Noumea: la Capitale

Nouméa, Capitale della Nuova Caledonia, è una graziosa cittadina in stile coloniale francese, le cui case si snodano sulle colline circostanti fino al lungomare, costellato di piccole baie.
Come già accennato molto spesso è d’obbligo uno stop a inizio e fine viaggio, ma questo è assolutamente consigliato per le numerose attività e attrazioni che la città può offrirti!

Le meravigliose Baie des Citrons e Anse Vata, rinomate per l’ampia offerta di bar, ristoranti e negozi, ma dove potrai anche rilassarti al sole o passeggiare nel lungomare, Piazza des Cocotiers, nel cuore della città, ogni giovedì sera si riempie di artisti e artigiani, di colori e suoni, di concerti e di spettacoli, alla quale è difficile resistere. Sempre in centro, ogni mattina dalle 05:00 alle 11:00, si tiene il mercato: tante bancarelle che espongono pesce, frutti esotici, spezie e artigianato, quale miglior modo per immergersi nella vita quotidiana!

Nouméa ospita anche tre musei, quello marittimo, il museo della Nuova Caledonia, che ospita una delle più belle collezioni d’arte kanak presenti al mondo e il museo della II guerra mondiale. Inoltre troverai l’Acquario della laguna, che ospita moltissime specie viventi dell’habitat sottomarino e il rinomato Centro Culturale Tjibaou, sulla penisola di Tina, a dieci minuti da Piazza des Cocotiers, progettato dal celebre architetto Renzo Piano, nell’intenzione di creare un ponte tra l’ancestrale cultura kanak e la modernità, grazie a una rilettura contemporanea delle forme delle case kanak tradizionali.

Nel cuore della città non si può dimenticare il percorso storico, una passeggiata di 4 km che illustra, in 16 tappe, i momenti più importanti dei 150 anni di storia della città, attraverso dei pannelli a muro e il polmone verde della città: la collina di Ouen-Toro, il parco forestale che ospita un bellissimo parco zoologico. Tutta Nouméa in realtà ospita una vegetazione lussureggiante (palme, cocco, alberi di fuoco e ibischi) che ti sorprenderà!

Da Anse Vata parte anche il famoso treno Tchou Tchou il lunedì, mercoledì e sabato, dove potrai salire a bordo per scoprire i punti salienti della città!

Numerose le escursioni giornaliere a l’îlot Maître e l’îlot Canard, raggiungibili in pochi minuti di navigazione, frequentate anche dai locali, sono il luogo ideale per una giornata all’insegna del relax. Poco più lontano l’îlot Amédée, che ospita un faro storico del 19° secolo, dove è possibile salire e avere una meravigliosa visuale di tutta l’isola. Su questa isoletta potrai fare snorkeling nel cuore di una riserva naturale protetta e vedere moltissime tartarughe.

Consigliatissima l’escursione al Parco della Rivière Bleue, a circa un’ora a sud da Nouméa, rinomato per essere probabilmente il più incredibile di tutta la Nuova Caledonia, dove la terra rossa contrasta con il verde delle foreste e col blu del cielo. Dopo avere attraversato a piedi il ponte Perignon, puoi proseguire a piedi, in bicicletta o in navetta, lungo il percorso principale in direzione della vallata della Rivière Bleue. La foresta sommersa ti offrirà uno scenario tanto strano quanto misterioso, con centinaia di tronchi bianchi che sorgono dal fondo del lago artificiale. In questa zona troverai anche molti laghi nascosti dove fare un bagno rinfrescante, o puoi noleggiare un kayak o cercare di vedere il cagou, l’uccello emblematico della Nuova Caledonia, se ne contanto circa 600 esemplari in questo parco!

E la sera? Puoi passeggiare in Baie des Citrons e Anse Vata, dove troverai molti localini e ristoranti. Qui troverai una cucina cosmopolita, unione di diverse culture: melanesiana, asiatica, wallisiana, tahitiana e francese. Una ricchezza che ispira la creatività degli chef caledoniani è che amano rivisitare in chiave moderna i loro prodotti locali, un esplosione di sapori!