SCOPRI IL GIAPPONE

Youkoso!
Benvenuto nel Paese del Sol Levante, dove la storia millenaria si proietta sull’era moderna: una fonte di ispirazione e innovazione allo stesso tempo.

Parti per il Giappone e scopri i suoi meravigliosi contrasti: templi, giardini zenarti e tradizioni antiche convivono in armonia con metropoli futuristiche, tecnologia ed elettronica regalando un caleidoscopio di esperienze unico!

Lasciati affascinare da un mondo così diverso ma capace di farti sentire come a casa, grazie alla cultura del rispetto, dell’efficienza e della gentilezza che traspare dal suo popolo.

È un viaggio attraverso usanze secolari, come la cerimonia del tè, l’Ikebana (composizioni floreali), l’iconica cucina, il teatro (kabuki, noh, bunraku), il sumo, l’ospitalità dei ryokan e il benessere degli onsen, l’artigianato (sete, ceramiche, lacche, lamine d’oro..), ma anche la vivace vita moderna, con gli eventi, lo shopping di tendenza e molto altro ancora!

Qui potrai svegliarti in una frenetica città e poco dopo ritrovarti in paesaggi senza tempo e luoghi spirituali, dove scambiare lo sguardo con giardinieri dediti a curare scenari sempre perfetti.

Concedi 5 minuti ad alunni che chiedono un’intervista giusto per relazionarsi in inglese, perditi tra le stradine dei quartieri storici, ammira la fioritura dei ciliegi o il foliage autunnale, assaggia specialità locali, come sushi, riso e tempura, soba al curry, sake…

Tanti sono i motivi per cui visitare questo paese e ottimi sono i mezzi per farlo, grazie a collegamenti efficienti e treni veloci!

Nara cervo Kasuga

Puoi considerare il Giappone come unica meta del tuo viaggio oppure sceglierlo per la parte culturale dell’itinerario, prima o dopo un rilassante soggiorno su isole tropicali (Polinesia Francese, Isole Fiji, Nuova Caledonia, Filippine, Thailandia, Maldive, Mauritius, Seychelles…).

Contattaci e troverai il Viaggio perfetto per te!

Perché scegliere Kia Ora Viaggi?

Siamo un tour operator specializzato in viaggi personalizzati. Conosciamo in prima persona le destinazioni della nostra programmazione e torniamo a visitarle per rinnovare le nostre competenze specifiche. Organizziamo i Viaggi in contatto diretto con fornitori esteri accuratamente selezionati e le migliori compagnie aeree di linea. Affidandoti a noi avrai il vantaggio di essere seguito da degli specialisti: otterrai così un alto livello di consulenza e il miglior rapporto qualità-prezzo.

GUIDA RAPIDA DEL GIAPPONE

Il Giappone è un paese dell’Asia orientale affacciato sull’Oceano Pacifico e composto da 5 principali regioni insulari: Hokkaido, Honshu, Shikoku, Kyushu e Okinawa.

HONSHU

È l’isola più grande e rilevante del Giappone, che ospita le principali città e località turistiche, tra cui: Tokyo, Kyoto, Nara, Osaka, Hakone, Monte Fuji, Nikko, Kanazawa, Takayama, Shirakawa-go, Himeji, Hiroshima, Miyajima e molte altre.

TOKYO è un mix di cultura e avanguardia, che si mescolano a seconda delle zone:

> Tokyo nord est: quartiere di Asakusa (con l’antico tempio Senso-ji), la panoramica Skytree Tower (634 metri), il parco di Ueno, Akihabara (per appassionati di elettronica, anime e manga) e le palestre di sumo.

> Tokyo centro: con il Palazzo Imperiale e i suoi meravigliosi giardini, la stazione centrale, l’elegante quartiere di Ginza (noto per le grandi firme), i giardini Hamarikyu. Non distante si trovano anche la Tokyo Tower e i quartieri di Akasaka e Roppongi.

