Il Giappone è un arcipelago di straordinaria bellezza, all’avanguardia, ma dal cuore tradizionalista che potrai di certo scoprire durante le tue vacanze estive.

Come probabilmente saprai, il periodo ideale per un viaggio in Giappone corrisponde alla primavera e all’autunno, mesi di alta stagione grazie agli spettacoli naturali della fioritura dei ciliegi e del foliage. In questi mesi, anche il clima è perfetto; ad ogni modo, un viaggio in questo affascinante arcipelago è possibile tutto l’anno.

I mesi estivi potrebbero non essere consigliati per le condizioni meteorologiche: il caldo è afoso e si possono verificare tifoni.
Un viaggio fuori dai periodi più turistici sicuramente ti permetterà di toccare con mano la cultura locale; nei mesi estivi, infatti, si può parlare di puro “turismo giapponese”: la popolazione si sposta per tornare verso casa e partecipare ai rituali tipici.

Molti abitanti locali decidono di ritirarsi in zone più fresche, in prossimità dell’oceano o della montagna, mentre la sera, animano villaggi e città partecipando ai numerosi eventi estivi.
In questo periodo dell’anno il clima a nord è più mite e in gran parte del territorio il colore dominante è il verde, che ti regalerà delle vedute uniche.

Ecco alcuni ottimi motivi per organizzare il tuo viaggio in Giappone in estate.

Hanabi, i “fiori infuocati”

Tantissimi e bellissimi spettacoli pirotecnici che si svolgono in tutto l’arcipelago.
In Giappone non sarebbe estate senza fuochi d’artificio, che, per i giapponesi, sono portatori di buon auspicio, secondo la credenza comune, infatti, allontanano le energie negative.

Hanabi, Tokyo

Tra i festival di hanabi più antichi, c’è quello di Tokyo sul fiume Sumida, durante il quale, i fuochi vengono lanciati dalle imbarcazioni, regalando uno spettacolo eccezionale.
Questa tradizione ebbe inizio nel 1732.
Anche nell’isoletta di Miyajima, raggiungibile in battello da Hiroshima, potrai godere di un evento unico.
Uno spettacolo davvero imperdibile è quello di Nagaoka, un paesino di montagna nella Prefettura di Niigata. I primi tre giorni di agosto, per un paio d’ore, fa stare con la testa all’insù milioni di persone. Questo Hanabi nasce nel 1946 con lo scopo di commemorare le vittime della Seconda Guerra Mondiale.
Il cielo si colora di fuochi scoppiettanti, quando, ad un certo punto, vengono accompagnati dalla canzone “Jupiter” di Hirahara per ricordare il terremoto disastroso di Chuetsu Niigata. Questo momento, denso di emozioni, viene detto “Phoenix”.

La scalata del Monte Fuji

Monte Fuji

L’estate è un buon periodo per un viaggio in Giappone anche per chi ama la natura.
In questi mesi, infatti, è possibile accedere al Monte Fuji: la montagna più alta dell’arcipelago, patrimonio UNESCO dal 2013. Indicativamente, dai primi di luglio alla prima settimana di settembre, è possibile tentarne l’ascesa -3776 m!
Cinque sono i sentieri percorribili, lo Yoshida Trail è quello più percorso.
In moltissimi scelgono di raggiungere la cima per vedere il sole che nasce: uno spettacolo che ripaga la fatica della scalata!
Durante gli altri mesi dell’anno, tutti i sentieri vengono chiusi.

Quello che stai leggendo ti sta interessando?

Scrivici per partire alla scoperta del Giappone!

Matsuri

Estate, per i giapponesi, non è solo sinonimo di fuochi d’artificio, ma anche di festival tradizionali.
Proprio quando le giornate si allungano, la popolazione giapponese dà il via a numerose feste, in cui si indossa lo yukata o il jinbei, abiti tipici ricchi di colori e decorazioni. E ancora, carri allegorici, danze animano le serate giapponesi.
Queste celebrazioni solitamente si svolgono nelle vicinanze di templi e santuari.
In queste occasioni, le strade si riempiono di bancarelle in cui potrai assaggiare piatti locali tra cui takoyaki, squisite polpette fritte di polpo e il taiyaki, un dolcetto a forma di pesce ripieno di crema di fagioli azuki.

