Scopri le Filippine

Samalubong!
Benvenuti alle Filippine, arcipelago affascinante, caratterizzato da una biodiversità unica, natura lussureggiante, vulcani, isole tra le più belle al mondo con spiagge da togliere il fiato, fauna caratteristica, come i piccoli Tarsier, città animate e persone deliziose.

Un viaggio alle Filippine ti rimarrà nel cuore, non solo per le meraviglie naturali che vedrai, ma anche perché i filippini non hanno eguali in termini di ospitalità e gentilezza: ti sentirai subito il benvenuto!

Ideali per una vacanza di puro relax o dinamica, le Filippine sono adatte ad ogni tipo di viaggiatore: coppie, famiglie, gruppi di amici, single e subacquei, il mondo sottomarino è infatti davvero unico e vi si trovano molte specie marine, tra cui lo squalo balena.

Un viaggio in questa destinazione solitamente parte da Manila, la capitale, o Cebu, metropoli asiatiche in cui troverai grandi centri commerciali, ristoranti, svariati divertimenti, ma anche tanta cultura.

Gli itinerari più comuni comprendono una o più isole a scelta tra Palawan, dove si trovano El Nido, Coron e Puerto Princesa, Boracay e Bohol. Ci sono però anche moltissime isole meno conosciute, come Dumaguete, Siquijor, Malapascua, per non dimenticare i tour, in partenza da Manila, per la Cordillera filippina, dove si trovano le risaie terrazzate.

Inoltre potrai prendere parte a svariate escursioni, e se sei un appassionato di snorkeling e immersioni, qui non ti annoierai: potrai vedere infatti squali balena, squali volpe, delfini, balene, dugonghi e gli splendidi colori del reef.

Hai almeno due o tre settimane a disposizione?
Allora potresti anche abbinare le Filippine al Giappone, per una full immersion nella poliedrica cultura asiatica!

Contattaci e troverai il viaggio perfetto per te!

Perché scegliere Kia Ora Viaggi?

Siamo un tour operator specializzato in viaggi personalizzati.

Conosciamo in prima persona le destinazioni della nostra programmazione e torniamo a visitarle per rinnovare le nostre competenze specifiche.

Organizziamo i viaggi in contatto diretto con fornitori esteri accuratamente selezionati e le migliori compagnie aeree di linea.
Affidandoti a noi avrai il vantaggio di essere seguito da degli specialisti: otterrai così un alto livello di consulenza e il miglior rapporto qualità-prezzo.

Kia Ora Viaggi è partner di:

GUIDA RAPIDA DELLE FILIPPINE

 

Più di 7.000 isole di straordinaria bellezza e con una biodiversità unica, situate nelle acque dell’Oceano Pacifico occidentale. Le Filippine sono un angolo d’Asia che ricorda il Sudamerica, l’occupazione spagnola ha infatti lasciato il segno, dal punto di vista culturale, architettonico e culinario.

Questo è anche il paese più colorato e divertente dell’Asia, non a caso, lo slogan scelto per la sua promozione è “It’s More Fun in the Philippines”!


ISOLA DI LUZON

L’isola più grande di tutto l’arcipelago, dove si trovano la capitale, Manila, e la Cordillera filippina, con le famose terrazze di riso.

MANILA è la capitale economica, politica e culturale del paese, una grande e caotica area metropolitana di 13 milioni di abitanti, suddivisa a sua volta in 17 città. I principali quartieri della città sono Makati, Quezon City, Parañaque, Pasay, Muntinlupa e Taguig City. E’ una tappa quasi obbligata per il tuo viaggio, dal momento che ospita uno dei principali aeroporti internazionali del paese. Se hai più giorni a disposizione in questa città, meritano sicuramente una visita Intramuros, l’area più importante dal punto di vista storico, la Cattedrale e la Chiesa di San Augustin, con all’interno il museo delle tradizionali locali, Casa Manila, unico esempio di costruzione filippina in tempo di dominazione spagnola, e il Museo Nazionale delle Filippine.

Per una piacevole passeggiata potrai recarti al Rizal Park, dedicato alla storia dell’eroe nazionale indipendentista Jose Rizal. Da qui potrai raggiungere la baia di Manila, dove si trovano vari locali,  ideali per un aperitivo al tramonto.