> Tokyo ovest: le moderne e vivaci zone di Shinjuku e Shibuya, il Santuario Meiji (un’oasi tra i grattacieli), il Tokyo Metropolitan Government Building (che offre viste panoramiche), Harajuku (dove incontrare cosplayer).

Raggiungibili in giornata, ma valide anche per un soggiorno, sono: Hakone, Nikko e Kamakura.

Monte Fuji GiapponeHAKONE E MONTE FUJI: a 1 ora e mezza da Tokyo, questa zona ha rilevanza naturalistica e geotermale. Le località di riferimento ad Hakone sono Odawara (collegata alla ferrovia veloce), Hakone-Yumoto e Gora. Per visitare l’area consigliamo: la funivia panoramica (che offre viste sul Monte Fuji e Owakudani, con i suoi fumi sulfurei), una crociera sul lago Ashi e il treno montano Hakone-Tozan. Tra le attrattive vi sono anche il parco-museo Chokoku-no-mori e i numerosi “onsen”, per un’esperienza di benessere.

KAMAKURA: un’ora di treno a sud-ovest di Tokyo si trova questa cittadina costiera, nei dintorni della quale è possibile ammirare una statua gigante di Buddha e molteplici complessi templari, di diverse tipologie e dimensioni.

NIKKO: a 2 ore di treno da Tokyo, è una meraviglia di bellezze naturali e capolavori architettonici (Patrimonio UNESCO), tra cui: il Santuario Tosho-gu, il ponte di Shinkyo, il Lago di Chuzenji-ko e la Cascata di Kegon-no-taki.

KYOTO è stata capitale del Giappone per oltre 1.000 anni ed è culla di arti, cultura e spiritualità. È una città moderna, ma regala angoli tradizionali in cui l’epoca degli Shogun sembra non essere mai passata, come a Gion (il “quartiere delle Geishe”).

Innumerevoli e meravigliosi i templi, come il Kinkaku-ji, Ryoan-ji, Kiyomizudera, Sanjusangendo, Nanzen-ji, Ginkaku-ji e il santuario di Yasaka.
Altre attrazioni sono: il palazzo imperiale, il castello di Nijo, il sentiero del Filosofo, le stradine Sannenzaka-Ninenzaka e la torre panoramica.
Kyoto è facilmente collegata ad Osaka e all’aeroporto Kansai.

Da visitare in giornata: Arashiyama, Fushimi Inari e Nara.

ARASHIYAMA, 20 minuti di treno a ovest di Kyoto, è una zona tranquilla, famosa per la sua foresta di bambù, che conta anche diversi templi e botteghe. Da non perdere a dicembre durante l’Hanatoro quando i sentieri interni veranno illiminati da lanterne.

FUSHIMI INARI è un santuario che si trova pochi minuti di treno a sud di Kyoto ed è un’emblema del Giappone soprattutto per il corridoio di “torii” arancioni, che conducono alla cima della collina su cui è situato.
 

NARA (circa un’ora di treno a sud di Kyoto) è un’antica capitale del Giappone e ospita alcuni templi importanti, come il Todai-ji (con la statua gigante del Buddha) e il santuario shintoista Kasuga Taisha, con una miriade di lanterne. L’area è di fatto un grande parco, dove passeggiare in compagnia di docili cervi, da sempre rispettati perché considerati “messaggeri degli dei”.

KANAZAWA permette di riscoprire il Giappone del periodo feudale, con le case dei samurai a Naga Machi, il quartiere tradizionale di Higashi Chaya, il castello e il magnifico giardino Kenrokuen. Kanazawa è anche importante centro dell’artigianato locale (kimono di seta, ceramiche, lacche, lamine d’oro, ecc..) ed è celebre per la sua cucina tradizionale. Merita anche fare una visita al folcloristico mercato di Omicho e una degustazione di sake in una delle varie cantine.
 

