Kangaroo Island è da sempre tra le mete preferite degli italiani che visitano l’Australia e vogliono vedere gli animali nel loro ambiente naturale.

È bene però ricordare che gli animali non sono facilmente avvistabili da occhi inesperti, soprattutto in questi ultimi anni.

La visita dell’isola si presta ad un tour in autonomia solo per gli aspetti più paesaggistici o alcuni siti di interesse più circostanziati: noi di Kia Ora Viaggi consigliamo di appoggiarsi a guide locali esperte per un’esperienza a tutto tondo.

Cosa è cambiato dopo gli incendi del 2020

Tre anni fa una grossa parte dell’Isola è stata devastata da incendi, soprattutto l’area di Flinders Chase. Ora la vegetazione sta ricrescendo bene, tuttavia la popolazione animale in quelle aree purtroppo si è ridotta drasticamente e occorreranno anni prima di raggiungere numeri comparabili al passato.

Dopo gli incendi un altro grosso problema sono le conseguenze economiche del Covid che hanno portato molte aziende e operatori turistici a contrarre fortemente la propria offerta.

Con la riapertura non è stato possibile reintegrare le professionalità perse con velocità, con il risultato che non è sempre facile trovare una guida, e soprattutto una guida che parli italiano… meglio quindi prendersi per tempo!

Consigli per vivere al meglio l’esperienza a Kangaroo Island

1) Includere sempre almeno un giorno di tour guidato in 4×4

Scegliete possibilmente un tour che copra una sola parte dell’isola tipo Seal Bay o Flinders Chase, in modo da poter dedicare più tempo anche a strade sterrate e percorsi migliori per l’avvistamento degli animali.

2) Includere se possibile anche un tour notturno

La notte è uno dei migliori momenti per poter vedere molti animali e anche animali diversi da quelli che si vedono di giorno. L’esperienza è particolarmente raccomandata e complementare per coloro che fanno il tour di una sola giornata Best of Kangaroo, nel quale si ammirano di più i paesaggi e siti principali, ma c’è meno tempo per vedere gli animali.

È chiaro che tour in piccoli veicoli 4×4 hanno un costo importante. Aggiungendo anche il costo per raggiungere l’isola si capisce che Kangaroo Island non è una meta alla portata di tutti e inoltre non è una meta dove facilmente si può fare un’esperienza comparabile con budget ridotti.

Se avete necessità di contenere un po’ il budget, potete optare per un tour guidato il primo giorno a Seal Bay, lasciandosi le altre zone tipo Flinders Chase per una giornata da fare con l’auto a noleggio.

Tour notturno KI Hire a Guide

Quello che stai leggendo ti sta interessando?

Scrivici per partire alla scoperta dell’Australia!

Vivere Kangaroo Island anche dal mare

Kangaroo Island è un luogo meraviglioso per le avventure in barca: consigliamo il tour per avvistare i delfini di “KI Marine Adventure”. Con un pizzico di avventura, potrete anche nuotare con i delfini: consigliamo questa esperienza da dicembre a marzo, anche in autunno e in primavera ma con la muta.

Al momento invece purtroppo non esistono operatori diving, sebbene le acque temperate attorno all’isola potrebbero offrire l’opportunità di straordinarie immersioni, alla scoperta di animali affascinanti come il “dragone foglia”, un cavalluccio marino a forma d’alga che fluttua nell’acqua mimetizzandosi perfettamente.

Come arrivare a Kangaroo Island

A Kangaroo Island si arriva con il volo da Adelaide operato Qantas, il volo però non opera tutti i giorni e agli stessi orari.

In alternativa si può arrivare con il traghetto da Cape Jervis, a un’ora e mezza di bus da Adelaide, con più partenze giornaliere.

Il traghetto è più rischioso come mezzo di trasporto, talvolta può essere cancellato per maltempo, soprattutto nei mesi di luglio e agosto. Si consiglia di includerlo come mezzo per lasciare l’isola dopo un giorno ad Adelaide se possibile, ma meglio arrivare sull’isola con l’aereo e soggiornare a Kingscote.

Per i turisti che arrivano in traghetto o soggiornano a Penneshaw, la guida ha occasione di far vedere qualche canguro anche in quella parte di isola, ma per chi arriva in aereo e soggiorna solo a Kingscote non c’è questa possibilità.

Un consiglio utile: viaggiate leggeri, oppure lasciate parte del bagaglio in hotel ad Adelaide o negli armadietti dell’aeroporto. Sulle Jeep non può esserci posto per molte valigie, e se tutti viaggiano a franchigia aerea massima potrebbe essere problematico trovare spazio per i bagagli durante i tour guidati.

Chi scegliere per il tour a Kangaroo Island

Per offrire la migliore esperienza ai nostri clienti, Kia Ora Viaggi si appoggia a Luca Lovison, italiano residente a Kangaroo Island da diversi anni, e guida veramente esperta!

Volete conoscerlo meglio? Potete seguirlo sulla sua pagina Facebook: “Kangaroo Island Hire a Guide“.

Luca sarà la vostra guida in tour diurni o notturni, dal grande valore paesaggistico e naturalistico.

Canguri, leoni marini, foche delle Nuova Zelanda e koala sono solo alcuni degli animali che avrete il piacere di incontrare durante i tour diurni, soprattutto sulla Costa Nord.

Durante l’estate australiana, che corrisponde all’inverno italiano, vedrete anche le echidne e i goanna (grandi lucertole del genere varano).

I tour notturni vi daranno modo invece di incontrare canguri, opossum e wallabies, oltre ad offrire la straordinaria opportunità di ammirare il cielo stellato dell’emisfero australe, un’autentica meraviglia, e senza inquinamento luminoso!

Se non bastasse, durante l’inverno (estate italiana) potreste avvistare anche i pinguini, che vi faranno compagnia sotto le stelle di Kangaroo Island.

Tour Kangaroo Island Hire a Guide

Pronti a partire alla scoperta di questo angolo selvaggio della meravigliosa Australia?

Vi aspettiamo per organizzare la migliore esperienza di viaggio!

Fotografie di: Kangaroo Island Hire a Guide