A Manila si trovano anche molti mercatini e negozi di souvenir tradizionali, moltissimi ristoranti dove provare la deliziosa e sorprendente cucina filippina, la più antica Chinatown del mondo, e poi le aree di Ortigas e Makati, moderni centri di business, con grattacieli, centri commerciali e i migliori servizi alberghieri della città.

Uno dei segreti ancora meglio conservati di questa bellissima nazione è la regione montuosa della Cordillera, a nord di Manila.

Molti tour guidati, di 3 o più giorni, partono dalla capitale verso questo paradiso, ideale per gli amanti del trekking e dell’avventura. Il viaggio è piuttosto lungo: via terra, da Manila a Banaue, ci vogliono almeno 09 ore, oppure 01h35 di volo, da Manila a Cauayan, e poi altre 03 ore via terra da Cauayan a Banaue. Gli hotel sono turistici e molto semplici.

Qui lo spettacolo toglie il fiato: vegetazione alpina, montagne alte oltre 3000 metri, strade scavate nella roccia, la cultura dei gruppi Ifugao e ovviamente le risaie terrazzate, patrimonio mondiale dell’umanità e uno dei simboli delle Filippine. Le terrazze furono realizzate dall’antica popolazione degli “ifugao“.

I tour solitamente partono da Banaue, la cittadina più importante della Cordillera, diventata famosa perché circondata, appunto, da meravigliose risaie terrazzate. A 14km a est di Banaue si trova invece il piccolo villaggio di Batad, ideale per escursioni di trekking, di uno o più giorni, dove si trovano altre risaie e villaggi tipici degli Ifugao.
Sagada, è una piccola città, famosa per le “hanging coffins” (bare sospese), la principale attrazione della zona. Qui si trovano anche le grotte di Lumiang e di Sumaguing.
L’ultima tappa di solito è Baguio, chiamata “la capitale d’estate“, durante i mesi estivi, infatti, i monsoni arrivano con minore intensità rispetto a Manila. Qui sorge il mercato più grande delle Filippine, aperto 24 ore al giorno, ed è nota per le sue incredibili ed antiche terrazze di riso, abitate per lo più da popolazioni tribali chiamate Igorot.


ISOLE VISAYAS

Questo arcipelago raggruppa un gran numero di isole, che formano la parte centrale dell’arcipelago delle Filippine, comprendono 3 regioni e 16 province, e le isole più conosciute che ne fanno parte sono:

-> Visayas Occidentali: comprendono le isole di Palawan, Panay (dove si trova Boracay) e la metà occidentale dell’isola di Negros;
-> Visayas Centrali: comprendono le isole di Cebu, Bohol e Siquijor e la parte orientale dell’isola di Negros (dove si trova anche Dumaguete);
-> Visayas Orientali: comprendono le isole di Leyte e Samar.

Capoluogo delle Visayas Centrali e centro di interesse culturale, ricco di tradizioni, festival, eventi, nonché luogo di attrazione turistica, per le spiagge, per l’island hopping nelle isolette vicine, trekking alle cascate, per le immersioni, lo snorkelling e perché si può nuotare con lo squalo balena.

Cebu City è anche la più antica città delle Filippine. A Mactan si trova l’aeroporto internazionale, ma si trovano anche belle spiagge e molti resort e hotel, è quindi un punto d’appoggio ideale per chi vuole rilassarsi prima o dopo un volo intercontinentale, senza avere lunghi trasferimenti o ritardi dovuto al traffico di Manila. Vale la pena visitare il centro città, con i suoi monumenti e musei, influenzati dalla colonizzazione spagnola, tra cui Forte San Pedro, Lapu-Lapu Shrine, La Croce di Magellano, la Basilica del Santo Niño, Heritage of Cebu e Colon Street. Poco fuori dalla città si trovano anche il Tempio Taoista, il punto d’osservazione Tops e il Sirao Flower Garden. I bar e i locali notturni sono famosi in tutto l’arcipelago, e il panorama gastronomico è una delizia, con un’ampia scelta di ristoranti.

Cebu è anche base di partenza per raggiungere via ferry o strada molte meravigliose isole e spiagge incontaminate, tra cui Bohol, Dumaguete, Siquijor e Malapasqua.