TAKAYAMA, raccolta tra le montagne della prefettura di Gifu, è una piacevole cittadina in grado di regalare ancora oggi l’atmosfera del Giappone al tempo dei Samurai. Il centro, a misura d’uomo, è caratterizzato da vicoli compatti e ordinati, le cui antiche abitazioni in legno sono state riconvertite in piccoli negozi, ristoranti e musei. Rilevanti i festival che si tengono in primavera e in autunno. Da Takayama si possono raggiungere i villaggi storici di Shirakawa-go e Gokayama.

SHIRAKAWA-GO e GOKAYAMA sono tranquilli villaggi montani, circondati da campi di riso. Sono siti Patrimonio UNESCO grazie alle tradizionali case “Gassho-Zukuri”, strutture in legno con tetti di paglia, dove venivano allevati i bachi per la produzione di seta da Kimono.

OSAKA è una città moderna, con grattacieli e insegne luminose, dove lo sviluppo economico va a pari passo con un’atmosfera vivace.
Il suo centro è composto da due aree principali: una più settentrionale dove si trovano Osaka e Umeda (ricche di alberghi, ristoranti, gallerie e negozi) e una meridionale, con Namba (e le sue aree commerciali pedonali) e Dotonbori (lungo l’omonimo canale, con pub, bar, karaoke e ristoranti alla mano).
L’antico centro storico è ad est di queste zone e custodisce il bel Castello.

ll MONTE KOYA (900 m slm) si trova a sud di Osaka ed è uno dei maggiori centri monastici del Giappone. Sulla vetta del Monte è situato il Kongobu-ji, principale tempio del Buddismo Shingon, fondato nell’816. Da allora oltre 120 templi e monasteri sono stati eretti, alcuni dei quali offrono alloggio ai visitatori, con cucina vegetariana e possibilità di unirsi alle meditazioni. L’area è Patrimonio UNESCO ed è caratterizzata da foreste di cedri, sentieri per trekking e un vasto cimitero monumentale.

Hiroshima Bomb Dome

HIROSHIMA: nota al mondo per l’esplosione che la distrusse, è oggi una piacevole città moderna, che ospita l’importante “Parco della Pace”, patrimonio UNESCO a testimonianza delle devastazioni delle armi nucleari. Tra gli altri luoghi da visitare: il giardino Shukkei-en, il Castello e il Museo di Arte Contemporanea.
 
A meno di un’ora da Hiroshima si trova l’ISOLA di MIYAJIMA: luogo sacro celebre per il suo affascinante “torii galleggiante”, il portale del santuario di Itsukushima (593 d.C.) e per i cervi che girano indisturbati.
Per raggiungerla da Hiroshima si prendere il treno locale per Miyajimaguchi (circa 30 minuti), quindi un apposito traghetto che in 10 minuti collega l’isola alla terraferma.

KURASHIKI è una cittadina storica situata 30 minuti a ovest di Okayama, con un affascinante distretto commerciale lungo un caratteristico canale fiancheggiato da salici. È conosciuta come la culla del denim in Giappone.

HIMEJI è famosa per il suo Castello (patrimonio UNESCO), un edificio del XV secolo a scopo militare, tra i più antici e visitati del Giappone. Si raggiunge facilmente da Kyoto, Osaka e Hiroshima, essendo sulla linea dello shinkansen che collega queste città.

TOTTORI è una meta di interesse naturalistico, affacciata sul Mar del Giappone e un po’ fuori dai classici circuiti turistici.
La sua costa è famosa per le ampie dune di sabbia, mentre nell’interno spiccano i monti Daisen e Mitoku, sia per l’aspetto spirituale che per le escursioni che offrono.

LE ALTRE ISOLE DEL GIAPPONE

La prefettura di Okinawa costituisce l‘estremità sud-occidentale del Giappone: comprende 160 isole (un terzo delle quali disabitato) con un clima oceanico subtropicale. Nota in passato come il regno Ryukyu, Okinawa è oggi meta vacanziera con capoluogo Naha, da dove poter raggiungere, con traghetto o aereo, anche altre isole minori.
È un arcipelago di bellezze naturalistiche: mare cristallino ricco di coralli, foreste rigogliose, fiori dai colori brillanti, spiagge di sabbia bianca.

