Scopri il Cile e l’Isola di Pasqua

Bienvenidos a Chile!
Un viaggio in Cile vi porta alla scoperta di scenari mozzafiato: ghiacciai, montagne, laghi, deserti, pueblos andini, vulcani, fiordi e isole, colorate città, cieli stellati, spiagge e vigneti. Il Cile è un paese dai moltissimi habitat e con una straordinaria biodiversità.
Se cerchi una destinazione di viaggio dinamica e che ti regali ogni giorno emozioni diverse, il Cile è ciò che fa per te!

Il Cile è un vero paradiso per gli amanti della natura e delle attività all’aperto: sci, surf,  trekking, rafting, passeggiate a piedi o a cavallo, navigazione tra i fiordi, avvistamento di animali e altro ancora. Ma è anche un paese dove provare nuovi sapori e scoprire popoli, storia e tradizioni!

Santiago,  il deserto di Atacama, l’isola di Pasqua, la Patagonia, sono i “must see” una volta arrivato in Cile. Ma è un paese enorme e ci sono molti altri luoghi da scoprire!

Potrai partecipare ad un viaggio di gruppo organizzato, o organizzare un viaggio personalizzato, includendo le visite guidate più interessanti, itinerari fly and drive, soggiorni in resort di lusso all’interno di parchi nazionali, o un mix di tutte queste cose.

Il Cile ti sorprenderà! Non solo per gli scenari mozzafiato ma anche per l’enorme ospitalità degli abitanti locali.

Puoi visitare il Cile in un viaggio combinato con altre destinazioni.

La visita di alcune zone del Cile è talvolta parte di un viaggio che tocca più paesi del Sud America. Ad esempio, si visita la Patagonia Cilena in abbinata alla Patagonia Argentina. Oppure si visita il Perù e poi si procede per Santiago e Isola di Pasqua.

In Cile non ci sono spiagge tropicali, ma è possibile completare il viaggio con una estensione mare in Polinesia Francese, facendo magari scalo all’Isola di Pasqua, oppure in Repubblica Dominicana, se ci si vuole avvicinare a casa.

Se hai molto tempo puoi anche scegliere un biglietto aereo Giro del Mondo” abbinando diversi paesi. Ogni viaggio che immagini si può realizzare su misura con Kia Ora Viaggi!

Contattaci e troverai il Viaggio perfetto per te!

Perché scegliere Kia Ora Viaggi?

Siamo un tour operator specializzato in viaggi personalizzati.

Conosciamo in prima persona le destinazioni della nostra programmazione e torniamo a visitarle per rinnovare le nostre competenze specifiche.

Organizziamo i Viaggi in contatto diretto con fornitori esteri accuratamente selezionati e le migliori compagnie aeree di linea.
Affidandoti a noi avrai il vantaggio di essere seguito da degli specialisti: otterrai così un alto livello di consulenza e il miglior rapporto qualità-prezzo.

GUIDA RAPIDA DEL CILE E DELL’ISOLA DI PASQUA

 

Il Cile è il paese più lungo al mondo, per visitarlo tutto occorrerebbero diverse settimane!

Anche il clima varia notevolmente da un luogo all’altro, per questo motivo il paese può essere visitato tutto l’anno, ma alcune località sono consigliate solo in alcuni periodi. La stagione migliore per visitare tutto il paese va da ottobre ad aprile.
Consigliamo di scegliere le aree più interessanti e spostarsi con dei voli interni.

SITI DI INTERESSE:

Santiago de ChileProbabilmente il tuo viaggio inizierà da questa città, perché vi si trova l’aeroporto internazionale.

Santiago è una città cosmopolita, passeggiando per i suoi quartieri noterai che ognuno è diverso dall’altro, con profumi e colori che li contraddistinguono, è anche una città moderna, con pochi monumenti storici, caratterizzata da musei e parchi.

La zona in cui sorge Santiago gode di un clima di tipo mediterraneo, con frequenti piogge invernali ed estati calde e secche, la notte è sempre molto più fresca del giorno.

Ti consigliamo di soggiornarci almeno 1-2 giorni e di visitare: Cerro San Cristobal per godere di una vista panoramica sulla città con vista sulle Ande, Barrio Lastarria quartiere della vita notturna, ideale anche per cenare, Barrio Brazil, quartiere latino ricco di colori, che dista circa 15-20 minuti dal centro, ma che merita decisamente una visita, ed infine La Chascona, casa di Pablo Neruda.

