frequente variabilità.
Le stagioni sono opposte a quelle in Italia, l’estate è tra dicembre e marzo, l’autunno tra marzo e giugno, l’inverno tra giugno e settembre, la primavera tra settembre e dicembre. Gennaio e febbraio sono i mesi più caldi, mentre luglio è il mese più freddo.
In inverno nevica nelle zone montuose, senza raggiungere temperature estreme, e l’estate non è eccessivamente calda.

La destinazione offre molte attività all’aria aperta, per questo l’estate è il periodo ideale, nonché l’alta stagione.
Primavera e autunno, con temperature più fresche e meno ore di luce, sono indicate per evitare i periodi di maggior affluenza turistica.

COME ARRIVARE E SPOSTARSI

La Nuova Zelanda si trova letteralmente “dall’altra parte del mondo” rispetto all’Italia, sono necessarie infatti almeno 25 ore di volo, infatti è sempre conveniente spezzare in due l’itinerario con una sosta in Asia, negli Emirati Arabi o negli Stati Uniti.
La scelta dell’istradamento dipende soprattutto dalla convenienza della tariffa aerea, dalla comodità degli orari o da eventuali mete che si vogliono abbinare nel viaggio. Numerose compagnie aeree servono la Nuova Zelanda, oltre alla compagnia di bandiera Air New Zealand ci sono Qantas, Emirates, Singapore Airlines, Cathay Pacific, Thai, Korean Air, Aircalin, Air Tahiti Nui e molte altre.
L’aeroporto più importante del paese è quello di Auckland, dove atterrano quasi tutti i voli provenienti dall’estero. Di minor importanza, ma sempre serviti da collegamenti internazionali (per esempio, dall’Australia) sono gli aeroporti di Christchurch, Wellington e Queenstown.

-> Spostarsi all’interno del paese
Il modo migliore per viaggiare in Nuova Zelanda è sicuramente con auto o camper a noleggio, le strade sono in buone condizioni e i paesaggi sono sempre diversi, rendendo così la guida molto piacevole. Ricordiamo che i veicoli circolano sul lato sinistro della strada, come in Inghilterra, e che è necessario essere in possesso di una patente internazionale o di una traduzione ufficiale in lingua inglese.
Per chi non se la sente di guidare è possibile prendere parte ad uno dei tanti tour di gruppo proposti dai nostri corrispondenti, dove gli spostamenti vengono fatti con autobus turistici e/o in aereo.
Nelle città principali è piuttosto semplice spostarsi con i mezzi pubblici, quali autobus, tram o metropolitana.
I treni, invece, non sono il mezzo più comune per i neo-zelandesi, esistono però tre linee principali che attraversano il paese, operate da Kiwirail: Auckland-Wellington (Northern Explorer), Picton-Christchurch (Coastal Pacific) e infine la linea Christchurch-West Coast (TranzAlpine, considerato uno dei percorsi più belli del mondo grazie ai paesaggi mozzafiato).

Tra l’Isola del Nord e l’Isola del Sud esistono infine numerosi collegamenti aerei, che permettono di spostarsi comodamente e in poco tempo.
Forse però il modo più suggestivo per spostarsi tra le due isole (se si ha tempo) è il traghetto tra Wellington e Picton, la traversata dello stretto di Cook ha diverse partenze giornaliere, dura 3 ore e 10 minuti, ed è spesso descritta come una delle più belle al mondo. In caso di traversata con auto a noleggio le compagnie consentono di lasciare l’auto al porto di partenza e ritirarne un’altra al porto di arrivo (la tariffa viene calcolata come fosse un unico noleggio).

DOCUMENTI NECESSARI

I cittadini italiani devono essere in possesso di un passaporto con una validità residua di almeno tre mesi, rispetto alla data prevista per la partenza dalla Nuova Zelanda, un biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio e della autorizzazione di viaggio elettronica NZeTA (New Zealand Electronic Travel Authority). A partire dal 1° ottobre 2019 questo requisito è obbligatorio per i passeggeri di tutte le nazionalità (eccetto neozelandesi e australiani).
Chi soggiorna in Nuova Zelanda è tenuto inoltre a pagare la tassa turistica IVL.

Inoltre possono essere obbligatorie delle autorizzazioni / visti per l’ingresso o anche solo il transito in altri paesi toccati dall’ itinerario aereo.
Ad esempio:
> autorizzazione ESTA (o visto) per scalo/ingresso negli Stati Uniti.
> autorizzazione ETA per scalo/ingresso in Australia.

