SCOPRI LE ISOLE COOK

Kia Orana!
Benvenuto alle Isole Cook, arcipelago della Polinesia neozelandese. Un piccolo paradiso, nel sud dell’Oceano Pacifico.

Queste isole sono conosciute come la vera Polinesia, in quanto ancora intatte e pure, dove non troverai catene alberghiere internazionali, né edifici più alti di una palma da cocco. Vantano di un clima idilliaco, di avventure infinite, romanticismo e relax allo stato puro e di una popolazione allegra e festosa.

Sono una delle mete di mare più belle del mondo, perfette per celebrare il tuo matrimonio, per i viaggi di nozze, ma anche per famiglie con bambini, in quanto molto tranquille e sicure.

Un viaggio in questa destinazione solitamente parte da Rarotonga, l’isola più grande dell’arcipelago e dove si trova l’aeroporto internazionale. L’isola misura solamente 32Km di circonferenza, e potrai vistarla tranquillamente in auto o in scooter. Qui troverai panorami diversi e vari: dalle lagune blu con bellissime spiagge di sabbia bianca, all’entroterra verde e rigoglioso, con cascate e sentieri, perfetti per il trekking.

A soli 50 minuti di volo da Rarotonga si trova Aitutaki, definita un paradiso terrestre, con una meravigliosa laguna a forma triangolare, circondata da 15 piccoli motu. Le acque cristalline sono ideali per lo snorkeling, troverai infatti molti pesci tropicali colorati, ma potrai anche rilassarti nelle sue spiagge appartate e bianchissime. 

Altre isole meno conosciute e ancora selvagge, con poche strutture ricettive, sono Atiu, Mangaia, Mauke e Mitiaro.

Inoltre potrai prendere parte a molte escursioni, come crociere in laguna, esplorare l’entroterra in 4×4 o a piedi, tour culturali, snorkeling e immersioni, o assistere alle famose serate polinesiane nei resort o presso i villaggi, come Te Vara Nui.

Hai almeno due o tre settimane a disposizione?
Allora potresti anche abbinare le Isole Cook alla Nuova Zelanda, all’Australia, o alla Polinesia Francese, per una full immersion sulla cultura polinesiana!

Contattaci e troverai il viaggio perfetto per te!

Perché scegliere Kia Ora Viaggi?

Siamo un tour operator specializzato in viaggi personalizzati.

Conosciamo in prima persona le destinazioni della nostra programmazione e torniamo a visitarle per rinnovare le nostre competenze specifiche.

Organizziamo i Viaggi in contatto diretto con fornitori esteri accuratamente selezionati e le migliori compagnie aeree di linea.
Affidandoti a noi avrai il vantaggio di essere seguito da degli specialisti: otterrai così un alto livello di consulenza e il miglior rapporto qualità-prezzo.

GUIDA RAPIDA DELLE ISOLE COOK

 

L’arcipelago è composto da 15 isole, suddivise in due gruppi: il Northern Group, meno popolato e formato da atolli corallini e il Southern Group, che costituisce quasi il 90% della superficie totale delle Isole Cook, ed è caratterizzato da isole vulcaniche più recenti. Air Rarotonga, compagnia aerea domestica, garantisce collegamenti giornalieri verso le isole.

SOUTHERN GROUP

RAROTONGA è l’isola principale e la porta d’accesso all’arcipelago, l’aeroporto internazionale, infatti, si trova nella capitale, Avarua.

Rarotonga si può visitare in scooter o in auto, il giro completo si può fare in soli 45 minuti! Qui troverai spiagge di sabbia bianca, una laguna limpida e protetta dalla barriera corallina e un entroterra montagnoso e rigoglioso, con il monte vulcanico Te Manga al centro. Le spiagge più famose sono: Aroa Beach, Black Rock Beach, Vaimaanga, Titikaveka e la laguna di Muri.

Potrai prendere parte inoltre a svariate escursioni: crociere in laguna, snorkeling, Stand Up Paddle, kayaking, immersioni, pesca, attività culturali, trekking, 4×4..Insomma non ti annoierai. A Rarotonga troverai anche molti bar e ristoranti, e un’ampia scelta di sistemazioni alberghiere. Non dimenticare inoltre di visitare il colorato mercato di Avarua!

AITUTAKI è la seconda isola più visitata dopo Rarotonga, e dista solo 50 minuti da quest’ultima. Inoltre è uno degli atolli corallini più belli dell’Oceano Pacifico. Quest’isola è la meta ideale per romantici viaggi di nozze e per chi ama il relax e il mare.