Uno dei festival più famosi è il Mitama Matsuri, che attrae circa 300 mila visitatori l’anno. Viene celebrato dal 1947 e, ad oggi, è rinomato per le sue 30 mila lanterne che illuminano il Santuario di Yasukuni di Tokyo, per tutti e quattro i giorni della festa – solitamente avviene a metà luglio.

Mitama Matsuri

Il Mitama Matsuri è un festival Obon, ovvero dedicato alla memoria degli antenati, in questo caso dei caduti.

Un altro festeggiamento da non perdere è il Nebuta Matsuri, ad Aomori, facilmente raggiungibile da Tokyo. Carri tridimensionali, bambole di cartapesta, fuochi d’artificio illuminano il paese.
I Nebuta sono enormi figure di cartapesta che solitamente rappresentano personaggi divini, locali oppure celebrità.
Questi carri sono accompagnati da fiumi di persone che cantano e ballano indossando abiti tipici. Anche tu potrai partecipare ma dovrai procurarti l’haneto, il costume tipico della danza – noleggiarne uno costa circa 20/30 euro.

Obon

Tipica Danza Bon Odori durante gli Obon

Ogni anno, a metà agosto, i giapponesi celebrano questa festa che vuole ricordare i defunti.
Secondo la tradizione, in questi giorni gli spiriti dei propri cari tornano a visitare i loro parenti.
Ecco, quindi, che la popolazione giapponese si raduna attorno alle tombe, portando, come segno di offerta, del cibo presso altari e templi.
Durante l’Obon, caratteristiche sono le lanterne di Chōchin, che hanno proprio lo scopo di guidare gli spiriti verso la casa dei propri cari.
I giapponesi cercano di comunicare con loro attraverso le danze della Bon odori. Alla fine degli Obon, la tradizione vuole che le anime degli antenati ritornino nelle loro tombe, sempre guidati dalla luce delle lanterne.
Gli Obon si celebrano dal 13 al 15 del settimo mese, che cambia a seconda del calendario solare e lunare; ecco perchè in alcune regioni del territorio si festeggiano ad agosto e in altre a luglio.

Che caldo… Facciamo un bagno?

Come abbiamo detto, l’estate giapponese è molto calda e afosa.
Per staccare dal tour potrai trascorrere un po’ di tempo in posti come Kamakura ed Enoshima.
In alternativa, se ti trovi a Tokyo e non vuoi spostarti troppo, l’isola artificiale di Odaiba fa al caso tuo.
Il Giappone, inoltre, offre numerosissime attività per gli amanti degli sport acquatici quali immersioni, rafting, windsurf, surf ma anche qualcosa di più tranquillo quali snorkeling e kayak.

Windsurf. Enoshima

Le spiagge giapponesi sono di sabbia dorata e vulcanica, un buon compromesso per staccare dalla frenesia delle grandi città e godersi qualche momento di tranquillità.
Se, invece, stai cercando un soggiorno mare con sabbia corallina, ti consigliamo di raggiungere, con voli diretti da Tokyo, le isole Fiji e la Polinesia Francese.

L’isola di Hokkaido, una delle chicche giapponesi

Di certo non celebre quanto Tokyo, Kyoto, Monte Fuji ma questa destinazione saprà sicuramente stupirti.

L’isola di Hokkaido è la ventunesima isola più grande al mondo con 6 parchi nazionali, 60 vulcani; rinomato centro termale e meta per la settimana bianca per molti asiatici e oceaniani.
In estate, quest’isola a Nord del Giappone, offre un clima mite e un paesaggio ricco di fiori coloratissimi. A Furano e Biei potrai ammirare bellissimi campi di fiori; da metà luglio la campagna si colora di lavanda… Incredibile ma vero! Ti sembrerà di essere in Provenza. Hokkaido è veramente da esplorare, un paradiso per gli amanti della natura.

Biei, Isola di Hokkaido

 

Da Nord a Sud, il Giappone è tutto da scoprire: paesaggi, cultura, cibo e tradizioni diversi.
Un viaggio che vale la pena anche in estate! 

Scrivici per maggiori informazioni!