DIVING IN POLINESIA FRANCESE

La Polinesia Francese è uno dei più straordinari paradisi subacquei del mondo, adatto anche ai meno esperti, e particolarmente attraente per la bellezza delle barriere coralline, la straordinaria visibilità e la presenza di fauna di piccole e grandi dimensioni, osservabile facilmente e senza rischi.

Con Kia Ora Viaggi potrai prenotare in anticipo le tue immersioni, cosa che ti consigliamo di fare, perché la disponibilità, soprattutto in alta stagione, è limitata. Ti consigliamo di acquistare un DIVING PASS MULTI ISOLA, così da poterti immergere in più isole!

CONSIGLI PER SUBACQUEI BREVETTATI E NON

->SUBACQUEI BREVETTATI: consigliamo di programmare un’esperienza di viaggio completa, e non solo immersioni, così da poter apprezzare la Polinesia Francese per il suo valore complessivo, facendo delle straordinarie immersioni, ma anche vivendone l’atmosfera e le meraviglie dei paesaggi paradisiaci;
->SUBACQUEI NON  BREVETTATI: consigliamo di prendete un brevetto sub prima di partire. Meglio concludere il corso in Italia, con qualche immersione di pratica, per partire con la giusta preparazione e godere delle meravigliose esperienze che la destinazione offre, anche per i principianti.

INFORMAZIONI UTILI PER LE IMMERSIONI

->PERIODO MIGLIORE PER LE IMMERSIONI: in Polinesia Francese le immersioni sono possibili, divertenti ed estremamente interessanti tutto l’anno: per la temperatura dell’acqua, che in media va da 26 a 29 gradi e, grazie alla fenomenale visibilità, da 30mt a 40mt;
->LIVELLO DELLE IMMERSIONI: La maggior parte sono classificate per Open Water o Advanced Open Water (PADI) o Livello I, II (CMAS). In genere si effettuano tra i 05 e i 25mt sotto la superficie. C’è comunque la possibilità di fare qualche immersione più tecnica (grotte, canali di corallo, immersioni in forte corrente) o profonda (per esempio per vedere gli squali martello) per i sub più qualificati;
->TIPI DI IMMERSIONI POSSIBILI: 
>Immersioni di prova: per curiosi principianti, solo in laguna e fino a 5 metri;
>Immersioni singole: per sub certificati;
>Immersioni ripetitive: due immersioni consecutive di mattina o pomeriggio, consigliate ai sub più attivi, perché consentono di ottimizzare i tempi.
>Dive Pass: tessera prepagata, da 5 o 10 immersioni, per sub attivi che
soggiornano in più isole;
>Crociere diving: al momento l’unica possibilità è offerta da Aquatiki, con catamarano da 5 cabine;
->DOVE SI TROVANO I SITI MIGLIORI: ci sono numerosissimi punti di immersione in Polinesia Francese, soprattutto alle Tuamotu. Esistono tre diverse aree di esplorazione: la laguna, che offre acque calde, limpide e poco profonde, con un’alta concentrazione di coralli e pesci coloratissimi, l’oceano e il reef esterno, con grandi e luminose composizioni di corallo, affacciate su acque blu e profonde, dove potrai osservare grandi predatori ed enormi banchi di pesce, e le Pass, ossia i canali che collegano le lagune con l’oceano, dove numerose varietà di grandi animali si muovono in un ambiente molto dinamico;
->COSA POTRAI VEDERE IN IMMERSIONE: un grande numero di specie, nella maggior parte delle isole, tra cui squali non aggressivi (martello, limone, grigi, di barriera, pinna nera, pinna bianca), molluschi, nudibranchi, tartarughe, carangidi, razze, mante, aquile di mare, barracuda, murene, pesci napoleone, pesci balestra, delfini, tonni, cernie, balene megattere (da luglio ad ottobre), banchi di pesci ed un’enorme varietà di pesci di barriera. Potrai anche fare emozionanti immersioni su relitti, pareti, grotte e tunnel di corallo;
->LE IMMERSIONI SONO SICURE?:
la Polinesia Francese è una destinazione molto sicura per fare immersioni. Le acque calde, l’ottima visibilità, la quasi assenza di correnti in laguna, combinati con l’alta qualità dei servizi di guida, offrono facili e agevoli opportunità di immersioni. Inoltre, presso l’ospedale di Tahiti c’è una camera di decompressione con molte postazioni (certificata e gestita secondo gli standard francesi), e per qualsiasi emergenza una rete di sicurezza è stata predisposta in coincidenza con Air Tahiti e le locali compagnie di elicotteri. Ti ricordiamo che non è consentito immergersi entro le 12-24 ore prima di un volo;
->PREZZI E SERVIZI:
i centri offrono una grande varietà di siti per immergersi, un buon servizio ed equipaggiamento affidabile. Il costo di un’immersione di solito comprende la guida, i trasferimenti in barca ed il noleggio dell’equipaggiamento (bombole, zavorra, cintura pesi, GAV, erogatori, maschera, mutino corto 3mm, snorkel e pinne). Solo alcuni centri diving offrono la possibilità di fare immersioni con Nitrox. Ti consigliamo di portare con te il tuo computer subacqueo e la tua muta intera 3mm in neoprene, per questioni di protezione termica e fisica da eventuali graffi da corallo;
->COSA VIENE RICHIESTO PER IMMERGERSI: dovrai portare con te il logbook e il brevetto (o una copia della loro certificazione provvisoria: CMAS Livello 1 o PADI Open Water diver) per effettuare immersioni di esplorazione. E’ sempre utile avere con sé un certificato medico valido. Ti consigliamo di stipulare anche una polizza DAN (Divers Alert Network) soprattutto se prevedi di praticare diverse immersioni durante il corso dell’anno;
->E I BAMBINI?: i bambini sopra gli 8 anni possono fare delle immersioni di prova. Le immersioni esplorative e i corsi per le certificazioni sono aperti ai bambini tra i 10 (PADI) e i 13 anni (CMAS). La maggior parte dei centri diving
fornisce l’equipaggiamento per i più piccoli, come piccole bombole di 6 litri invece che 12, piccoli GAV speciali, erogatori adattati, ecc.. I Dive Masters si occuperanno dei bambini in acqua,  pertanto non è necessaria la presenza dei genitori durante le immersioni. In ogni caso, tra gli 8 e i 18 anni, l’autorizzazione dei genitori è indispensabile.