Con una meravigliosa laguna a forma triangolare, circondata da 15 piccoli motu, l’isola viene definita un vero e proprio paradiso terrestre. Arutanga, sulla costa ovest dell’isola, è il villaggio principale e la sede del porto, da cui partono le escursioni per visitare la laguna e il reef. La sera, alcuni locali e resort, propongono delle “Island nights” dove potrai assistere a spettacoli di musica e danze locali.

Come potrai immaginare, la maggior parte delle attività offerte si svolgono in acqua o in barca: è possibile fare escursioni in barca, windsurf, kitesurf, snorkeling e immersioni. La fauna marina è ricchissima, troverai coralli, pesci colorati, paguri enormi,  molluschi, pesci farfalla, murene e il Carango Gigante. Non dimenticare di visitare One Foot Island, isola deserta in un magnifico contesto naturale.

Vi è una buona offerta di alloggi sull’isola, ma per una magica esperienza sull’isola ti consigliamo di soggiornare in un “beach bungalow”, direttamente sulla spiaggia.

ATIU è un’isola fuori dai classici circuiti turistici, ideale per chi cerca un luogo tranquillo e poco affollato. Atiu è un atollo rialzato, così definito in quanto la spinta tettonica, nel corso degli anni, lo ha sollevato dal mare, fino ad una altezza di 70 metri. Si trova a soli 45 minuti di volo da Rarotonga e Aitutaki. L’offerta ricettiva è piuttosto limitata e basica, una delle migliori strutture dell’isola è Atiu Villas.

Ci sono poche spiagge, bianche e con corallo fossile in abbondanza, le più accessibili si trovano lungo la costa sud-orientale e offrono dei panorami mozzafiato La laguna circonda tutta l’isola ed offre piscine naturali con acque calme, dove nuotare e fare snorkeling. La vegetazione tropicale ricopre tutta l’isola, ci sono infatti molti percorsi di trekking e marae antichi da scoprire. Immerse nella natura si trovano anche le grotte di Anataketake, con stalattiti e stalagmiti spettacolari e dove vive un uccello endemico, il Kopeka.

MANGAIA (‘Au’Au tradizionalmente) è considerata l’isola più antica del Pacifico, ed è la seconda dell’arcipelago per estensione, ideale per viaggiatori avventurosi, che desiderano tranquillità e un luogo isolato. Si trova a soli 30 minuti di volo da Rarotonga. L’offerta ricettiva è piuttosto limitata, una delle migliori strutture dell’isola è Mangaia Villas.

L’isola è composta da una formazione corallina e calcarea chiamata Makatea, e vi si trovano una fitta rete di grotte sotterranee, ancora poco esplorate,  con meravigliose stalattiti, stalagmiti e testimonianze millenarie, protagoniste di miti e leggende, dalle suggestioni magiche e misteriose. L’entroterra dell’isola è verde e lussureggiante, con viste panoramiche spettacolari, la costa, invece, è un susseguirsi di spiagge sabbiose e appartate, con la barriera corallina molto vicina. Non perdere il mercato del venerdì, dove potrai trovare manufatti dell’artigianato, gioielli, sculture in legno, colorati parei, borse e cappelli.

MAUKE e MITIARO sono isole remote e fuori dai classici circuiti turistici, si trovano a circa un’ora di volo da Rarotonga. Le strutture ricettive sono poche e basiche.

Presentano una conformazione geografica simile, di origine vulcanica, con grotte calcaree meravigliose e piscine naturali al loro interno, dove nuotare in tranquillità. La laguna circonda tutta l’isola, ci sono scogliere di corallo fossile e piccole spiagge bianche, mentre la parte interna dell’isola è dominata da una fitta vegetazione tropicale. Troverai inoltre molti Marae, alcuni ancora usati per celebrare cerimonie locali.

NORTHERN GROUP
In queste isole non sono presenti molte strutture ricettive, sono adatte solo a viaggiatori davvero avventurosi.

PENRHYN (o Tongareva in Maori), è l’isola più settentrionale, remota e di difficile accesso dell’arcipelago, si trova a quattro ore di volo da Rarotonga. L’isola, a forma di anello, ha un’immensa e spettacolare laguna di 233km, ma ciò che la rende famosa è sicuramente il suo artigianato locale: cappelli, stuoie, ventagli, gioielli e perle, considerati i più belli di tutto il Pacifico.