La vita notturna di Santiago è molto movimentata. Tanti sono i bar, i pub e i locali dove si possono sorseggiare i rinomati vini cileni o il caratteristico pisco sour, brandy di vino servito con succo di limone, albume d’uovo e zucchero a velo.

A circa 1 ora di strada da Santiago potrete raggiungere:

-> Le montagne della Cordigliera Andina, a Cajon del Maipo, per una immersione nella natura fuori dalla città;
-> Valparaiso e Vigna del Mar: colorata città costiera di Neruda e patrimonio Unesco, una gita di un giorno molto apprezzata;
-> è possibile visitare vigneti con degustazioni in loco dei più prestigiosi vini locali, se volete bere del buon vino, meglio non guidare e farsi accompagnare!

Il villaggio di San Pedro de Atacama, situato a 2408 mt. sopra il livello del mare, con le sue strade in terra battuta e le case di mattoni, richiama moltissimi visitatori internazionali. Da qui si parte alla scoperta di alcuni dei luoghi più estremi del pianeta e paesaggi straordinari! Scoprirete paesaggi lunari, antiche etnie andine, geyser, vulcani e orizzonti infiniti.

L’aria particolarmente secca e la quasi totale assenza di precipitazioni permettono di vedere panorami limpidissimi a lunghe distanze. Inoltre, grazie all’assenza di fonti di inquinamento luminoso, i cieli stellati attirano scienziati e appassionati di astronomia da tutto il mondo. Nei pressi di San Pedro si trova anche ALMA, un osservatorio dell’ESO (European Southern Observatory), che è possibile visitare nel week end.

Nella piazza del paese potrete incontrare i suoi rilassati abitanti, conoscerne le tradizioni, nel Pueblo de Artesanos si potrà assistere al lavoro degli artigiani locali nei loro laboratori, e dopo lo shopping lasciatevi sorprendere dai sapori della cucina locale.

Le visite imperdibili da San Pedro:

-> Geyser del Tatio: partenza prima dell’alba per raggiungere il famoso geyser situato a 4320 mt. di altitudine (porta giacca invernale, cappello, guanti), al rientro è possibile visitare qualche paesino andino o fare una sosta alle terme;
-> Lagune degli altipiani: a oltre 4000 mt. di altitudine, all’interno di una riserva naturale, potrai vedere lagune azzurrissime, fauna selvatica, distese di sale, il tutto nella vastità del deserto;
-> Valle della Luna e della Morte: paesaggi incredibili ti attendono, specialmente verso il tramonto, in quest’area deserta a breve distanza da San Pedro;
->  osservazione del cielo notturno: per buona parte del mese (escluse le serate in cui la luna è presente e molto luminosa) è possibile osservare il cielo dell’emisfero australe e ammirare corpi celesti, costellazioni, galassie, con una visibilità straordinaria.

under costruction

 

 

under costruction

 

La regione più meridionale del continente americano, suddivisa in Patagonia Cilena ed Argentina. E’ una regione sconfinata, attraversata da nord a sud dalle ultime propaggini delle Ande, che proseguono oltre il continente sulle isole più a sud dell’Isla Grande de Tierra del Fuego, fino a Isla Hornos, dove si trova Capo Horn. Oltre questo punto c’è solo il mare, e poi l’Antartide.

Dal lato dell’Oceano Pacifico il paesaggio è caratterizzato da monti, ghiacciai, fiordi, isole, mentre nelle terre orientali, inclusa la Isla Grande de Tierra del Fuego, si trovano semideserte terre aride pianeggianti, altipiani o dolci colline.

Punta Arenas è la principale porta di accesso della regione, collegata con quotidiani voli diretti per Santiago e Puerto Montt. In alta stagione è possibile arrivare in aereo anche a Puerto Natales, alcuni giorni a settimana. Da Punta Arenas, attraversando il canale di Magellano, si giunge alla Terra del Fuoco, oppure in 3 ore di strada si arriva a Puerto Natales. Da Punta Arenas partono anche numerose crociere dirette alle isole selvagge fino a Capo Horn e all’Antartide, con termine in genere ad Ushuaia nella Patagonia Argentina.

Puerto Natales è la base di partenza per raggiungere il Parco Nazionale Torres del Paine, con le sue spettacolari montagne, laghi e ghiacciai, una tappa immancabile ed una vera mecca per gli amanti del trekking. Molti punti panoramici possono essere visitati anche con passeggiate più tranquille, se hai poco tempo o non vuoi camminare molto.