BOHOL è un’isola a sud di Cebu, raggiungibile dalla città con sole due ore di ferry, oppure un breve volo interno da Manila o El Nido su Tagbilaran. E’ un’isola ricca di paesaggi unici, mare splendido, spiagge di sabbia bianca, fiumi, molte grotte e cascate, sorgenti naturali, e vi si trova anche il piccolo Tarsier, il primate più piccolo al mondo.

La maggior parte delle strutture ricettive si trova a Panglao, a sud-est di Bohol, qui si possono trovare dai piccoli hotel ai resort di più alto livello. Panglao è diventata una delle principali destinazioni turistiche delle Filippine, rinominata per la meravigliosa barriera corallina, ideale per snorkelling e le immersioni, e le tante isolette raggiungibili in escursione, come Balicasag e Pamilacan, dove si possono anche incontrare i delfini. La spiaggia principale è quella di Alona, ma essendo molto caotica consigliamo di alloggiare in hotel come il Bohol Beach Club o il South Palms Resort, non molto lontani. Qui potrai anche noleggiare uno scooter per visitare in autonomia l’isola.

Panglao è il punto di partenza ideale perché si trova vicino a tutti i luoghi di maggior interesse dell’isola, come le Chocolate Hills, ovvero 1.268 colline alte tra i 30 e i 50 metri, ricoperte di erba, che alla fine della stagione secca, diventa marrone come la cioccolata, il santuario dei Tarsi, a pochi minuti dal villaggio di Corella, dove vengono protetti e preservati dall’estinzione e il fiume Loboc, dove si possono fare delle mini-crociere a bordo di grosse chiatte.

Questa piccolissima isola si trova a nord di Cebu, il viaggio per raggiungerla è piuttosto lungo, può durare anche fino a sei ore, via terra e mare, e le strutture ricettive che vi si trovano sono molto semplici.

Malapascua è nota soprattutto per i suoi fondali e la fauna marina, ed è frequentata principalmente da coloro che amano fare immersioni e snorkeling. Si trovano infatti molte scuole di diving e agenzie che organizzano escursioni giornaliere. L’isola è adatta anche per chi vuole rilassarsi, è infatti circondata da meravigliose spiagge di sabbia bianca e l’acqua è limpida e di colore turchese.

La spiaggia principale si chiama Bounty Beach, ed è molto frequentata. Per una Malapascua più autentica consigliamo di vistare le spiagge di Langub Beach e Logon Beach. Un’escursione giornaliera da fare assolutamente è quella all’isola di Kalanggaman, una lingua di sabbia bianca in mezzo al mare, dove fare snorkeling e prendere il sole.

DUMAGUETE si trova sull’Isola di Negros, ed è la capitale della provincia di Negros Oriental, è una graziosa cittadina, dalle quali partono le più famose ed interessanti escursioni della zona, ed è conosciuta anche come la città delle persone gentili e dolci. E’ facilmente raggiungibile da Cebu, Bohol e Manila. Il volo da Manila impiega circa un’ora, mentre il ferry da Cebu circa 4 ore e da Bohol circa 2 ore.

Questa località è rinomata soprattutto tra gli amanti delle immersioni, che vengono effettuate soprattutto a sud della cittadina di Dauin, rinomata per i suoi fondali spettacolari, chiamati “Car Wrecks”, dove sono visibili barriere coralline, pesci pipa, cavallucci marini e pesci leone; ma anche perché è sede di uno dei più grandi banchi di sabbia delle Filippine, il Manjuyod White Sandbar, per l’avvistamento dei delfini e delle balene a Bais, e per l’escursione alla meravigliosa Apo Island, dove potrai avvistare le tartarughe marine, fare snorkelling e immersioni. Da Dumaguete si può visitare in giornata anche l’isola di Siquijor.

Questa tranquilla isola si trova a metà strada tra Negros e Bohol, con vista su Apo Island, ed è raggiungibile in due ore di ferry da Bohol, o un’ora di ferry da Dumaguete. Qui le strutture ricettive sono semplici ed è possibile noleggiare uno scooter, per visitare in autonomia l’isola.

Le maggiori attrazioni sono naturalistiche, qui si trovano infatti spiagge bianche, cascate, come le Cambugahay falls, grotte e alberi antichissimi. Nella città di Lazi si trova anche una chiesa, che vale la pena visitare, in quanto costruita in pietra corallina rosa.

