SCOPRI LE ISOLE FIJI

Bula!
Benvenuto alle Fiji, le isole tropicali in cui trovare sole, mare cristallino, spiagge paradisiache e una sorprendente cultura.

Regalati un viaggio in un paesaggio di rara bellezza e un’ atmosfera unica, in cui il tempo sembra rallenti secondo il “Fiji Time”, lo stile di vita locale: senza stress e preoccupazioni.
Le Fiji ti entrano nel cuore anche grazie al suo popolo, tra i più accoglienti al mondo, che ti conquista con canti e sorrisi, facendoti sentire a casa.

È una meta ideale per una romantica luna di miele, un rilassante soggiorno esotico ma anche per una vacanza più dinamica, all’insegna di snorkeling, immersioni, crociere, pic-nic su isolotti che emergono a seconda della marea, sport acquatici, piccoli trekking, bird-watching, escursioni fluviali, visita di villaggi in cui scoprire l’artigianato e tradizioni come la “Cerimonia della Kava”.

Vuoi dedicare l’intero viaggio alle Fiji?
Allora puoi scegliere un itinerario “island hopping”, spostandoti ogni 3-4 giorni, per riempirti gli occhi di spiagge e paradisi tropicali.

E per un programma ancora più vario, puoi optare per una crociera, in cui ogni giorno è una scoperta!

Le principali isole aperte al turismo (Mamanuca e Yasawa) sono di dimensioni medio-piccole, quindi ideali anche per un unico rilassante soggiorno mare di qualche giorno.

Vieni a scoprire questo meraviglioso arcipelago e immergiti nello stile di vita figiano: tornerai a casa totalmente rigenerato!

Sei pronto a partire?

Isole Fiji Danza Meke

Puoi visitare le Isole Fiji in un viaggio combinato con altre destinazioni, facendo tappa in qualche metropoli internazionale (anche per spezzare il volo) oppure scegliendo un vero e proprio tour in Giappone, Australia, Nuova Zelanda… e completare il viaggio con un rilassante soggiorno mare alle Fiji.

Contattaci e troverai il viaggio perfetto per te!

Perché scegliere Kia Ora Viaggi?

Siamo un tour operator specializzato in viaggi personalizzati.

Conosciamo in prima persona le destinazioni della nostra programmazione e torniamo a visitarle per rinnovare le nostre competenze specifiche.

Organizziamo i iaggi in contatto diretto con fornitori esteri accuratamente selezionati e le migliori compagnie aeree di linea.
Affidandoti a noi avrai il vantaggio di essere seguito da degli specialisti: otterrai così un alto livello di consulenza e il miglior rapporto qualità-prezzo.

Kia Ora Viaggi è:

GUIDA RAPIDA – VIAGGI ALLE ISOLE FIJI

Situate a poche ore di volo dalla costa orientale d’Australia, le Fiji sono 333 isole di puro relax, spiagge sabbiose diffusamente circondate da barriere coralline e acque calme.

VITI LEVU

È l’isola più grande, che ospita la capitale Suva e Nadi, il principale centro turistico, con l’aeroporto internazionale e la marina di Denarau.
Viti Levu offre scenari verdeggianti e paesaggi rurali da scoprire con escursioni e attività all’aperto, ma per spiagge e lagune turchesi consigliamo maggiormente le altre isole.

Isole Fiji Nadi NovotelNADI è la porta d’ingresso alle Fiji, una piccola città comoda per gli acquisti di prima necessità e per raggiungere le meravigliose isole attorno a Viti Levu, con sistemazioni dai resort più esclusivi ai campeggi per back-packers.

Denarau é una piccola isola a sud di Nadi, situata di fronte alla costa. E’ collegata alla terraferma tramite un ponte, a soli 20 minuti dall’aeroporto e 10 dalla città. Da Denarau partono i principali collegamenti marittimi verso le isole Mamanuca e Yasawa. A Denarau si trovano eleganti resort e un prestigioso campo da golf. La Marina è apprezzata per lo shopping e i ristoranti. Il servizio Bula Bus (a pagamento) collega tutti i resort di Denarau con la Marina fino alle 23. Denarau è ideale per chi ha un po’ di tempo a disposizione a Viti Levu (spesso in base agli orari di arrivo/partenza dei voli internazionali) o intende visitare qualche isola delle Mamanuca in giornata.

Inizia circa 20 km a sud di Nadi. La strada che la percorre attraversa paesaggistici campi di canna da zucchero, villaggi, tratti di costa e corsi d’acqua ombreggiati.
Lungo la Coral Coast si trovano diversi resort, consigliati a chi cerca relax, attività all’aria aperta e un buon rapporto qualità/prezzo, senza aspettarsi lagune e spiagge ai livelli delle isole Mamanuca e Yasawa.