In queste terre è possibile avvistare animali caratteristici quali pinguini reali e pinguini di Magellano, leoni marini, balene, guanaco, condor delle Ande, puma, nandù, armadilli, e molti altri. E’ anche possibile trascorrere del tempo presso le remote fattorie dette “estancia”, dove vivere avventure nella natura a cavallo, o in 4×4, oppure assistere alle attività tipiche, quali raggruppamento e tosatura delle pecore.

Famosi navigatori quali Magellano e Cook esplorarono queste terre e le testimonianze storiche di questo passato sono uno dei richiami per i visitatori di oggi. 

Anche nota come Rapa Nui, l’Isola di Pasqua è il luogo abitato più remoto della terra.
Si raggiunge in circa 5 ore di volo da Santiago, con voli quotidiani, o 6 ore da Tahiti, una volta a settimana.
La storia dei Rapa Nui è ricca di fascino e mistero, i siti e i reperti archeologici sono numerosi sull’isola, in particolare gli enormi Moai, statue monolitiche con una caratteristica forma umanoide, alte fino a 10 metri e spesso disposte in gruppo, in veri e propri luoghi cerimoniali.

Ma l’Isola di Pasqua è anche la casa di un popolo vivente che tramanda ancora oggi leggende, tradizioni, espressioni culturali. Esso è fortemente connesso al popolo Maori della Polinesia. Furono i comuni antenati di questi popoli a colonizzare l’isola per primi, più di un millennio fa, gli antenati dei Rapa Nui raggiunsero l’isola a bordo delle loro canoe dopo settimane di navigazione, un viaggio quasi impossibile ai nostri occhi!

La cittadina di Hanga Roa è il capoluogo dell’isola (circa 7.000 abitanti). E’ vicina all’aeroporto e offre tutti i principali servizi, ha una piccola marina, diversi ristoranti, qualche piccola spiaggia, prevalentemente rocciosa, e un interessante museo archeologico. La maggior parte delle strutture ricettive si trova qui.

Per gli appassionati di immersioni l’isola di Pasqua offre meravigliosi fondali e una straordinaria visibilità. Per gli amanti delle attività all’aperto ci sono bellissime opportunità di trekking, equitazione, passeggiate nella natura.

Può essere visitata tutto l’anno in quanto gode di un clima mite subtropicale. Se desideri allungare il soggiorno per trascorre qualche giorno di relax al sole, allora meglio optare per il periodo più caldo, da novembre a marzo.

Ecco le visite consigliate:

-> La strada dei Moai e Anakena: escursione di intera giornata alla scoperta dei siti archeologici più lontani, comprende anche una sosta relax con picnic ad Anakena, l’unica spiaggia bianca dell’Isola e famoso sito archeologico e cerimoniale;
-> Orongo e il cratere del Vulcano Rano Kau: escursione di mezza giornata alla scoperta della storia dell’Uomo Uccello;
-> Altre escursioni che ti consigliamo: Ahu Akivi e i 7 Moai, visita al museo archeologico (guidata o in autonomia), cena con spettacolo di danze tradizionali, escursioni per ammirare alba o tramonto sul mare e presso i siti archeologici.

INFORMAZIONI PRATICHE
per viaggiare in Cile e Isola di Pasqua

COVID-19

Aggiornato al 17/2/21
Il Cile è uno dei paesi più veloci nella vaccinazione della popolazione.  E’ verosimile che le restrizioni all’ingresso e alla circolazione saranno rimosse entro qualche mese.  L’Isola di Pasqua, per la sua posizione particolarmente remota potrebbe mantenere le restrizioni un po’ più a lungo (si parla al momento di riaprire a settembre).
In questo momento il Chile non ha chiuso le frontiere tuttavia richiede test RT-PCR effettuato 72h prima della partenza del volo internazionale e una quarantena in arrivo. L’unico ingresso consentito è quello aeroportuale di Santiago, le frontiere terrestri e marittime al momento sono chiuse.

Alcune rotte internazionali, ad esempio il volo tra Santiago e Papeete saranno sospese fino a fine 2021.

Maggiori informazioni su tutte le procedure obbligatorie qui: https://chile.travel/en/traveltochileplan

 

CLIMA, QUANDO ANDARE

Quando andare? è possibile visitare il Cile tutto l’anno, con alcune limitazioni a seconda della zona che si vuole visitare.  Per un viaggio completo nel paese è meglio considerare il periodo ottobre-aprile, in assoluto dicembre-febbraio è il periodo migliore.