Il periodo migliore è tra giugno e ottobre, anche se in generale la zona potrebbe essere interessata da piogge (tarda primavera) e tifoni (fine estate/inizio autunno).

È l‘isola più a nord del Giappone e infatti il suo clima vede estati corte ed inverni rigidi, che la rendono luogo ideale per sport sulla neve e il Festival che si tiene a Febbraio, con creazioni di meravigliose sculture di ghiaccio.
Il paesaggio è ricco di parchi nazionali, monti, colline, fiumi, laghi e vulcani che permettono molte attività, tra cui: escursionismo, mountain bike, canoa, rafting, bagni termali, bird watching. Il capoluogo è Sapporo.

È la terza isola più grande del paese, situata a nord dell’arcipelago di Okinawa.
I centri principali sono Fukuoka, Kagoshima, Beppu, Kumamoto e Nagasaki, ma in generale offre uno spaccato di Giappone autentico e dallo stile di vita rilassato.
L’isola attrae sotto l’aspetto culturale, culinario e soprattutto naturalistico, con meravigliose montagne (come il Monte Karakuni, ideale per escursioni), vulcani, sorgenti termali (tra cui l’area di Beppu Onsen), fiumi e spiagge tranquille.

Shikoku è la più piccola e meno sviluppata tra le quattro maggiori isole del Giappone.
Il suo centro principale è Kochi. Tra le attrazioni vi sono il parco di Ashizuri Uwakai e le terme naturali di Dogo, tra le più antiche di tutto il paese.

L’isola è ideale per viaggiatori che desiderano scoprire un Giappone autentico e poco globalizzato.

Soggiornare in un Ryokan
I Ryokan sono delle strutture ricettive che offrono un’ospitalità tradizionale e per questo ideali per immergersi nella cultura giapponese.
Possono essere semplici (tipo locande) oppure ryokan-hotel di alto livello, anche in stile più moderno, ma in genere sono accumunati dall’offrire un soggiorno in camere con tatami e futon, una cucina tipica con prodotti stagionali e la possibilità di accedere ad un’area onsen (bagno termale comune, diviso tra uomini e donne).
I più lussuosi dispongono di camere con vasca privata, spesso su terrazze con viste naturalistiche.
I costi non sono contenuti, sia per il contesto che per i servizi offerti (la mezza pensione è quasi sempre inclusa), ma è un’esperienza consigliatissima!

INFORMAZIONI PRATICHE

per viaggiare in Giappone

CLIMA, QUANDO ANDARE

Considerati i 3.000 km di estensione, il Giappone ha un clima che varia a seconda della latitudine.
A nord (isola di Hokkaido) fa freddo, con inverni rigidi ed estati miti, nelle isole centrali (Honshu, Kyushu e Shikoku) il clima è temperato, mentre è quasi tropicale nell’arcipelago di Okinawa, a sud.

Nelle isole principali e centrali del Giappone vi sono 4 stagioni, simili alle nostre:
– la PRIMAVERA (da Marzo a Maggio) è la stagione più famosa, perché è possibile ammirare l’Hanami (o Sakura): la meravigliosa fioritura dei ciliegi. Tra Maggio e Giugno si concentrano maggiori piogge.

– l’ ESTATE (da Giugno ad Agosto) vede temperature più alte e maggiore umidità. Tra fine agosto a settembre/ottobre vi possono essere dei tifoni.

– l’ AUTUNNO (da Settembre a Novembre) è il secondo periodo migliore: le temperature sono miti e il paesaggio diventa suggestivo grazie al foliage (Momijigari / Kanpūkai), quando le foglie degli aceri si tingono di rosso-arancione-giallo.

– l’ INVERNO (da Dicembre a Febbraio) vede temperature abbastanza fredde, ma cieli generalmente tersi.

Attenzione: il Capodanno, la fioritura dei ciliegi, la Settimana d’Oro (a cavallo tra aprile e maggio) e la festa dell’O-bon (a metà Agosto) sono i periodi maggiormente richiesti e costosi, quindi è consigliabile prenotare con ampio anticipo.