Le spiagge sono incantevoli e hanno il vantaggio di essere poco affollate, ti consigliamo di visitare Kagusuan Beach, Salagdoong Beach e Paliton Beach.

BORACAY è la più occidentale delle isole Visayas e si trova al largo della punta nord occidentale dell’isola di Panay. Misura solo 7km di lunghezza ed 1km di larghezza, nel punto più stretto. Si raggiunge con un volo interno dalle principali isole filippine. Qui si trovano hotel piccoli e grandi, e resort, anche di alta categoria.  Nel 2018 Boracay è stata chiusa al turismo per 6 mesi, per poterla ripulire e preservare, infatti ora è vietato fumare, bere, fare falò e feste sulle spiagge e c’è un limite massimo di visitatori ammessi all’anno.

Questa è forse la destinazione turistica più famosa delle Filippine, con la sua animata vita notturna e le magnifiche spiagge di sabbia bianca, nascoste tra le scogliere. La più famosa è White Beach, premiata come spiaggia più bella dell’Asia e conosciuta per la sua sabbia fine e l’acqua poco profonda e chiara, dove risalta il turchese della laguna. In questa spiaggia si trovano numerosi hotel e resort, oltre che ristoranti e molti altri servizi, anche perché è riparata dal vento.

Qui è possibile provare anche ogni tipo di divertimento e di sport: immersioni, parasailing, windsurf, kite surf, barca a vela, golf, kayaking, canoeing, passeggiate a cavallo sulla spiaggia ed escursioni di island hopping e snorkeling.

Attività ed escursioni da Cebu

-> NUOTARE CON GLI SQUALI BALENA A OSLOB: famosa meta per lo snorkelling con lo squalo balena, si trova nel punto più meridionale dell’isola di Cebu;

-> KAWASAN FALLS: le cascate più famose di Cebu, presso la località di Badian, ideali per rinfrescarsi nell’acqua semi-dolce. Si possono visitare con una semplice passeggiata nella foresta, mentre per i più avventurosi è anche possibile fare canyoneering. Vicino a Cebu City si trovano anche le Tumalog Falls;

-> MOALBOAL E PESCADOR ISLAND: piccolo centro turistico che si trova nel sud dell’isola di Cebu, ideale per il relax, ma anche per praticare snorkeling e immersioni. Da qui è possibile raggiungere in barca la piccola Pescador Island, un santuario marino dove si possono vedere impressionanti banchi di sardine e targarughe marine.

-> SUMILON ISLAND: uno dei posti più famosi a sud di Cebu è la piccola isola di Sumilon, dove si trova un resort e moltre aree per lo snorkeling, due spiagge bellissime e percorsi attraversabili a piedi in mezzo ai boschi.


ISOLA DI PALAWAN

Si tratta della regione meno popolosa del paese, ma anche la più affascinante e di rara bellezza, con il famoso Arcipelago di Bacuit, con le sue baie nascoste, isolette, falesie a picco sul mare, laghi e acque limpide e ricche di vita. A Palawan si trova anche il fiume sotterraneo più lungo al mondo, riconosciuto tra le sette meraviglie naturali del pianeta.

PUERTO PRINCESA è la capitale della provincia di Palawan, è una cittadina graziosa, dove si possono cercare souvenir fatti a mano, provare la cucina locale o prendere parte ad escursioni verso le piccole isole di Honda Bay, dove si può fare snorkeling o semplicemente rilassarsi.

La città non ha particolari attrattive dal punto di vista artistico e storico, ma si trova vicino a Sabang, dove si trova l’Underground River (o Fiume Sotterraneo), già patrimonio UNESCO, nel 2011 è stato incluso fra le 7 Meraviglie naturali del Mondo. Si tratta di un fiume che scorre in una grotta molto lunga, che viene esplorata con una barca, per 4,3 km. Qui potrai vedere corridoi di rocce, stalattiti e stalagmiti, in un ecosistema misterioso, popolato da rare specie acquatiche e da uno straordinario numero di piccoli pipistrelli.

EL NIDO si trova a nord dell’isola di Palawan, la zona è servita da aeroporto, con voli dalle principali città e isole filippine, come Manila, Cebu, Bohol e Boracay, ed è inserita, inoltre, tra le migliori destinazioni del mondo da Conde Nast Traveller. Questa è inoltre la base più ovvia da cui partire per esplorare il meraviglioso Arcipelago di Bacuit, l’attrazione numero uno di Palawan, un meraviglioso parco marino, ornato di baie incantevoli e lagune.