Pacific Harbour è conosciuta come la Capitale dell’Avventura alle Fiji, dove praticare surf, pesca sportiva e numerose altre attività, come il golf (vi è un campo a 18 buche). La spiaggia è scura e vulcanica, ma l’acqua è molto limpida.

La vicina isola di Beqa (si pronuncia Ben-ga), patria dei legendari “firewalkers”, vanta una laguna spettacolare per lo snorkeling e le immersioni, anche se le spiagge dell’isola non sono bianche e spettacolari come quelle delle Yasawa e Mamanuca. È meta di escursioni in giornata di chi soggiorna nella zona sud di Viti Levu, e ospita un paio di resort.
Nei pressi di Beqa si trova anche un’altra piccolissima isola circondata da spiagge bianche, che ospita un resort esclusivo, il Royal Davui Island Resort 5*.

Suva è la capitale delle Fiji, sede del potere economico e politico. Si è sviluppata nel tardo 1800 e ha mantenuto molte caratteristiche del suo periodo coloniale. Tra le sue attrazioni: negozi, ristoranti, locali serali, mercati, un museo e per questo può essere un’interessante escursione.

La Sunshine Coast è la costa frastagliata a nord di Viti Levu (da Lautoka a Rakiraki), che deve il suo nome al clima relativamente secco e soleggiato rispetto al resto dell’isola.
La regione montuosa attorno a Rakiraki è il luogo delle sorgenti della famosa Fiji Water.

MAMANUCA e ISOLE DELLA BAIA DI NADI

Sono le isole poco a largo della costa occidentale di Viti Levu, ideali per la balneazione: spiagge di sabbia bianca, mare quasi sempre calmo, lagune turchesi e barriere coralline stupende… Un vero paradiso dei Mari del Sud!

Isole Fiji Matamanoa MamanucaLe Mamanuca sono facili da raggiungere, in traghetto/barca veloce da Denarau o in idrovolante/elicottero da Nadi.

Le isole presentano dolci rilievi verdeggianti e soffici spiagge coralline dal colore bianco-dorato, contornate da vegetazione tropicale

Spesso le isole sono protette da un reef che rende le acque circostanti tranquille e con sfumature turchesi.
Matamanoa, Malolo, Castaway, Tokoriki, Mana, Mondriki (dove è stato girato il film “Castaway” con Tom Hanks) e la più isolata Vomo, sono le principali isole del gruppo.
Alcune di esse possono essere visitate anche in giornata da Denarau.
Qui troverai sistemazioni di tutti i livelli, da lussuosi resort a strutture più economiche. Sono isole in genere assolate.

Sono alcune isole di origine corallina più vicine a Nadi, geograficamente associate alle Mamanuca, ma considerate a parte in quanto atolli. Piatte, dalle dimensioni contenute e circondate completamente da spiagge bianche e dorate, queste isole sono meta ideale per chi desidera sole, mare cristallino e sabbia soffice a poca distanza da Viti Levu. Offrono sistemazioni di diverse categorie: Bounty e Beachcomber (l’isola dove è sempre festa, frequentatissima dai teenegers Australiani e Neozelandesi) hanno sistemazioni economiche, Treasure e Navini Island hanno resort di prima categoria consigliati a coppie e famiglie. Alcune di queste isole possono anche essere visitate come escursione in giornata da Denarau e Nadi.

ISOLE YASAWA

Le isole Yasawa offrono un paesaggio e un clima simile alle Mamanuca, ma sono più lontane, talvolta più grandi, meno frequentate e quindi più incontaminate e tranquille. Al lato esterno dell’arcipelago le onde si infrangono con maggior forza sulle scogliere di roccia lavica, ma nelle baie e lagune più riparate la costa è quasi sempre costituita da spiagge bianche e dorate ombreggiate da palme, un vero paradiso dei mari del sud! Le isole Yasawa sono state rese celebri dai film “Laguna Blu” e “Ritorno alla Laguna Blu”, girati sull’isola di Nanuya.
E’ attivo un economico collegamento marittimo da Denarau, che collega tutte le isole Yasawa facendo numerose tappe intermedie. Per raggiungere le strutture più distanti, la barca impiega circa 5 ore; è una piacevole e tranquilla navigazione che permette di ammirare il panorama di queste splendide isole. Per chi volesse raggiungere le isole più in fretta, in qualche caso è possibile utilizzare l’idrovolante.

Anche in questo isole si trovano strutture di vario livello e per ogni esigenza: dai resort più costosi alle sistemazioni più economiche.