DETTAGLI IMMERSIONI ISOLA PER ISOLA

->MOOREA: l’isola è rinomata per le sue acque tiepide e limpide, ricche di vita
marina tropicale, incluse tartarughe, aquile di mare e una grande concentrazione di diverse specie di squali (limone, pinna bianca, pinna nera, squali grigi, ecc…). I migliori luoghi per le immersioni sono Tiki, il Coral Wall, i Canyon di Opunohu e il Roses Garden; 
->BORA BORA: potrai immergerti in una delle lagune più belle del mondo: acque tranquille e poco profonde, l’ideale per i principianti. In oceano invece potrai immergerti con una gran varietà di squali, tartarughe e branchi di barracuda, al di fuori dell’unica pass. I migliori luoghi per le immersioni sono Tapu, Tupitipiti, Anau e Muri Muri;
->RAIATEA:
qui troverai un relitto di cent’anni, il “Nordby”, che ha fatto la leggenda di Raiatea, insieme alle numerose caverne e alle profonde immersioni, veramente fantastiche, con squali e nudibranchi. I migliori luoghi per le immersioni sono il Nordby, la fossa dei polipi, il Pass di Ceran e il Pass di Miri Miri;
->RANGIROA: uno dei più grandi atolli del mondo,
offre eccezionali
immersioni in corrente, con stupefacenti incontri con mante e aquile di mare, squali di barriera, tartarughe e delfini, barracuda, carangidi e vari banchi di pesci oceanici. I migliori luoghi per le immersioni sono il mulino a vento, il blu, il pass di Tiputa, l’angolo e l’acquario;
->FAKARAVA: riserva della biosfera UNESCO e il secondo più grande atollo della Polinesia,
mantiene una riserva che protegge un ecosistema naturale ricco e raro, la gemma delle Tuamotu, assolutamente imperdibile per gli appassionati di subacquea. Pass stupefacenti attirano inoltre grandi esemplari pelagici e una grande concentrazione di specie di barriera. I migliori luoghi per le immersioni sono il Pass di Ngarue a nord e il Pass di Tetamanu a sud;
->TIKEHAU:
atollo famoso per l’enorme popolazione di pesci, sta inoltre diventando una delle principali destinazioni diving grazie ai delfini, squali grigi, mante, aquile di mare, tartarughe, banchi di barracuda. I migliori luoghi per le immersioni sono la fossa degli squali, il Pass di Tuheiva, Mamaa e i Canyon;
->MANIHI:
atollo famoso per le fabbriche di perle nere originali, trae vantaggio dalla chiarissima laguna, e di conseguenza offre luoghi intimi ed entusiasmanti, aree accessibili ai sub esperti e ai principianti. I migliori luoghi per le immersioni sono il Circus, il Crack, il Drop Off, il West Point e il Crossing.

E PER I SUB ESPERTI:

->NUKU HIVA E HIVA OA: nel selvaggio arcipelago settentrionale avrai la possibilità di fare incontri magici. Il diving richiede però buone capacità, perché è assente la barriera corallina. Potrai seguire le rocciose mura vulcaniche, visitare numerose grotte, divertirti con la danza delle mante nell’oceano aperto, incontrare squali martello, barracuda, orche pigmee, tonni, ma anche aragoste e rare conchiglie. I migliori luoghi per le immersioni sono la roccia degli squali martello e la grotta di Ekamako.

I SUBACQUEI ESPERTI DI KIA ORA VIAGGI

->IRENE – Advanced Open Water e Nitrox Diver Padi – Sub dal 2005: oltre 110 immersioni registrate in Polinesia, Seychelles, Maldive, Fiji, Australia, Hawaii, Repubblica Dominicana, Mar Rosso, Italia, Croazia, Filippine;
->GIULIO – Rescue, Deep e Nitrox Diver Padi – Sub dal 2005: oltre 150 immersioni registrate in Polinesia, Seychelles, Maldive, Fiji, Australia, Hawaii, Repubblica Dominicana, Mar Rosso, Italia, Croazia. Filippine
->FRANCESCA P – Dive Master, Rescue, Deep e Nitrox Diver Padi – Sub dal 2003: oltre 500 immersioni registrate in Mar Mediterraneo, Mar Adriatico, Tirreno, Grecia, Croazia, Seychelles, Mar Rosso, Thailandia, Capo Verde.