Il Victoria, in Australia, è lo stato di Melbourne, nel sud-est del paese.
E’ una regione molto verde, specialmente se comparata ad altri stati Australiani che sono, almeno in parte, desertici. Melbourne è l’unica vera grande città della regione e nella sua area risiede circa il 70% degli abitanti dell’intero stato. Come nel resto dell’Australia è quindi la natura a farla da padrone, non appena si esce dai centri abitati!

COSA VEDERE IN VICTORIA

Le maggiori attrattive naturalistiche del Victoria sono sicuramente localizzate lungo la sua costa frastagliata che, a chi ci è stato, potrebbe ricordare un po’ l’Algarve, nel sud del Portogallo. Immaginatevi una vegetazione bassa e molto verde che arriva fino a ridosso della costa, dove incontra scogliere affacciate sul mare. Lungo queste interminabili scogliere si aprono numerose gole e formazioni rocciose, intorno alle quali si trovano spiagge di sabbia chiara. Nel Victoria troverete sia spiagge che si estendono a perdita d’occhio, sia piccole spiagge racchiuse all’interno di incantevoli baie rocciose.

PHILIP ISLAND

Resa nota dal Gran Premio di MotoGP, Philip Island è facilmente raggiungibile da Melbourne, in quanto dista solo un’ora e mezzo ed è collegata alla terraferma da un ponte. Oltre al circuito ed alle competizioni di Surf, Philip Island è nota per la sua fauna molto variegata. Sull’isola è possibile avvistare numerose specie di uccelli marini, mentre i canguri la percorrono liberi, mescolandosi ai visitatori e lasciandosi convincere a volte a mangiare dei ciuffi d’erba direttamente dalle mani. Il Mare attorno all’Isola è inoltre abitato da Delfini, Orche e varie specie di Balene.

La Penguin Parade

La principale attrattiva dell’Isola è sicuramente la “Marcia dei Pinguini”. All’interno di un’arena sulla spiaggia gestita dai Rangers, è possibile attendere l’arrivo dei piccoli pinguini minori blu. Sul far della sera, sotto gli occhi dei visitatori in attesa, i pinguini all’improvviso invadono la spiaggia in centinaia, passando tra le persone che li osservano dalle passerelle. E’ uno spettacolo davvero inconsueto e buffo, viste le movenze degli animali.

Parata dei pinguini

Parata dei pinguini, Philip Island

LA GREAT OCEAN ROAD

12 Apostles, Great Ocean Road_Melbourne_KiaOraviaggi

Great Ocean Road, 12 Apostoli

La Great Ocean Road è sicuramente uno dei viaggi on the road più epici che potete fare in Australia (e non solo). Si tratta di una strada di 240km che si snoda attraverso scogliere a picco sul mare, foreste pluviali e spiagge, con suggestive formazioni rocciose lungo tutta la costa.
Per goderne appieno consigliamo di noleggiare una macchina, fate però prima un po’ di pratica con la guida a destra ”all’inglese”!
Per gli amanti del trekking, inoltre, vi sono più di 100km di sentieri lungo le coste percorse dalla Great Ocean Road.
Lungo il tragitto potrete visitare diverse piccole aziende che vendono direttamente i loro prodotti locali: dal vino, alla frutta, ai prodotti ittici e caseari. E’ possibile campeggiare o alloggiare nelle strutture alberghiere all’interno dei pittoreschi villaggi che si attraversano.

La strada inizia a Torquay, località eccezionale per il surf. Comincia infatti snodandosi attraverso quella che viene definita la “Surf Coast”. Prosegue poi lungo la “Shipwreck Coast”, una costa di scogliere molto alte lungo la quale sono segnalate decine di relitti sul fondo dell’oceano. Questa è sicuramente la parte più caratteristica della Great Ocean Road, che è tutelata all’interno del Port Campbell National Park.

Tra le particolari formazioni rocciose potrete ammirare:

The Grotto

Una pozza d’acqua racchiusa nella roccia che le fa assumere varie sfumature di colori. Una parte è all’interno di una grotta, mentre il resto è affacciato sull’oceano. Si raggiunge mediante una piccola scalinata in legno e va visitata con la marea bassa.

Loch Ard Gorge

Un’incantevole spiaggia di arenaria e acqua color smeraldo, racchiusa all’interno di una gola di roccia calcarea la cui sommità è coperta di vegetazione. Prende il nome da un vascello naufragato nel XIX secolo, il cimitero dei passeggeri è visitabile subito accanto. Poco più in là vi è una formazione rocciosa chiamata Island Archway. Dopo la caduta dell’arco nel 2009, le due rocce rimanenti furono rinominate Tom e Eva, come gli unici superstiti del naufragio del Loch Ard. Attorno a Loch Ard Gorge è anche possibile avvistare il Beccoriccio Rossiccio, un raro passero Australiano.

Loch_Ard_Gorge_Melbourne_Kiaoraviaggi

Loch Ard Gorge

London Arch

Un grosso arco di roccia in mezzo al mare che in precedenza era doppio e veniva chiamato “London Bridge”, per la similarità con il ponte di Londra.

