Diving & Snorkeling in Australia

 

L’Australia è un paradiso per gli appassionati di immersioni, offre infatti varie località per praticare questa meravigliosa attività.
Di seguito, qualche consiglio da chi è un amante di subacquea quanto te!

La destinazione subacquea per eccellenza è la Grande Barriera Corallina, al largo del Queensland.
Questa si trova a diversi km dalla costa (da 30 a 60 km, a seconda delle zone), quindi le escursioni sono organizzate a bordo di veloci imbarcazioni o di crociere per Sub di più notti. In questo modo raggiungerai i siti più incontaminati e meno battuti.
L’esperienza è molto intensa e ruota tutta intorno alla possibilità di effettuare molte immersioni, diurne e notturne, in poco tempo.
Per questo motivo non è consigliata agli accompagnatori non subacquei.

La crociera in partenza da Cairns che ci sentiamo di consigliare maggiormente è la Spirit of Freedom di 3 o 4 notti.
È previsto un viaggio di sola andata tra Cairns e Lizard Island e un volo panoramico a bassa quota (senza rischi) da o per Cairns.
Offre, quindi, l’opportunità di visitare anche la bellissima Lizard Island e di ammirare la Great Barrier Reef dall’alto.

Solo poche isole si trovano esattamente sulla Grande Barriera Corallina e possono vantare spiagge coralline, acque cristalline e facile accesso ad aree interessanti per lo snorkelling. Tutte queste isole dispongono inoltre di centro diving; tra esse segnaliamo:

Lizard Island: bellissima isola a nord di Cairns (periodo consigliato aprile – novembre) dove si trova un resort a 5 stelle.

Green Island: isola corallina situata di fronte a Cairns, spesso meta di escursionisti in giornata, per questo non molto apprezzata dagli ospiti che soggiornano più giorni (periodo consigliato aprile – novembre). Le immersioni che si effettuano da Green Island sono le stesse per i sub in partenza da Cairns.

Heron Island: isola corallina situata sul tropico del capricorno, a NE di Gladstone (periodo consigliato ottobre-aprile) dove si trova un resort categoria 3 stelle. Nei mesi di gennaio e febbraio l’isola è frequentata da diverse specie di uccelli. Qui il mare e le immersioni sono molto belli.

Wilson Island: isola raggiungibile da Heron Island come estensione. Vi ha sede un eco-resort esclusivo (si consiglia di prendere visione della descrizione dettagliata, non è una struttura consigliata a tutti) che permette un incontro molto ravvicinato con la natura in un contesto da Robinson Crusoe.

Lady Elliot Island: isola di origine corallina situata a SE di Gladstone (periodo consigliato ottobre-aprile); qui si trova un resort economico consigliato a famiglie e viaggiatori avventurosi con poche pretese.

Un’altra destinazione tropicale che appassiona i subacquei è il Ningaloo Reef, nel Western Australia. Qui la barriera corallina è molto più vicina alla riva di quella del Queensland, è quindi accessibile anche da chi pratica solo snorkelling.
Oltre alla fauna da reef è possibile incontrare cetacei (balene e delfini) e lo squalo balena, il pesce più grande del mondo.
Il periodo climaticamente più favorevole per le attività di sole e mare in questa regione va da ottobre a maggio.
Potrai avvistare gli squali balena da marzo a giugno e le Balene Megattere da giugno a ottobre, mentre le Mante Giganti sono avvistabili tutto l’anno.
Il modo migliore per raggiungere Ningaloo Reef è con un’auto, passando quindi anche per Monkey Mia, altra destinazione di mare famosissima per la facilità degli incontri ravvicinati con i delfini. Esistono comunque anche dei voli di linea da Perth.

Anche le acque temperate del New South Wales, del Victoria e del South Australia possono dare più di qualche emozione ai subacquei.
In particolare segnaliamo le immersioni a Kangaroo Island, dove potrai osservare con eccezionale visibilità una straordinaria biodiversità e creature marine straordinarie come foche, delfini o l’incredibile Leafy Sea Dragon.
Il periodo consigliato per quest’area va da novembre ad aprile, con temperature dell’acqua da 15 a 21 gradi.
Al momento l’unico operatore subacqueo che possiamo consigliare è Kangaroo Island Diving Safaris, un po’ rustico ma veramente eccezionale come guida subacquea. Il costo delle immersioni è piuttosto elevato (320 AUD = circa 180 euro per un’uscita con 2 immersioni). Si consiglia di portare la propria attrezzatura, di prevedere almeno 3 giorni di soggiorno includendo anche il noleggio di un’auto per poter visitare l’isola oltre a fare almeno 2 o 4 immersioni.