COME ARRIVARE E SPOSTARSI

Moltissime compagnie aeree operano voli dall’Italia al Giappone, attraverso collegamenti diretti o con scalo.
Il Giappone gode poi di voli diretti per le Isole Fiji, la Polinesia Francese e la Nuova Caledonia.

Per spostarsi nell’Honshu (l’isola principale del Giappone) il treno è il mezzo più pratico, tanto da essere preferito ai voli interni.
I treni veloci Shinkansen garantiscono trasferimenti efficienti tra le città.
Per gli itinerari con diverse tappe la soluzione più comoda è il Japan Rail Pass: un abbonamento ferroviario riservato ai viaggiatori, da acquistare prima della partenza. Può essere da 7, 14 o 21 giorni ed è utilizzabile  su tutte le linee Japan Rail (ad eccezione dei treni Nozomi, Mizuho e Hayabusa Shinkansen). È inoltre valido sulla Tokyo Monorail Haneda Line, la Yamanote Line di Tokyo, il Narita Express, l’Haruka Express, le linee Aoimori Railways, sui bus JR locali, sul bus turistico di Hiroshima (Sightseeing Loop Bus Meipuru-pu) e sul traghetto JR Miyajima Ferry (10 minuti ditraversata).Il Japan Rail Pass NON E’ VALIDO sulle linee ferroviarie PRIVATE come: Hakone-Tozan, Nankai Koya, Fujikyu, Kitakinki-Tango.

DOCUMENTI NECESSARI

È richiesto un passaporto in corso di validità. Gli italiani possono soggiornare in Giappone per turismo fino a 90 giorni, per periodi superiori è necessario ottenere un apposito visto. All’arrivo bisogna essere in possesso del biglietto di ritorno o di proseguimento del viaggio.
In caso di viaggi che combinano più paesi è necessario rispettare i requisiti di ingresso previsti da ciascuna destinazione prevista dall’itinerario.

FUSO ORARIO

La differenza tra l’Italia ed il Giappone è di 8 ore con l’ora solare e 7 ore con l’ora legale, in estate.

LINGUE PARLATE

La lingua principale è il giapponese. L’inglese è utilizzato soprattutto nelle principali località, dove insegne e cartelli stradali riportano la doppia dicitura (giapponese e inglese), ma non è largamente diffuso tra la popolazione.

SALUTE

Non è necessaria alcuna vaccinazione o profilassi, ma si raccomanda un’adeguata copertura assicurativa per eventuali spese mediche, in quanto la sanità in Giappone può essere molto costosa.

VALUTA

La valuta giapponese è lo Yen. Nonostante i pagamenti elettronici siano molto diffusi, è consigliabile avere sempre del denaro in contanti.
Il cambio euro/yen può essere fatto prima della partenza o a destinazione, presso sportelli di cambio presenti in aeroporti, uffici bancari e anche apposite colonnine cambia-vaute automatiche.

ELETTRICITÀ

La potenza è 110 watt e le spine sono a lamelle piatte, per tanto è necessario munirsi di un adattatore.

TELEFONIA & INTERNET

Dall’Italia il prefisso per il Giappone è 0081.
Sono presenti telefoni pubblici (che funzionano anche a gettoni) e in loco si possono acquistare delle schede telefoniche internazionali.
I cellulari italiani funzionano se supportano almeno la rete 3G, ma chiamare o ricevere telefonate in Giappone con il proprio operatore italiano può essere veramente costoso.

La soluzione più pratica ed economica è utilizzare il proprio smartphone/tablet con applicazioni basate su connessione internet (Skype, WhatsApp, ecc..).
Molti hotel, soprattutto nelle città principali, forniscono connessione wireless, ma la soluzione più comoda è il noleggio di un pocket-wifi, ovvero un router internet con traffico prepagato attraverso il quale avere una connessione sempre a disposizione, da utilizzare direttamente anche con il proprio smartphone.