Viaggio Rodrigues

L'isola di Rodrigues

L'isola più piccola dell'arcipelago delle Mascarene, è anche la più autentica. Per lungo tempo infatti, gli unici turisti che visitavano Rodrigues erano appena una manciata di escursionisti che passavano di qui per fare lunghe passeggiate su sentieri che si snodano su salite a tornanti verso Mont Lubin, Mont Venus, Montagne Charlot o Montagne Chérie.
Al crepuscolo tornavano esausti alla loro pensione per gustare del buon cibo locale.


Fortunatamente questo tipo di turismo esiste ancora, ma la frequenza di voli giornalieri da Mauritius per l'isola e la costruzione di nuovi hotel ha fatto sì che si sviluppasse anche un'altra forma di turismo. Ciononostante i veri amanti di Rodrigues non hanno di che preoccuparsi perché la nuova industria turistica non ha in alcun modo contaminato l'ambiente.
Su quest'isola non esistono veri e propri itinerari, le strade, generalmente in buono stato, salgono verso la cima delle montagne, attraversano tranquilli villaggi e l'altopiano centrale per poi tornare verso la costa.

La barriera corallina, che la circonda quasi interamente, forma una splendida laguna color turchese ideale per appassionati diver che vogliano ammirare le bellezze dei fondali, con le più diverse varietà di pesci, tartarughe e magnifiche gorgonie al largo di Point Coton, Pointe Roche Noire, Pointe Palmiste e Baladirou, nei pressi di Pointe aux Cornes. Bianche spiagge da sogno caratterizzano le coste di Rodrigues: Pointe Coton, St François, Baladirou e Petit Gravier sono tra i lidi più spettacolari. La costa sudorientale offre occasioni da non perdere a chi ama windsurf e kitesurf, grazie a una laguna di oltre 200 km2 (il doppio dell'isola stessa!) e al vento costante. Chi poi vuole unire la vacanza attiva alla scoperta delle tradizioni dell'isola potrà vivere un'esperienza unica con una battuta di pesca a bordo delle tipiche piroghe a vela che gli abitanti ancora oggi utilizzano per solcare il mare.

Innumerevoli opportunità di natura e sport vengono offerte anche dall'entroterra, dove è possibile compiere escursioni a piedi e in mountain bike fra foreste di mangrovie, appezzamenti terrazzati e piante autoctone frutto di una tenace opera di salvaguardia dell'ecosistema: fra le zone più belle quella intorno a Mont Limon e Mont Maturin, che offre una splendida vista dall'alto sull'isola.

Tranquillità, splendidi panorami e una natura intatta si possono scoprire anche nei numerosi isolotti che circondano Rodrigues, meta di imperdibili escursioni fra panorami mozzafiato e oasi che offrono rifugio a decine di specie di avifauna.

Ma a Rodrigues non è solo la natura ad essere incontaminata: grazie alla lontananza dai percorsi consueti, si è conservata intatta anche la tipica cultura creola. Potrete trovare l'autenticità delle tradizioni nella musica (da non perdere il séga tambour, una versione della danza popolare di impronta africana, come anche le versioni creole dei balli coloniali), nel tipico artigianato che propone manufatti in paglia, foglie di aloe e fibre di cocco ma anche prelibate conserve, in una gastronomia semplice, autentica e saporita, caratterizzata da pietanze squisite come il pollo al miele, le grigliate, i piatti di pesce densi di spezie.

Rodrigues è l'isola del vento. Va assaporata lentamente e con tutto il rispetto che merita. Un paradiso che si è conservato proprio grazie alla lontananza dalle rotte turistiche consuete: un mondo incontaminato tutto da scoprire.