Il soggiorno è possibile sia su isole resort, per chi ha un budget medio/elevato, con tutte le escursioni incluse, oppure nei villaggi di El Nido, Corong Corong o Lio Tourism Estate, con escursioni programmate giornalmente, per budget più ridotti.

I quattro resort su isola privata sono Apulit 4*, sulla costa orientale, e Miniloc 3*, Lagen 4* e Pangulasian 5*, sulla costa occidentale, la zona più famosa e conosciuta di El Nido. Questi resort sono piuttosto esclusivi e permettono un soggiorno all’insegna del relax e del comfort, con le meraviglie dell’arcipelago raggiungibili con escursioni riservate solo agli ospiti del resort.

Per chi ha un budget più ridotto consigliamo di valutare il soggiorno a Lio Tourism Estate, una zona nuova, dedicata al turismo ecosostenibile, e molto più tranquilla rispetto alla città di El Nido. Le strutture alberghiere sono semplici ma pulite e accoglienti, come Seda Lio 4*, Casa Kalaw 3*, Huni Lio 3*, Balai Adlao 3*, Hunio Lio 3* e Hotel Covo 3*, e vicine alla spiaggia.  Da qui bisogna necessariamente prendere parte a delle escursioni in barca, divise in tour A, B, C e D e permettono di esplorare Big Lagoon, Secret Lagoon, Matinloc Island, Small Lagoon, Secret Lagoon, Paradise Beach..e molto altro.

La piccola città di Coron (Coron Town), si trova nella parte sud dell’isola di Busuanga, ed è la base ideale per esplorare le meravigliose Calamianes, un gruppo di isole a nord di PalawanL’isola di Coron, invece, si trova proprio di fronte a Coron Town, e vi si trovano le più belle attrazioni della zona, come il famoso Kayangan Lake. A Busuanga si trova anche il piccolo aeroporto domestico, dove arrivano e partono i voli da/per Manila, Clark, Cebu e El Nido.

La zona più comoda per l’alloggio è Coron Town, dove ci sono hotel semplici ma confortevoli e ben posizionati, come il Funny Lion 3* e il Corto del Mar 3*, da dove partono anche le escursioni giornaliere in barca, per esplorare la bellissima baia, le sue spiagge e le molte isole dal mare cristallino, dove fare anche dell’ottimo snorkeling.

Le escursioni più famose sono sicuramente quelle alle isole di Malcapuya, Banana, Bulog Dos, a Kayangan Lake, Siete Pecados e Twin Lagoon, ma anche ai famosi relitti che si trovano in questa zona, come il Lusong Gunboat, che ora ospita al suo interno molti coralli e pesci.

INFORMAZIONI PRATICHE
per viaggiare alle Filippine

COVID-19

Aggiornato l’11/06/2021:

Le Filippine sono ancora chiuse al turismo internazionale, i viaggi sono permessi solo a coloro che sono già residenti nel paese, coniugi e figli stranieri di cittadini filippini, etc.
Anche l’Italia le classifica come un paese dell’elenco E, quindi non raggiungibile per turismo.

Maggiori informazioni al sito https://philippines.travel/safetrip (Dipartimento del Turismo delle Filippine) o al sito https://ambmanila.esteri.it/ambasciata_manila/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/avviso-urgente-emergenza-coronavirus.html

CLIMA, QUANDO ANDARE

Il clima è tropicale-equatoriale, con temperature che oscillano tra i 25° e i 40° durante tutto l’anno e vi è un alto tasso di umidità. La temperatura del mare si mantiene sempre sui 27° circa.

Le Filippine si trovano a cavallo tra il Tropico del Cancro e l’Equatore, per questo motivo esistono due zone climatiche diverse:
-> La parte dell’arcipelago che si affaccia sul Mar delle Filippine presenta un clima tropicale monsonico, con una stagione calda e umida da maggio a novembre, e una stagione secca da dicembre ad aprile;
-> Nella parte orientale e meridionale il clima è equatoriale, con temperature molto elevate e precipitazioni distribuite equamente durante tutto l’anno. La parte orientale, nel periodo compreso tra giugno ed ottobre, è spesso soggetta a frequenti precipitazioni, e possono verificarsi anche tempeste tropicali e tifoni.

