Emergenza Covid-19… comunicazioni IMPORTANTI

 

23 Marzo 2020

Gentile Viaggiatore,

Per prima cosa vorremo inviare un abbraccio virtuale a te e a tutti coloro tra i tuoi cari che stanno soffrendo per gli effetti del Coronavirus.
Fortunatamente al momento il nostro staff sta bene e non è coinvolto direttamente. Tuttavia nel rispetto delle attuali disposizioni da questa settimana abbiamo dovuto chiudere i nostri uffici. Molti di noi restano reperibili via email, stiamo ancora lavorando, sebbene con orari ridotti e con parte dello staff in ferie o congedo.

La cosa migliore da fare quindi per contattarci è inviare una email al vostro travel specialist, tuttavia prima di farlo vi invitiamo a leggere quanto segue, potrebbero esserci già le risposte alle vostre domande.

Se dovete cancellare il viaggio per un fatto non dipendente da Coronavirus o per altre urgenze riguardanti viaggi con partenza non oltre i 45 giorni successivi potete anche contattarci a assistenza@kiaoraviaggi.it.

Cosa stiamo facendo in questi giorni?

In queste settimane abbiamo assistito i nostri ultimi clienti in viaggio e gli ultimi sono rientrati questa mattina dall’Australia.
Non è stato semplice gestire tutte le cancellazioni subite dai voli in questo periodo, le destinazioni ad una ad una chiuse ai nostri cittadini, le cancellazioni secondo le policy ogni volta diverse in base a vettore o fornitore locale. Tentare di chiamare i call center delle compagnie aeree è stato poi un vero incubo e qualche volta abbiamo dovuto anticipare dei costi extra per far rientrare a casa i nostri clienti, dirottare e rivedere itinerari di viaggi iniziati, che per fortuna non erano molti.
Purtroppo ogni viaggio richiede in questo momento triplo lavoro, lo facciamo come sempre con amore e dedizione, pensando che fortunatamente le nostre emergenze non sono questioni di vita o di morte come nei nostri ospedali, anche se a volte è stato davvero difficile. Allo stesso tempo sappiamo comunque di aver fatto la differenza, trovarsi da soli all’estero senza sapere cosa fare non è la stessa cosa e dare assitenza ai nostri clienti è uno dei nostri punti di forza.

FAQ su viaggi e Coronavirus

Siete in tanti invece a contattarci con le stesse domande relativamente ai viaggi futuri pertanto abbiamo preparato un breve riassunto dei principali temi.

 

Cosa succede se non posso partire?

Per le partenze più imminenti il viaggio viene annullato in accordo con il viaggiatore quando non vi è la possibilità di partire e qualora il nostro cliente non intenda o possa modificare contestualmente date o destinazione, o ancora non esista una soluzione di voli alternativi che permetta, modificando i paesi di transito, di raggiungere la meta. Secondo il codice del turismo quando si verificano delle “circostanze inevitabili e straordinarie” il viaggiatore ha diritto ad ottenere il rimborso del costo del viaggio. Il nostro governo però, di fronte ai danni generati in modo così massivo all’intero comparto turistico e dei trasporti a causa del Coronavirus ha stabilito con il decreto n. 9 del 2 marzo 2020 che questo rimborso possa avvenire a mezzo di un voucher della validità di un anno per importo corrispondente. A loro volta i fornitori talvolta decidono di fornire dei voucher nominativi al posto di un rimborso, pertanto dobbiamo aggiungere al nostro voucher le limitazioni imposte ad esempio dalla compagnia aerea. In altri casi il voucher è libero e potrete usarlo per qualsiasi destinazione della nostra programmazione nel caso fosse necessario rinunciare al viaggio.

 

Posso cancellare la mia prenotazione?

I viaggi con partenza imminente per cui è improbabile che la situazione si sblocchi e si possa partire sono già stati gestiti dal nostro staff. Per le partenze tra 1 o 2 mesi circa stiamo valutando caso per caso se il viaggio è ancora fattibile, se si può aspettare o se diventa rischioso per via di possibili aumenti di penali di cancellazione o impossibilità a viaggiare. In questa finestra di tempo verosimilmente le compagnie aeree hanno già stabilito una policy di flessibilità per gli annullamenti o le modifiche e possiamo intervenire. Quindi spesso non ha senso ancora mettere mano sui viaggi per partenza da giugno in poi in quanto in questo momento sarebbero considerati cancellazione volontaria soggetta a penale ordinaria, ci aggiorneremo tra qualche settimana.

Voglio essere certo di partire! Posso spostare il mio viaggio?

Per chi non si sente sicuro e vuole spostare il viaggio di qualche mese vale un po’ quanto detto sopra, ovvero nel caso di una partenza che si prospetta a rischio interveniamo per riprogrammare i servizi. Dove siamo al di fuori della flessibilità dei vettori potrebbero esserci delle penali di cambio sui voli, quindi non ha sempre senso intervenire con troppo anticipo. Si tratta di fare una valutazione sulla vostra situazione personale per capire quando è il momento, ad esempio chi si sposa e teme di dover annullare anche la cerimonia preferisce pagare qualche penale ma essere certo di poter partire e sposarsi, quindi chiede di posticipare. Non ci è comunque possibile al momento posticipare viaggi di oggi al 2021 con partenza a più di 11 mesi dal momento in cui si effettuano i cambi.

L'assicurazione rimborserà se non posso partire per il Coronavirus?

Dipende da quale motivo vi impedisce di partire. Premesso che sta sempre al liquidatore valutare caso per caso e non a noi, dobbiamo purtroppo informarvi che questa pandemia non rientra direttamente nei motivi di annullamento coperto da assicurazione. Altri motivi che vi riguardano direttamente quali perdita del lavoro, malattia ecc. che rientrano nei normali casi coperti da una assicurazione secondo le condizioni di polizza potrebbero invece costituire motivo valido per essere rimborsati. L’assicurazione normalmente interviene se comunque non potete partire per un fatto a voi esterno, imprevisto, documentabile che vi riguarda per cui il viaggio lo annullate in ogni caso, sebbene fruibile in quel momento. Alcuni di questi fatti potrebbero essere dovuti ad una causa indiretta del Coronavirus, ma rientrare comunque in copertura, in base alla valutazione sul caso svolta dal liquidatore assicurativo.

Un cordiale saluto dallo staff in Smart Working di Kia Ora Viaggi