Per viaggiatori di altra nazionalità bisogna verificare preventivamente e attentamente, anche attraverso le sedi consolari competenti, l’eventuale necessità di visto di ingresso in Nuova Zelanda e/o in tutti i paesi interessati dall’itinerario di volo (anche se solo per uno scalo aereo).

SICUREZZA

La Nuova Zelanda è un paese sicuro e tranquillo, con scarsa criminalità e conflitti interni, tanto da assestarsi al secondo posto nella classifica dei paesi più sicuri del mondo.
Si consiglia di seguire le normali norme di sicurezza e buon senso, non sono necessarie altre precauzioni particolari.
Il paese è soggetto a terremoti, a forti correnti oceaniche e i raggi del sole sono particolarmente intensi.

VIAGGIARE CON I BAMBINI

La Nuova Zelanda è un paese che si presta molto bene ad un viaggio in famiglia, l’unico scoglio per un bambino potrebbe essere il lungo volo aereo o le lunghe tratte in auto, se previste.
Sono disponibili una infinità di attività all’aria aperta, per grandi e piccini, e poi parchi (a loro piacerà sicuramente Hobbiton!), musei, animali curiosi…I bambini rimarranno entusiasti!

LINGUE PARLATE

Sono presenti 3 lingue ufficiali nel paese: l’inglese, lingua principale, il maori e la lingua dei segni (la Nuova Zelanda è il primo paese al mondo ad aver dichiarato questa lingua ufficiale).

Kia Ora Viaggi collabora con un’agenzia corrispondente locale, che cura le prenotazioni di gran parte dei servizi e offre assistenza in loco ai viaggiatori, solitamente in lingua inglese.

FUSO ORARIO

La Nuova Zelanda si trova a +11 ore rispetto all’Italia. Il paese adotta il daylight saving, (simile alla nostra ora legale, ma in momenti dell’anno diversi) quindi, la differenza di orario, in momenti specifici dell’anno, diventa la seguente: +12 ore quando in Italia vige l’ora solare e in Nuova Zelanda vige il daylight saving (dall’ultima domenica di settembre alla prima di aprile), +10 ore quando in Italia vige l’ora legale e in Nuova Zelanda vige l’ora solare.

SALUTE

Per visitare la Nuova Zelanda non è prevista nessuna vaccinazione obbligatoria per i cittadini italiani.
Il livello delle strutture sanitarie è buono nelle località principali, sufficiente nelle località più isolate, che non possono rispondere a tutte le esigenze.
Si consiglia di stipulare un’assicurazione per il viaggio che copra le spese mediche ed eventualmente il rimpatrio (o trasferimento in altro paese) in caso di necessità.
La Nuova Zelanda è relativamente libera dalla presenza di animali selvatici pericolosi, l’unica creatura velenosa è il ragno Katipo, che però è molto raro.

VALUTA E PAGAMENTI

La valuta locale è il Dollaro neozelandese (NZD), che vale circa 0,60€ (i tassi di cambio sono in continua variazione).
E’ possibile effettuare il cambio presso gli uffici di cambio presenti nelle città principali oppure direttamente all’arrivo in aeroporto.
Le carte di credito e di debito dei circuiti principali (MasterCard, Visa, Maestro, Cirrus, American Express ecc.) sono accettate in gran parte delle strutture turistiche, nei ristoranti e nei negozi.
Gli sportelli bancomat sono diffusi e in genere accettano prelievi con la maggior parte delle carte di credito, carte di debito e bancomat dei circuiti sopra elencati.
Consigliamo di consultare la propria banca per verificare che la carta sia abilitata per prelievi in Nuova Zelanda.

ELETTRICITÀ

La corrente standard generalmente è a 220/240 volt AC, con presa australiana tripolare. Si consiglia un adattatore universale.

TELEFONIA E INTERNET

Per chiamare dall’Italia verso la Nuova Zelanda il prefisso è 0064, la copertura mobile, voce e dati è GSM 900/1800 UMTS 2100. 
E’ possibile acquistare una Sim, in aeroporto o nelle città principali, comoda per chi ha lunghi tragitti in auto e necessita di rete dati.
Tra i vari operatori disponibili ci sono Vodafone, Telecom, Spark e 2Degrees (generalmente la più economica), che per circa 15/20 euro offrono pacchetti completi con internet, chiamate e messaggi.
Molte strutture turistiche offrono gratuitamente, o a pagamento, il Wi-Fi, con il quale si possono utilizzare servizi come Facebook, Whatsapp e Skype e chiamare in Italia senza costi aggiuntivi.
Ti consigliamo di contattare il tuo gestore di telefonia mobile prima della partenza, per avere conferma di utilizzo all’estero.