Informazioni Pratiche per Viaggiare in Polinesia

Un viaggio in Polinesia Francese pensato nei minimi particolari ti farà vivere momenti indimenticabili.
Per non lasciare nulla al caso, abbiamo creato questa lista di consigli utili per farti trascorrere al meglio la tua esperienza Polinesiana!

CLIMA, QUANDO ANDARE

La Polinesia è un paese dove è estate tutto l’anno, con un clima tropicale gradevole, rinfrescato dagli alisei del Pacifico. La temperatura media, a seconda delle stagioni, varia tra i 25 e i 33° C. Le lagune hanno temperature medie tra 25 e 28°C.
(Per i sub: sappiate che fa leggermente più freddo a 10 o 15 metri di profondità, ma è sufficiente una muta da 3 mm.)

Nel corso dell’anno si distinguono due stagioni: una calda e umida, da novembre a marzo, l’altra più secca, da aprile ad ottobre. La prima è la più favorevole per visitare le isole della Società e gli atolli delle Tuamotu, la seconda è consigliata per la visita delle isole Marchesi.

Da novembre a marzo il clima è caldo e umido con piogge frequenti, soprattutto nei mesi di gennaio e febbraio. Si tratta di piogge tropicali, che assomigliano spesso a delle “docce intense”, ma che durano raramente più di 20 o 30 minuti.
Le isole della Società (e tutte le altre con rilievi significativi) sono in genere più piovose degli atolli, a causa delle alte montagne che attirano le nuvole.
La stagione più secca e “fresca” dura da aprile a ottobre (“fresca” per modo di dire, visto che le minime non scendono mai al di sotto di 22°C).
L’inizio di ogni stagione può variare da un anno all’altro: per esempio non è raro trovare pioggia all’inizio di ottobre o di constatare che a febbraio ha piovuto solo tre giorni in tutto il mese.

COME ARRIVARE & SPOSTARSI

Tutte le compagnie aeree che collegano la Polinesia offrono buoni servizi, rendendo gradevole il viaggio di circa 24 ore dall’Italia, con voli soprattutto via Parigi e Los Angeles. Inoltre, è possibile raggiungere Tahiti via Tokyo, Auckland (Nuova Zelanda), Santiago e Isola di Pasqua (Cile); anche se le frequenze dei voli con questi instradamenti sono più limitate. Si può anche visitare la Polinesia come tappa di un viaggio “Giro del Mondo”.

La compagnia aerea di bandiera è Air Tahiti Nui che opera più voli settimanali con percorso Parigi/Los Angeles/Papeete in coincidenza con voli dai principali aeroporti italiani.
Anche Air France offre voli con percorso simile, ma con minori frequenze e orari diversi.
Ricordiamo che è possibile riservarsi le tariffe più convenienti solo prenotando con largo anticipo: per la Polinesia non esistono offerte “Last Minute”!

Come spostarsi una volta arrivati in Polinesia?
Air Tahiti è l’unica compagnia che effettua voli interni tra le isole della Polinesia. Offre delle tariffe di andata e ritorno, ma la formula più conveniente prevede dei Pass: biglietti a tariffa speciale per compiere un itinerario a propria scelta, in massimo 28 giorni. L’alta stagione comprende il periodo da aprile a ottobre e le vacanze natalizie. I bambini fino a 12 anni hanno una tariffa ridotta.

Collegamenti via mare.
I trasferimenti via mare sono generalmente sconsigliati perchè scomodi e non sempre puntuali. Uniche eccezioni sono i traghetti Aremiti (tra Tahiti e la vicina Moorea) e il nuovo Terevau, un catamarano di 45 metri completamente ristrutturato in grado di navigare a 30/35 nodi tra Papeete e Moorea in circa 25/30 minuti. Questo confortevole catamarano è in grado di trasportare 360 passeggeri e 10 veicoli. E’ dotato di aree interne con aria condizionata, snack bar per ospiti, televisori ed area esterna sul retro del catamarano.
Consigliamo di valutare anche le crociere fra le isole della Polinesia.