Le regioni cilene hanno climi enormemente diversi, influenzati sia dalla latitudine, che dalla vicinanza del mare, dalle correnti marine provenienti dal Polo Sud, e anche dall’altitudine. In generale le località costiere sono più fresche anche di 6-8 gradi rispetto alle pianure interne e il meteo è molto variabile, a parte nelle zone desertiche. Siamo nell’Emisfero Sud pertanto le stagioni sono invertite rispetto alle nostre.

Santiago e la regione centrale gode di un clima mite, quasi mediterraneo, con massime estive prossime ai 30° e invernali sui 15°, le minime sono sempre molto più basse, con escursioni termiche anche di 16 gradi. Valparaiso in estate ha massime sui 22 gradi, ma in inverno le temperature sono analoghe a quelle di Santiago.

Il Nord del paese è caratterizzato da un clima desertico, con rare precipitazioni e forte escursione termica tra il giorno e la notte. Pur trovandoci molto più vicini all’equatore, va considerato che le zone più interessanti del Deserto di Atacama si trovano a quota molto elevata. San Pedro de Atacama si trova a 2400 m.  mentre il Geyser del Tatio si trova a 4320 m. A giugno luglio le minime a S. Pedro sono prossime allo 0, le massime di poco superiori ai 20°, a dicembre sono circa 5 gradi in più. Visitando le località sopra i 4000 m al mattino presto (il Tatio offre il suo meglio proprio all’alba!) ci si trova spesso al di sotto dello zero.

Il Sud, nella regione della Patagonia e Terra del Fuoco il clima è simile a quello dell’Islanda! Clima molto variabile caratterizzato dalla costante presenza del vento. Le precipitazioni interessano prevalentemente le vette più occidentali, per cui la zona di Punta Arenas riceve relativamente poche piogge, con temperature estive comunque non superiori ai 15°. L’inverno è freddo, ma non gelido, se non avete un altro periodo per visitare queste zone è comunque possibile farlo, è comunque bassa stagione e non tutti i servizi saranno operativi.

L’isola di Pasqua ha un clima sub-tropicale con temperature miti tutto l’anno. La massima può raggiungere i 26-28 gradi a gennaio mentre è più prossima ai 22 gradi a luglio.

COME ARRIVARE & SPOSTARSI

Dopo circa 13 ore di volo da Madrid (questa è la via più breve, ma non l’unica), atterrerai a Santiago, la capitale del Cile.
L’aeroporto si trova a circa 17km (30 minuti circa) dal centro della città.
Se hai poco tempo l’opzione migliore è includere visite e trasferimenti organizzati, tuttavia è una città facilmente accessibile anche in autonomia. Una volta in città, il mezzo più comodo per spostarsi è la metropolitana. E’ possibile spostarsi anche in taxi collettivi, auto nere con insegna che indica il percorso effettuato (possono trasportare sino ad un massimo di 5 persone). Meglio sempre accertarsi che siano operatori autorizzati.

Esiste poi una rete di mezzi pubblici di Santiago, chiamata Trasantiago che opera in aree della città diverse:
-> Servicios Troncales: bus bianchi e verdi a 3 cifre, che coprono le zone più lontane di Santiago;
-> Servicios Locales: bus di differenti colori, che coprono varie aeree comunali in connessione alla rete metropolitana.

Spostarsi con l’auto a noleggio può essere una valida opzione sia per effettuare un viaggio attraverso il paese, che per visitare le diverse regioni, dopo averle raggiunte con l’aereo. I costi di rilascio in località diversa da quella del ritiro possono essere elevati, e ancor di più se si intende lasciare l’auto oltre confine.

Attenzione perchè le distanze in Cile sono enormi, ad esempio tra Santiago e Punta Arenas c’è la stessa distanza che tra Roma ed Helsinki! Se non hai molti giorni a disposizione è necessario prendere l’aereo. Le compagnie aeree che consigliamo per i voli interni sono: Latam e Sky. Latam ha maggiori frequenze, è l’unica a collegare l’Isola di Pasqua e altre mete, offre tariffe scontate e più flessibili per i viaggi organizzati a pacchetto.

Gli aeroporti e le varie località turistiche sono ben collegate con linee di pullman, ed è sempre possibile organizzare dei tour o trasferimenti privati. 

Esistono collegamenti domestici anche per le regioni della Patagonia, ma solo via mare o via aerea, altrimenti è necessario attraversare il confine argentino. Esiste un traghetto che da Puerto Montt arriva a  Puerto Natales, il viaggio dura 3 giorni attraverso fiordi, isole e panorami selvaggi straordinari, una vera esperienza di viaggio, più che un semplice trasferimento.