VANUA LEVU, TAVEUNI E LE ALTRE ISOLE DEL NORD

La regione settentrionale delle Fiji comprende Vanua Levu, Taveuni e isole più piccole come Laucala, Qamea, Matangi, Namenalala, Nukubati Kaimbu.
Si raggiungono in aereo da Nadi e Suva e anche per questo più lontane dal turismo di massa.

La seconda isola più grande delle Fiji è poco frequentata dal turismo di massa e quindi adatta a chi cerca qualcosa “fuori dal comune”. Dalla pittoresca cittadina di Savusavu, con la sua baia punteggiata di barche e yacht, alla foresta pluviale del Wasali Nature Reserve, con i suoi sentieri immersi nel verde che conducono a spettacolari punti belvedere, a Vanua Levu potrai trovare tantissime attrazioni.
Potrete esplorare ad esempio il coloratissimo Snake Temple a Labasa, fare immersioni, percorrere in auto la Hibiscus Highway, avvistare i delfini… O semplicemente rilassarti su una delle spiagge dell’isola.

Taveuni è conosciuta come l’ “isola giardino” per la sua lussureggiante foresta tropicale e le sue fresche cascate; è famosa anche per la bellezza dei coloratissimi fondali che formano i 31 km del “Rainbow Reef”, assolutamente un must per chi fa immersioni.

KADAVU e LE ISOLE MERIDIONALI

Anche queste isole sono perfette per i subacquei: qui si trova il celebre “Astrolabe Reef”, la terza barriera corallina più lunga al mondo (ben 50 km!) e una natura del tutto incontaminata!

ISOLE LAU

Situate all’estremo est del territorio Fijiano, sono riuscite a preservare la loro autenticità sia grazie al loro relativo isolamento, sia al basso numero di turisti che le visitano.
La vita in queste isole è molto semplice e gli abitanti sono conosciuti per la loro bravura nei lavori manuali come l’intaglio del legno e la tipica pittura “masi”.
Solamente tre di queste isole hanno delle sistemazioni per accogliere i visitatori, ideali per chi cerca un’esperienza davvero fuori dal comune.

INFORMAZIONI PRATICHE

per viaggiare alle Isole Fiji

COVID-19

Aggiornato al 12/3/21

Le Isole Fiji sono attualmente chiuse al turismo internazionale, con timidi segnali di ripresa solo verso i viaggiatori provenienti dalla Nuova Zelanda e dall’Australia, con l’intenzione di mantenere aperta una bolla di sicurezza solo da/per questi paesi e pochi altri della regione. Le previsioni di riapertura per i viaggiatori italiani sono molto lontane, consigliamo di escludere questa meta per viaggi fino ad aprile 2022.

CLIMA, QUANDO ANDARE

Le Fiji, come altre destinazioni tropicali dei Mari del Sud, sono una destinazione che può essere frequentata tutto l’anno con temperature sempre adatte alla vita da spiaggia.
Le due stagioni climatiche sono l’estate (dicembre – marzo) con minime di 22° e massime di 31° e in cui si concentrano maggiormente le precipitazioni, e l’inverno (maggio – ottobre), con temperature minime di 19° e massime di 29° e generalmente con un clima più asciutto e al riparo dall’eventualità di incappare in qualche tempesta tropicale o ciclone.
L’interno delle isole maggiori è generalmente più fresco. Le isole sono inoltre costantemente e gradevolmente rinfrescate dagli alisei, che soffiano da est-sud est per la maggior parte dell’anno.
Il periodo migliore in assoluto per visitare le Fiji è quindi la stagione secca, o inverno.

Durante la stagione umida, il tempo nella zona nord di Viti Levu e nelle isole Mamanucas e Yasawas è quasi sempre bello con qualche breve acquazzone al pomeriggio – più frequenti a Viti Levu che nelle isole più lontane. I fenomeni meteorologici più violenti non riguardano quasi mai quest’area del paese.

COME ARRIVARE & SPOSTARSI
Le Isole Fiji si trovano a circa 4 ore di volo dall’Australia, 2 dalla Nuova Zelanda, 10 da Los Angeles, Hong Kong e Seoul…
Facendo scalo ad Auckland, poi, si possono raggiungere altri arcipelaghi del Pacifico come la Polinesia Francese e le Isole Cook.
Sono, quindi, una meta perfetta da abbinare come tappa di un “Giro del Mondo” o anche come unica destinazione di viaggio, da godersi appieno, magari con uno stop-over lungo l’instradamento di volo prescelto.

Come spostarsi una volta alle Fiji?