Il periodo migliore per visitare le Filippine va quindi da novembre a maggio. 

COME ARRIVARE & SPOSTARSI

Le Filippine sono servite da ottime compagnie aeree, come Emirates, Qatar, Cathay Pacific, Korean Air, Asiana, Oman Air. Il volo per raggiungerle dura dalle 16 alle 18 ore, a seconda dello scalo.

I due aeroporti principali sono quelli di Manila e Cebu, ci sono anche alcuni voli su Kalibo, vicino Boracay.

Il Ninoy Aquino International Airport di Manila (NAIA) dista 7Km dal centro città e l’aeroporto domestico di Manila si trova a 1km dal NAIA. L’aeroporto di Cebu si trova invece a Mactan, a circa 15 Km dal centro città . Negli aeroporti internazionali si trovano duty free e negozi di souvenir, punti informazioni e assistenza turistica, desk di hotel e agenzie di viaggio, noleggio auto, banche e sportelli bancomat, ufficio postale, telefoni pubblici, infermerie e deposito bagagli. Solitamente i trasferimenti dall’aeroporto sono sempre inclusi nei nostri preventivi, se così non dovesse essere è meglio rivolgersi a taxi autorizzati.

Il trasporto aereo interno fra le maggiori città è garantito da Philippines Airlines, Cebu Pacific, Air Swift, Air Asia. Diverse località sono collegate invece da traghetti e ferry, tuttavia, salvo alcune ristrette eccezioni (per esempio nelle Visayas), lo standard dei servizi marittimi passeggeri non è adeguato alle esigenze della clientela occidentale.

Via terra, le principali città del paese sono collegate da moderne autostrade, oltre che da un ampio sistema di trasporti pubblici, che includono: gli esotici jeepney , treni, taxi, bus, trikes e nei parchi delle maggiori città, i calesa. All’interno di Manila è possibile spostarsi attraverso la rete metropolitana LRT e MRT.

DOCUMENTI NECESSARI

Per i cittadini dell’Unione Europea occorre avere il passaporto valido almeno 6 mesi dopo la data del ritorno, considerando gli scali aerei necessari per raggiungere il Paese. Per i cittadini italiani che vogliano soggiornare nel Paese per meno di 30 giorni non è necessario l’ottenimento di un visto.

Si ricorda che negli aeroporti internazionali e nazionali filippini è obbligatorio per tutti i passeggeri che si imbarcano il pagamento di una tassa aeroportuale di uscita, 550 Peso per i voli internazionali e 200 Peso per i voli domestici (pagabili esclusivamente in Peso Filippini).

SICUREZZA

La microcriminalità (borseggi, scippi) è presente come in altre zone del mondo, in particolare in alcuni quartieri di Manila (ad esempio Quezon City). Si consigliano quindi le norme di buon senso come ovunque, stai attento ai tuoi valori, alle borse, non camminare nelle ore notturne in vie isolate etc.

Sono inoltre sconsigliati dalla Farnesina i viaggi nella regione del Mindanao (la regione più meridionale, con una forte componente islamica, a contrario del resto del paese, che è a maggioranza cattolica) a causa del periodico ripetersi di scontri armati tra esercito e forze ribelli.

In considerazione della particolare esposizione delle Filippine a fenomeni vulcanici e tellurici (l’arcipelago è situato nell’ “Anello del Fuoco” del Pacifico), si suggerisce di informarsi accuratamente su eventuali situazioni di allerta consultando il sito internet: http://bagong.pagasa.dost.gov.ph/
Molta cautela andrà riservata ad eventuali escursioni su vulcani attivi (Pinatubo, Mayon, etc.), da effettuare comunque rigorosamente con l’accompagnamento di guide locali autorizzate.

VIAGGIARE CON I BAMBINI

Viaggiare nelle Filippine con bambini e adolescenti è possibile, il viaggio può essere rilassante, ma anche dinamico, con vari spostamenti. Ci sono attività, attrazioni (e simpatici animali) che possono essere apprezzate a tutte le età. Le precauzioni per i più piccoli sono le stesse che si raccomandano agli adulti: usare protezione solare molto alta, mantenersi idratati, utilizzare un cappello almeno nelle ore più calde, utilizzare un repellente anti zanzare, non bere l’acqua del rubinetto, avere a portata di mano medicinali per la digestione, tenere conto del lungo viaggio intercontinentale e dei possibili e vari spostamenti interni.