DOCUMENTI NECESSARI

Per l’ingresso dei cittadini italiani in Polinesia Francese è richiesto un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi.
Per i cittadini di paesi non comunitari è necessario verificare preventivamente, presso un consolato francese o l’ente turismo, l’eventuale necessità di un visto di ingresso in Polinesia e nei paesi interessati dall’itinerario di volo.

Per chi fa transito o scalo negli Stati Uniti, oltre al passaporto in corso di validità è obbligatorio ottenere l’autorizzazione ESTA (o un visto d’ingresso se non si dispone di passaporto elettronico o biometrico, oppure se non si proviene da uno dei paesi membri del dispositivo).

VIAGGIARE CON I BAMBINI

Sfatiamo un mito: non è vero che la Polinesia Francese è una meta solo per coppie, anzi, è perfetta anche per famiglie con bimbi al seguito, se il lungo viaggio non vi spaventa!
Barriera corallina, bellissime spiagge, sport acquatici, delfini, balene, razze, natura rigogliosa… I vostri bambini si divertiranno un mondo!

LINGUE PARLATE

Le due lingue ufficiali sono il Tahitiano e il Francese. L’inglese è generalmente capito e parlato negli alberghi, i negozi e i ristoranti.

FUSO ORARIO

La Polinesia ha 10 ore di ritardo rispetto all’ora GMT.
Rispetto all’Italia sono -12 ore, quando è in vigore l’Ora Legale (da fine marzo a fine ottobre), negli altri mesi -11 ore.
Alle Marchesi esiste curiosamente una differenza di fuso di 30 minuti rispetto agli altri arcipelaghi. Considerando che le abitudini locali sono di alzarsi presto e andare a dormire presto, conviene adeguarsi agli “orari polinesiani”, sia per sfruttare al meglio la luce e le attività a disposizione, sia per attenuare l’effetto del fuso.

SALUTE

La Polinesia è una destinazione sicura dal punto di vista sanitario. L’acqua e il cibo sono buoni e le strutture mediche sono in genere di livello elevato. Farmacie, cliniche private, medici specialisti e dentisti privati sono raccolti intorno all’ospedale pubblico territoriale. Nelle isole gli ospedali e gli ambulatori sono sufficienti, insieme a medici che offrono ottime prestazioni. Le nostre proposte prevedono sempre la possibilità di stipulare un’assicurazione medica. Nessuna vaccinazione è obbligatoria per entrare in Polinesia.

VALUTA

La moneta locale è il Franco del Pacifico (CFP) che ha un tasso di cambio fisso con l’Euro:
1 Euro = 119,33 CFP / 1 Franco del Pacifico (CFP) = 0.008 Euro. Per praticità, aiuta ricordare che una banconota da 1.000 CFP vale circa 8 Euro.

All’aeroporto di Papeete è presente uno sportello per la conversione di Euro, Dollari americani e Yen in Franchi del Pacifico. È possibile cambiare i Franchi in Euro a fine soggiorno, in aeroporto a Papeete, con una commissione di 6 Euro circa (soggetto a disponibilità di liquidità allo sportello).

È presente anche uno sportello Bancomat per il prelievo di denaro contante (attenzione: non tutte le carte sono abilitate per il prelievo in zone remote come la Polinesia). Prima di partire meglio verificare con la propria banca. In Polinesia Francese sono accettate le carte Visa, Mastercard e American Express.

Per evitare il costo aggiuntivo della commissione e di ritardare i trasferimenti all’arrivo, consigliamo ai clienti che soggiornano in alberghi di categoria medio/alta di fare il cambio direttamente alla reception dell’hotel. Quasi tutte le spese vengono caricate sul conto della camera e pagabili con carta di credito o Euro/Dollari.