Viti Levu, in particolare la zona di Nadi, è ben collegata con il resto del Paese e funge spesso da punto di transito per itinerari con più tappe. Per spostarsi a Viti Levu esistono economici taxi e bus di linea, tra cui quelli senza vetri (come il Bula Bus a Denarau) che sono sempre un’esperienza divertente e permettono di mischiarsi con la gente del posto. E’ anche molto semplice noleggiare un’auto: attenzione: la guida è a sinistra come in Inghilterra!

Collegamenti aerei.

Esistono voli di linea, collegamenti collettivi e privati in idrovolante o elicottero.
I voli di linea domestici collegano le isole più lontane come Vanua Levu, Tavenui e Kadavu, con costi abbastanza accessibili.
Queste isole sono collegate anche con traghetti, soluzione non ottimale per chi si sposta per viaggio di piacere o ha tempo limitato a disposizione.
L’idrovolante e l’elicottero sono i mezzi di trasporto più comodi e veloci, ma anche i più costosi.
In caso di avverse condizioni meteo, viaggiare in idrovolante è sconsigliato in quanto i servizi vengono cancellati più facilmente rispetto a quelli marittimi.

DOCUMENTI NECESSARI
Per l’ingresso dei cittadini italiani alle Fiji è richiesto un passaporto con validità di almeno 6 mesi.
Per i cittadini di paesi non comunitari e per chi viaggia con i minori è necessario verificare preventivamente presso l’ente turismo l’eventuale necessità di un visto di ingresso.
VIAGGIARE CON I BAMBINI
I figiani sono una popolazione molto accogliente e questa attitudine è ancora più evidente se viaggi con i tuoi bimbi!
I tuoi bambini verranno sempre accolti nei villaggi, solo in alcuni resort non sono ammessi bambini al di sotto dei 16 anni.
A parte queste piccole eccezioni, qui i bambini avranno modo di divertirsi nelle spiagge di sabbia fine adatte anche ai più piccoli e di fare molte scoperte entrando in contatto con la cultura locale.
LINGUE PARLATE
La lingua ufficiale è l’Inglese e tutti lo parlano con un accento abbastanza facile da capire, è piuttosto raro trovare del personale parlante italiano
FUSO ORARIO
Le Fiji hanno 12 ore di anticipo rispetto all’ora GMT. Rispetto all’Italia sono +10 ore quanto è in vigore l’ora Legale, negli altri mesi + 11 ore. Considerando che le abitudini locali sono di alzarsi presto ed andare a dormire presto e, che la vita notturna è praticamente inesistente, conviene adeguarsi agli “orari fijani” per sfruttare al meglio la luce.
SALUTE
La situazione sanitaria è buona, non esistono infezioni virali.
L’assistenza ospedaliera è di buona qualità ma disponibile solo nella capitale Suva e nelle città turistiche di Nadi e Lautoka.
In caso di emergenza può essere organizzato un trasferimento con eliambulanza dai resort sulle isole esterne.
Nessuna vaccinazione è obbligatoria per entrare alle Fiji, a meno che non abbiate recentemente soggiornato in zone endemiche.
VALUTA
La moneta locale è il Dollaro Fijano (FJD) che vale circa 0,4 € (i tassi di cambio sono in continua variazione).
È consigliabile cambiare una certa quantità di contanti all’arrivo in aeroporto a Nadi.
Gli hotel cambiano contanti facilmente, e anche le carte di credito sono generalmente accettate, anche se talvolta si applica un leggero sovrapprezzo per il pagamento.
Esistono ATM in aeroporto e in centro a Nadi.
Consigliamo di consultare la propria banca per verificare il corretto funzionamento della vostra carta all’estero.
ELETTRICITÁ
La corrente elettrica alle Fiji è 240Volts – 50Hz. Le prese di corrente sono su modello australiano e sarà necessario un adattatore.
I migliori hotel dispongono di prese universali a 240V e 110V per rasoi elettrici e asciugacapelli.
TELEFONIA & INTERNET
Il prefisso internazionale delle Figi è +679. Per telefonare con il vostro cellulare è opportuno prima verificare che il servizio di roaming sia attivo con il vostro provider. Potete pensare di acquistare una Simcard locale, in aeroporto o a Nadi, perché il costo per una telefonata internazionale è piuttosto elevato. Se siete in possesso di uno smartphone e avete applicazioni come Skype o WhatsApp potrete sfruttare le connessioni Wi-Fi eventualmente disponibili (in hotel, nei ristoranti…) e chiamare o mandare messaggi gratuitamente. Skype può essere utilizzato anche per chiamare fissi e cellulari in Italia a tariffe molto vantaggiose (ricaricando il credito).

Internet: l’accesso a Internet è disponibile nella maggior parte delle Isole. Molti Hotel offrono la connessione gratuita e gli Internet cafè sono molto diffusi.