MANIHIKI, o l’isola delle perle, è un bellissimo atollo, composto da 40 isolotti corallini, che formano un anello attorno alla laguna. L’isola è molto piccola e remota, si trova a tre ore di volo da Rarotonga. Manihiki è il centro dell’industria delle perle delle Isole Cook, soprattutto le perle nere, rare e preziose.

Qui è presente una struttura ricettiva basica, Manihiki Lagoon Villas.

RAKAHANGA è un’isola lussureggiante, remota e poco conosciuta, si trova a 42km a sud di Manihiki, l’unica isola con cui è collegata da un traghetto. La barriera corallina è a forma rettangolare, e circonda una grande laguna poco profonda, dove si trovano due isole principali e sette motu (isolotti). A sud-ovest si trova il villaggio di Te Kainga,  ritenuto la dimora originaria dei primi isolani, un luogo venerato e amato dalle comunità locali e dalle altre isole.

PUKAPUKA è un dei luoghi più incontaminati e isolati del Pacifico, la sua lontananza ha contribuito a mantenere le tradizioni e la cultura locale immutate per secoli. Dista 1.150km da Rarotonga. L’isola si compone di tre isolotti, Motu Ko, Motu Kotawa e l’isola principale, Wale. I primi due sono disabitati e utilizzati come piantagioni, Wale, invece, si compone di altri tre villaggi, e vanta di una chiesa dalle particolari decorazioni.

SUWARROW è un atollo dichiarato primo Parco Nazionale delle Isole Cook, questo è un importante terreno fertile per uccelli marini e tartarughe. Qui vivono solo i due custodi, che preservano e controllano l’isola, soprattutto da aprile a novembre, mesi in cui è meta di molte barche private e yatch, in quanto la sua laguna è accessibile alla navigazione.

NASSAU è una minuscola isoletta, spesso descritta come il giardino dell’Eden delle Isole Cook. Abitata da meno di 100 persone, ha una superficie di poco più di 1km, ed è l’unica isola del gruppo settentrionale senza laguna. Si trova a 83km a sud di Pukapuka, unica isola con cui è collegata da un traghetto. Anche se viene definita un’isola di sabbia, vi crescono rigogliose piantagioni di taro e i frutteti producono raccolti abbondanti durante tutto l’anno.

PALMERSTON è un’isola molto bella, ma anche la più remota del gruppo settentrionale. Vanta di sei motu immersi in un’ampia laguna e spiagge di sabbia bianca. Qui vivono solamente 60 persone, che si occupano principalmente di pesca. Occasionalmente arrivano navi da crociera e yacht.

INFORMAZIONI PRATICHE
per viaggiare alle Isole Cook

COVID-19

Aggiornato il 12/03/2021

Le Isole Cook sono attualmente chiuse al turismo internazionale, con timidi segnali di ripresa solo verso i viaggiatori provenienti dalla Nuova Zelanda, con l’intenzione di mantenere aperta una bolla di sicurezza solo da/per questo paese, e pochi altri della regione. Le previsioni di riapertura per i viaggiatori italiani sono molto lontane, consigliamo di escludere questa meta per i viaggi fino ad aprile 2022.

CLIMA, QUANDO ANDARE

Le Isole Cook godono di un clima tropicale gradevole, caldo e soleggiato, tutto l’anno, rinfrescato dagli alisei del Pacifico, con temperature medie di 27°.

I mesi meno piovosi sono quelli da aprile a novembre, con una temperatura media di 26°. A luglio e agosto le temperature medie si aggirano intorno ai 24°C, sono quindi considerati mesi più “freschi”. Il periodo più caldo e umido, invece, va da dicembre a marzo, con umidità superiore e piogge tropicali occasionali, brevi ma intense, e temperature che variano dai 22° di minima e i 30° di massima.

COME ARRIVARE & SPOSTARSI

Dall’Italia è possibile raggiungere le Isole Cook con voli che prevedono degli scali. La durata del volo si aggira intorno alle 27/30 ore.

Le compagnie aeree principali sono Air New Zealand, Virgin Australia e Jetstar, che volano più volte alla settimana da Auckland e dall’Australia (via Auckland). Air New Zealand ha un volo settimanale anche da Los Angeles, per Rarotonga. I voli dal Nord America di solito fanno scalo a Honolulu o a Tahiti, mentre quelli provenienti dall’Asia fanno scalo alle Isole Fiji.