Attenzione: Se soggiornate in pensioni (che spesso non accettano le carte di credito) consigliamo di fare il cambio Euro/Dollari/Yen in aeroporto (quando possibile il giorno della partenza da Papeete verso le Isole vicine) e di prevedere una certa somma di denaro liquido anche per le spese di tutti i giorni (taxi, trasporti pubblici, bevande, souvenir, pasti, ecc..). Le banche o gli uffici postali potranno esservi utili, ma informatevi prima sugli orari d’apertura (solitamente dalle 10:00 alle 15:00) e sulla loro posizione.

Vi sono banche in tutte le isole principali, ma potrebbe essere difficile cambiare denaro nei weekend o in isole meno turistiche. Inoltre a volte vengono accettati direttamente gli Euro presso negozi, hotel, ristoranti e supermercati, con resto dato in Franchi del Pacifico (un buon sistema per cambiare i soldi se non avete trovato una banca aperta).

ELETTRICITÁ

La corrente in Polinesia Francese è a 220Volts-60Hz. Le prese di corrente sono su modello europeo continentale per spine a punte rotonde. Spesso è prodotta con dei gruppi elettrogeni, a volte rumorosi e messi in funzione a certe ore del giorno e della notte. In molti alberghi e pensioni l’elettricità viene prodotta anche con i pannelli solari.

TELEFONIA & INTERNET

Dall’Europa, per telefonare a Tahiti: 00689 (prefisso per la Polinesia Francese) + 40 (per chiamate a numero fisso/fax) e le sei cifre del numero da chiamare oppure + 87 (per chiamate a numeri cellulari VINI) e le sei cifre del numero da chiamare, + 89 (per chiamate a numeri cellulare VODAFONE) o +88 (per chiamate ai numeri cellulare VITI).
La rete telefonica di Tahiti è efficiente. Le comunicazioni telefoniche sono trasmesse via satellite e vi sono numerose cabine telefoniche a Tahiti e nelle altre isole. La maggior parte dei telefoni pubblici funziona a scheda e le schede telefoniche sono in vendita in molti negozi e negli uffici postali.

Tariffe telefoniche per l’estero: anche se si sono abbassate negli ultimi anni, i costi per telefonare dalla Polinesia rimangono alti: 0.84 Euro/minuto per Francia, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda e Giappone, 1.39 Euro/minuto per gli altri paesi.

Telefoni cellulari: l’operatore di telefonia mobile in Polinesia Francese è VINI, che gestisce una rete GSM 900/1800 Mhz e offre roaming internazionale in accordo con i principali operatori italiani.
Se pensate di fare o ricevere molte chiamate, potrebbe essere conveniente acquistare una sim ricaricabile VINI da utilizzare sul vostro cellulare (verificare se compatibile), si può acquistare in aeroporto a Papeete e solitamente offre 2GB di traffico internet e 30 minuti di chiamate locali. Il sistema più economico per comunicare con l’Italia rimane comunque tramite SMS (costo circa 70 cent). Consigliamo di chiedere maggiori informazioni al vostro gestore prima di partire, anche in merito ad eventuali promozioni per la telefonia dall’estero.
Si consiglia in ogni caso di comunicare via Skype o WhatsApp (sia chiamate che chat), appena si ha una connessione internet (in hotel, ristoranti, bar).

Internet: il principale provider Internet in Polinesia Francese si chiama MANA e nelle isole principali è attivo anche il servizio di ADSL. Il modo più economico di connettersi è attraverso internet point (non sempre facili da raggiungere) o presso alcuni hotel e pensioni, con costi piuttosto elevati, pertanto sconsigliamo di affidarsi troppo a questo sistema di comunicazione per mettersi in contatto con i propri cari. Alcune sistemazioni offrono comunque connessione WiFi gratuita. È disponibile inoltre un servizio di WiFi portatile che è possibile prenotare tramite il seguente sito https://www.tahitiwifi.com Lo si ritira direttamente all’arrivo in aeroporto (Se possibile il giorno della partenza da Papeete verso le Isole vicine, per non ritardare i trasferimenti) e per 2 settimane il costo è di circa 160 €. Funziona molto bene nelle isole della Società ma negli altri arcipelaghi il segnale non è di buona qualità.