Viaggio Isole Cook

Southern Group

Southern Group

 

Rarotonga


E' l'isola principale delle Cook, contornata da una spiaggia bianca e pulita pressochè ininterrotta, con una laguna limpida protetta dalla barriera corallina esterna. Molte le escursioni possibili per chi volesse esplorare le sue montagne e il suo interno verdeggiante.
Cosa vedere: la Beachcomber Gallery, un edificio costruito nel 1845 dalla London Missionary Society per la sua scuola domenicale e ora occupato da una mostra dedicata alle arti e all'artigianato locale (all'interno del laboratorio si possono osservare gli artigiani che confezionano articoli di gioielleria con le perle nere e intagli con le conchiglie!).
La Cook Island Library & Museum Society, che custodisce una collezione di libri rari sul Pacifico e alcuni preziosi manufatti. La Black Rock: secondo la mitologia locale, è il punto da cui partono gli spiriti dei defunti per intraprendere il viaggio verso la terra di Avaiki... La spiaggia di Muri, particolarmente bella con acqua bassa e cristallina!

Aitutaki


Uno degli atolli corallini più belli del Pacifico per la sua conformazione e i suoi colori!
Cosa vedere: Arutanga, una cittadina piacevolmente sonnacchiosa che ospita un chiesa costruita nel 1828 (la più antica delle Cook), con decorazioni in legno intagliato e dipinte di rosso, giallo, verde e bianco. I numerosi Marae, degni di nota per le grandi dimensioni delle loro pietre. La Laguna di Aitutaki, disseminata da barre di sabbia, crinali di corallo e 21 motu disabitati, è vasta, piena di colori e di forme di vita!

Atiu

Quest'isola offre poche spiagge ma panorami stupendi, belle camminate, marae antichi da scoprire e soprattutto affascinanti grotte di roccia calcarea. Atiu è famosa per la sua "makatea" (cioè isola corallina), costellata di grotte con stalattiti e stalagmiti spettacolari, la grotta più famosa è quella di Anatakitaki, molto vasta e bella, è abitata dal kopeka, un uccello raro simile alla rondine che è endemico di Atiu. La barriera corallina è molto vicina alla costa; con le sue acque limpide e profonde, Taunganui Harbour è un ottimo posto per nuotare e fare snorkelling.
Piantagioni di caffè: assolutamente da visitare una delle due fabbriche di caffè l"Atiu Coffee", la più grande che offre interessanti visite guidate della piantagione e dello stabilimento.

Mauke e Mitiaro


Le due isole presentano una conformazione geografica simile: entrambe sono circondate esternamente da una makatea e da un altopiano vulcanico nell'entroterra. Molti i marae che si possono visitare nelle due isole, alcuni di essi ancora usati per celebrazioni di cerimonie locali. Da visitare assolutamente le grotte calcaree, molte delle quali ospitano al loro interno delle "piscine" naturali color smeraldo, dove poter nuotare in tutta pace e tranquillità.

Mangaia


Seconda in grandezza dopo Rarotonga, Mangaia è molto famosa per le sue coltivazioni di ananas. Le sue colline centrali sono circondate da una makatea e la laguna racchiusa all'interno della barriera corallina è molto bassa e ristretta. Dal litorale il territorio si erge scosceso e forma dei precipizi in molti punti dell'entroterra.
Cosa vedere: esistono molte splendide grotte, tra le quali quella di Te Rua Rere, e svariati marae risalenti all'epoca precedente all'arrivo dei missionari.