Air Rarotonga è l’unica compagnia aerea commerciale che offre collegamenti interni tra le isole, è comoda e puntuale. Sono previsti numerosi voli quotidiani per le principali isole, quali Rarotonga, Aitutaki ed Atiu.

Al momento non ci sono navi da crociera che si fermino regolarmente alle Isole Cook, anche se, raramente, alcune imbarcazioni che attraversano il Pacifico del Sud fanno tappa a Rarotonga per qualche ora. Chi raggiunge le isole via mare lo fa a bordo di barche o yatch privati. I porti ufficiali di ingresso sono Rarotonga, Aitutaki, Penrhyn e Pukapuka.

A Rarotonga potrai spostarti utilizzando l’autobus, che fa il giro dell’isola percorrendo la costa in entrambe le direzioni, o il taxi, disponibile anche ad Atiu. Il modo migliore di visitare Rarotonga, Aitutaki e Atiu, però, è noleggiando un auto o uno scooter.

DOCUMENTI NECESSARI

Per l’ingresso dei cittadini italiani alle Isole Cook è richiesto un passaporto con validità di almeno 6 mesi. Il visto d’Ingresso è richiesto solo per permanenze superiori ai 30 giorni.

SICUREZZA

Le Isole Cook sono considerate un luogo tranquillo e sicuro, i reati commessi sono di natura non grave e non si segnalano criticità in relazione all’ordine pubblico. Si consiglia di seguire le normali norme di sicurezza e buon senso, non sono necessarie altre precauzioni particolari.

VIAGGIARE CON I BAMBINI

Le Isole Cook sono una destinazione perfetta per le famiglie in cerca di tranquillità e di un luogo non ancora toccato dal turismo di massa. L’unica difficoltà potrebbe provenire dal lungo volo intercontinentale, ma con un po’ di organizzazione anche i più piccoli potranno viaggiare senza problemi. Alcuni resort dispongono, inoltre, di mini club.

Alcune delle attività proposte sono le corse dei granchi, lo snorkeling guidato nella laguna, le passeggiate nella lussureggiante vegetazione tropicale e numerosi spettacoli culturali. Inoltre, la calda ospitalità della popolazione locale renderà ogni esperienza unica, capace di imprimersi nella memoria dei bambini con una potenza magica.

LINGUE PARLATE

Le due lingue ufficiali sono l’inglese e il maori delle Isole Cook.

FUSO ORARIO

Le Isole Cook hanno -11 ore rispetto all’ora italiana, che diventano -12 ore quando è in vigore l’ora legale.

SALUTE

La situazione sanitaria generale è buona e nessuna vaccinazione è obbligatoria per entrare alle Isole Cook. A Rarotonga sono disponibili un ospedale, una clinica dentistica e diverse farmacie. Nelle altre isole maggiori, come Aitutaki ed Atiu, troverai invece delle piccole cliniche.

Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro paese.

VALUTA

La moneta locale è il Dollaro Neozelandese (NZD) che ha un tasso di cambio variabile con l’Euro. I bancomat sono situati a Rarotonga e Aitutaki, e i pagamenti con le carte di credito e bancomat sono disponibili nella maggior parte dei resort e negozi.

L’Euro viene spesso accettato presso negozi, hotel, ristoranti e supermercati senza costi aggiuntivi, ma il resto viene dato in Dollari Neozelandesi.

ELETTRICITÀ

La corrente alle Isole Cook è a 240 AC/50 cicli, con spine come quelle che si trovano in Nuova Zelanda e Australia. Ti consigliamo di portare con te un adattatore universale.

TELEFONIA & INTERNET

Il prefisso per chiamare le Isole Cook dall’Italia è lo 00682. La rete telefonica è efficiente, Vodafone Cook Islands è l’unico operatore di telefonia mobile del paese, che opera su un sistema di rete mobile GSM (900MHz). Troverai anche un punto vendita Vodafone situato all’aeroporto internazionale. Non ci sono accordi di roaming internazionale con gli operatori italiani. 

La maggior parte degli hotel e resort di Rarotonga e Aitutaki dispone di hotspot Wi-Fi. Il 4G è disponibile a Rarotonga e Aitutaki, mentre il 3G è ora disponibile a Mitiaro, Atiu e Mauke. Se sei in possesso di uno smartphone con applicazioni come Skype o WhatsApp potrai sfruttare le connessioni Wi-Fi eventualmente disponibili (in hotel, nei ristoranti…) e chiamare o mandare messaggi gratuitamente.