I Dodici Apostoli

Sicuramente la formazione rocciosa più nota della Great Ocean Road. I dodici apostoli sono una serie di imponenti pilastri di roccia calcarea in mezzo al mare che fronteggiano una lunga e alta scogliera verticale. E’ un posto dove la natura è davvero magica e potente. Non aspettatevi esattamente 12 pilastri, il nome è simbolico e la forte erosione, che interessa la zona, la modifica costantemente.
A bassa marea potrete anche scendere fino alla bellissima spiaggia sottostante la scogliera e vederli più da vicino, ma non è questo il luogo giusto dove farsi un bagno, per via delle forti correnti che caratterizzano la zona!

Tree Top Walk, Australia_kiaoraviaggi

Treetop Walk

Lungo la strada è possibile partecipare a numerose attività organizzate: dai voli in elicottero alle “Treetop Walk”, passeggiate su passerelle sospese a 25 metri d’altezza. Al Capo Otaway potrete vedere il faro e camminare nella foresta pluviale abitata dai Koala. Se amate gli animali marini, invece, fate tappa a Logans Beach dove le balene vanno a riprodursi da maggio a settembre, e a Queenscliff dove è possibile nuotare con i delfini!

Teoricamente la Great Ocean Road termina ad Allansford, ma val la pena proseguire lungo la costa almeno fino a Port Fairy, un villaggio ricco di storia ed eventi, votato tra le località con la miglior qualità della vita al mondo!

BALLARAT

Terminata la Great Ocean Road potete decidere di tornare indietro passando attraverso l’entroterra del Victoria. In questo caso fate una visita a Ballarat, una città sorta durante l’età dell’oro. Vi sono numerosi edifici di epoca Vittoriana perfettamente conservati, tanto che vi sembrerà di fare un piccolo viaggio indietro nel tempo.
Ballarat fu sede della rivolta di Eureka che contribuì a portare la democrazia nel paese. La Bandiera di Eureka è ora uno dei simboli della nazione.

LE SPIAGGE DEL VICTORIA

Anche nel Victoria, come in gran parte del paese, vi è una forte tradizione surfistica. Torquay e Bells Beach sono due spiagge eccezionali per il surf, dove si tengono importanti competizioni annuali. Per gli appassionati, a Torquay è possibile visitare anche il museo del surf e la sede di alcuni importanti marchi di abbigliamento, tavole ed accessori.

St. Kilda

St. Kilda, è la principale località di mare di Melbourne, un quartiere artistico e vivace in cui si respira un’aria alternativa e multiculturale. L’attrazione simbolo del quartiere è il Luna Park, con il suo iconico ingresso attraverso la bocca di un’enorme maschera.
Sulla sua spiaggia è possibile praticare il winsurf ed il kitesurf.

Brighton

Brighton è la spiaggia residenziale di Melbourne, nota per le sue cabine da spiaggia colorate disposte in fila ordinata.

Melbourne Beaches Brighton Beach_KiaOraviaggi

Brighton Beach, Melbourne

 

MELBOURNE

Melbourne

Melbourne è una città moderna ma dal sapore Europeo, dove gli edifici in stile Vittoriano sono circondati da grattacieli e dalle linee di tram elettrici che coprono tutta la città.

La sua ampia offerta di musei, gallerie e teatri ne fanno la Capitale Culturale del paese, e non è per modo dire! A Melbourne si sono sviluppare le principali correnti letterarie, artistiche, musicali e cinematografiche dell’Australia. La State Library of Victoria è inoltre la più antica biblioteca del paese. Questo clima frizzante ha portato quindi la città ad esse nominata “Città Letteraria” dall’UNESCO, nel 2008.

Ma vi è di più: girovagando per il centro troverete graffiti ed opere di street-art, negozietti di abbigliamento vintage o alternativo, ed in locali “underground” frequentati dagli studenti universitari.

Melbourne è nota per i suoi parchi, tanto da venir chiamata anche “Città Giardino”. E’ stata nominata più volte come città più vivibile al mondo da “The Economist”.

La sua popolazione è variegata e multietnica, con ampie minoranze asiatiche ed europee, tra le quali importanti sono quelle greca ed italiana. Visitate il mercato della domenica e sentirete numerose persone parlare in italiano tra le bancarelle. Potrete visitare “Little Italy” ma anche la pittoresca “China Town”.

IL CLIMA DEL VICTORIA, QUANDO ANDARE

Il Victoria è uno degli stati più a sud dell’Australia, conseguentemente anche uno dei più freschi. Il suo clima è definito “Oceanico”, con temperature mediamente miti nel corso dell’anno, ma che possono arrivare intorno ai 5° in pieno inverno (la nostra estate). Melbourne è notoriamente una città dal clima estroso, con fama di poter avere a volte 4 stagioni nel corso della stessa giornata! Va inoltre considerato che l’acqua che lambisce le sue coste è decisamente più fresca rispetto alle regioni tropicali (estate compresa), ma è anche vero che sarà più facile farvi il bagno, in quanto non sono presenti le specie animali pericolose che abitano le località più a nord, all’altezza dei tropici.

Aussie SpecialistKia Ora Viaggi è Aussie Specialist, siamo agenti qualificati da Tourism Australia e specializzati nel pianificare viaggi in Australia. Realizziamo viaggi su misura per tutte le esigenze, con attenzione agli interessi e aspettative di ogni viaggiatore.

Compila il nostro form per avere un preventivo su misura!