LINGUE PARLATE

La lingua ufficiale è il Filippino, ma in seguito all’occupazione americana oltre il 90% della popolazione parla inglese. Kia Ora Viaggi affida l’assistenza nelle Filippine a un corrispondente locale, in lingua inglese, che si occupa della maggior parte delle prenotazioni dei servizi a terra e offre assistenza per i voli e ai nostri clienti.

FUSO ORARIO

La differenza oraria tra l’Italia e le Filippine è di +7 ore. Il paese non adotta l’ora legale.

SALUTE

La qualità delle strutture sanitarie pubbliche non è adeguata, di migliore livello, invece, sono le strutture private, soprattutto nei grandi centri. Si raccomanda vivamente di stipulare, prima della partenza, una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro paese meglio attrezzato).
Sul piano sanitario non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Tuttavia si consiglia di essere aggiornati per quanto riguarda le vaccinazioni ordinarie. La vaccinazione contro la poliomielite è facoltativa. Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori superiori all’anno d’età provenienti da paesi in cui la febbre gialla è a rischio trasmissione, nonché per tutti i viaggiatori che abbiano anche solo transitato nell’ aeroporto di un paese in cui la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Consigliamo inoltre di proteggersi adeguatamente dalle punture di insetto, usando dei repellenti contro le zanzare tropicali. Alcune malattie sono presenti nel paese, come la Dengue, anche se soprattutto durante la stagione delle piogge. Si consiglia di non bere acqua corrente e di non utilizzare ghiaccio, a causa della possibile presenza di batteri. L’acqua in bottiglia è disponibile nella maggior parte di hotel, ristoranti, supermercati e negozi di alimentari.

Si raccomanda cautela per gli appassionati delle immersioni, poiché esistono camere iperbariche solamente nelle strutture private di Manila.

Ricordiamo di seguito altre elementari, ma importanti, norme igieniche di prevenzione: non consumare latte o latticini non pastorizzati, frutta e verdura crude vanno consumate solo dopo averle sbucciate, consumare solamente cibi ben cotti, proteggersi adeguatamente al sole, evitando di esporsi nelle ore più calde della giornata, usando una crema solare, cappello, occhiali etc. Ti consigliamo di partire con una piccola trousse da viaggio composta da alcuni medicinali di prima necessità e abitualmente utilizzati: disinfettanti, cerotti, fermenti lattici, termometro etc.

VALUTA

La moneta è il Peso Filippino (PHP), diviso in 100 centavos. I tagli delle banconote sono da: 20P, 50P, 100P, 500P, 1000P. Le monete sono da 5c, 10c, 20c, 1P, 5P, 10P.
Il tasso di cambio è variabile indicativamente 1€ = 61 pesos (novembre 2017). È possibile cambiare direttamente Euro in Pesos, non è necessario partire con altre valute, in aeroporto a Manila o Cebu.

ELETTRICITÁ

220 volt, AC a 60 cicli. La maggior parte degli hotel hanno prese a 110 volt.

TELEFONIA & INTERNET

Il prefisso internazionale delle Filippine è + 63.

Ci sono 3 fornitori di servizi telefonici e Internet nelle Filippine: Globe, Smart e Sun. Le SIM card sono in vendita quasi ovunque, è sufficiente acquistarne una in uno dei principali “convenience store”, durante il viaggio o in aeroporto. Egualmente facile è ricaricare la scheda, che potrà essere utilizzata automaticamente sia per le chiamate nazionali che verso l’estero.

Se sei in possesso di uno smartphone e hai applicazioni come Skype o WhatsApp, potrai sfruttare le connessioni Wi-Fi eventualmente disponibili (in hotel, nei ristoranti…) e chiamare o mandare messaggi gratuitamente. Skype può essere utilizzato anche per chiamare fissi e cellulari in Italia, a tariffe molto vantaggiose (ricaricando il credito).

Troverai connessioni Wi-FI gratuite in aeroporto, in molti hotel e luoghi pubblici, aperte oppure con password da richiedere allo staff. Sono inoltre molto diffusi gli Internet cafè.