DOCUMENTI NECESSARI

Necessario passaporto in corso di validità per tutta la durata del viaggio. Non è necessario il visto d’ingresso per turismo fino a tre mesi di permanenza nel Paese. I cittadini italiani non hanno alcun costo di ingresso, mentre potrebbe essere richiesta una tassa per cittadini di altri paesi. Per chi viaggia con un minore è necessario il permesso da parte di uno o entrambi i genitori se questi non partecipano al viaggio.

In caso di noleggio auto è sufficiente la patente italiana, per soggiorni fino a 30 giorni.

SICUREZZA

Il Cile è un paese abbastanza sicuro. Si raccomanda in ogni caso di adottare normali cautele di custodia dei propri beni ed attenzione in caso doveste assistere a qualche manifestazione. Nel corso di eventi quali capodanno o altri festeggiamenti potrebbero crearsi assembramenti molto animati ed eccessivi.
Negli ultimi periodi sono spesso entrati in vigore dei coprifuoco nelle grandi città in risposta ad alcune manifestazioni antigovernative. Al di fuori dai grandi centri è in genere molto più tranquillo.

Per la sua conformazione naturale potrebbero verificarsi eventi naturali estremi quali terremoti, alluvioni, eruzioni vulcaniche.

Per informazioni aggiornate invitiamo a consultare il sito di Viaggiare Sicuri.

 

VIAGGIARE CON I BAMBINI

Visitare in Cile coi bambini può essere un’ottima idea, anche se il viaggio risulterà dinamico. Santiago è una meta family friendly, sono molti i luoghi adatti ai bambini o pensati per il loro divertimento, come il Museo Interactivo Mirador, il Parco del Bicentenario, Fantasilandia, Zoo Metropolitano, Parco Granjaventura.

LINGUE PARLATE

La lingua ufficiale è lo spagnolo, l’inglese è parlato soprattutto negli alberghi e nel settore turistico.

FUSO ORARIO

La differenza oraria con il Cile è di -5 ore rispetto al fuso orario Italiano, con ulteriori differenze di + 1 ora o – 1 ora, in base all’ora  legale adottata dai vari paesi. In Cile è in vigore l’ora legale da settembre a marzo. A dicembre, ad esempio, la differenza con l’Italia è di sole 4 ore, mentre è di 6 ore a luglio. L’Isola di Pasqua ha una differenza di ulteriori – 2 ore rispetto a Santiago.

SALUTE

Le strutture sanitarie private nell’area di Santiago sono di ottimo livello, mentre la qualità delle strutture sanitarie pubbliche non è paragonabile al livello europeo in nessuna parte del Paese.
È pertanto vivamente sconsigliato recarsi nel paese senza aver previamente stipulato un’assicurazione sanitaria.
Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria, la vaccinazione antitetanica, che ha validità 10 anni, è però sempre consigliata.

VALUTA

L’unità monetaria in Cile è il Peso Cileno (CLP). Le monete sono da 1, 5, 10, 50, 100, 500 pesos, le banconote da 1000, 2000, 5000, 10.000 e 20.000 pesos. Euro e Dollari vengono cambiati praticamente ovunque.
In tutte le grandi città del Cile, esiste una rete molto diffusa di sportelli bancari automatici per il prelievo di moneta locale, con carta bancomat o di credito anche straniera, entro i limiti giornalieri prestabiliti dalla locale rete bancomat e dalla banca italiana d’origine.

ELETTRICITÁ

L’energia elettrica viene fornita con un voltaggio di 220V 50HzHz, le prese sono in genere di standard Europeo senza necessità di adattatore.

TELEFONIA & INTERNET

Il prefisso per telefonare in Cile è 0056, più il prefisso della città senza lo 0, più il numero dell’abbonato.
Per telefonare con il telefono cellulare è necessario avere un apparecchio triband (1900 Mhz) o quadri-band. Consigliamo di contattare il proprio gestore per maggiori informazioni sugli accordi di roaming internazionale.

Per utilizzare al meglio la rete locale può essere utile acquistare una SIM di un operatore locale.

Se sei in possesso di uno smartphone e hai applicazioni come Skype o WhatsApp potrai sfruttare le connessioni Wi-Fi eventualmente disponibili (in hotel, nei ristoranti…) e chiamare o mandare messaggi gratuitamente.
Skype può essere utilizzato anche per chiamare fissi e cellulari in Italia a tariffe molto vantaggiose (ricaricando il credito).

Internet: nelle località maggiori sono diffuse le postazioni internet, dove la connessione è addebitata con costo orario. Nelle località più remote i lodge offrono il servizio WI-FI nelle aree comuni, ma il segnale è molto debole.