Viaggio Mauritius

Diving

I fondali intorno all'isola di Mauritius nascondono meraviglie senza confronto: scendendo dalle paradisiache lagune turchesi si possono ammirare i colori della barriera corallina, che circonda l'isola su tre lati per circa 300 km, ma notevoli sono anche gli spettacoli naturali di canyon, gole, archi e foreste di vegetazione marina, tutti luoghi in cui è possibile avvistare incantevoli pesci di tutte le dimensioni. Durante le immersioni potrete imbattervi in murene, pesci-pappagallo, pesci-farfalla, pesci multicolori, squali di varie razze, diversi tipi di tartarughe, mante, pesci martello e l'aquila di mare dal mantello marezzato.

Tutti i principali alberghi dell'isola sono attrezzati per offrire ai propri clienti gli strumenti necessari a queste attività, nonché le guide per i principianti ma anche per immersioni impegnative (fino a 40 metri). In alcuni alberghi è anche possibile conseguire i brevetti PADI e NAUI.

Per le attività in acqua Mauritius è la meta ideale: la temperatura dell'acqua è mite tutto l'anno, con un massimo di 28° gradi d'estate e 24° d'inverno. Il periodo migliore per le immersioni coincide con l'estate, quando il passaggio delle correnti rende i fondali più limpidi.

Costa Nord

1 - Merville Aquarium – Grand Baie
Situato al largo della costa, a 1,5 km dal Merville Beach Hotel di Grand Baie, offre il meglio in termini di prevedibilità della vita dei pesci. Pesci angelo, murene, pesci scorpione, pteroidi, pesci donzella e pesci farfalla, murene gigantesche e simpatiche sono a disposizione per gli amanti dello snorkelling e della fotografia subacquea.

2 - Moray el reef (13 m) – Grand Baie
Al largo della baia vicino al Silver Star, si trova questo piccolo sito da vedere per la limpidezza dei fondali. E' un sito particolarmente adatto per chi è appassionato di fotografia subacquea.

3 - Whale Rock (26 a 38 m) – Point aux Canonnier
Il sito è così grande che per la facilità lo si considera in 2 aree distinte in base alla profondità e il livello di difficoltà di immersione. Sino a 20 m si possono incontrare esempi di flora e fauna tipici del reef come il pesce pagliaccio, il pesce angelo e il pesce pappagallo, mentre a circa 38 m si possono incontrare le murene leopardo.

4 - Stella Maru (24 m) – Trou aux Biches
E' uno dei più famosi relitti dei fondali mauriziani colato a picco nel 1987. Situato a 30 minuti di navigazione da Trou aux Biches fuori dalla barriera corallina, si trova a 25 m di profondità. I pesci del reef nuotano nascondendosi intorno agli alberi della nave. Qui è possibile avvistare pesci soldato, pesci pinne raggiate, pesci titano balestra, pesci pietra, aragoste, cernie, razze, grandi barracuda, pesci reali, tonni, e due grosse e amichevoli murene.

5 - The Wall/Djabeda – Coin de Mire
Come lo Stella Maru, anche il relitto Djabeda, nave da pesca Giapponese, costituisce un meraviglioso habitat di pesci. Giace verticalmente sul fondo sabbioso ad una profondità di 34 m a sinistra dell'isolotto Coin de Mire.

6 - Cava degli squali – Ile plate
E' un buco scavato nella roccia chiamato Pigeon rock. Originariamente era una grotta, poi il soffitto è crollato lasciando una suggestiva apertura, punto di ritrovo preferito dagli squali. Si trova sulla punta nord dell'ile Plate a circa 2 ore da Grand Baie.

7 - Banco Rouge – Ile aux serpents
Un nuovo punto di immersione situato poco distante dalla zona nord est, nelle vicinanze dell' Ile aux Serpents a circa 3 ore dalla costa, è adatto a tutti i tipi di subacquei sia esperti che non. E' un sito pressoché sconosciuto, poiché è raggiungibile solo con la barca, ma merita per l'eterogeneità di fauna subacquea: pesci balestra, maccarelli reali, aragoste, cernie, polipi, razze, una varietà di squali, barracuda. Non è raro incontrare banchi di delfini che nuotano durante l'immersione, e spesso si possono avvistare balene in superficie dalla barca o sott'acqua.

Costa Est

8 - Squali piatti - Belle Mare
Alla profondità di 30 m si trova una zona piatta, con fondo sabbioso circondata da scogliere di corallo alte fino a 20 m, frequentate, oltre che da un'enorme quantità di pesci tropicali, da squali dello Zambesi, di lunghezza compresa fra i 2 e 3,5 metri.

9 - Valle dei Ventagli Marini o Foresta di Gorgonie (22-33 m) - Belle Mare
Scegliere questo sito significa immergersi tra una varietà straordinaria di gorgonie e nuotare in uno scenario spettacolare di pesci tropicali che si nascondono, banchi di neri cavedani, lutiano a righe gialle, pesci reali, e molti altri pesci e razze di barriera.

10 - Giardino Giapponese (19-24 m)- Belle Mare
Chiamato così per via della sua struttura che ricorda un giardino giapponese, è ricco non solo di pesci tropicali ma anche di innumerevoli famiglie di pesci pietra.

11 - Castello (14-23m) - Belle Mare
Un'immersione decisamente eccitante: da un massimo di 23 metri si risale fino a 14 circa m attraverso piccole zone sabbiose coperte di coralli che affiorano e sporgono creando un vero e proprio labirinto simile ad un castello fortificato. Durante l'immersione si possono ammirare squali pinna bianca, branchi di neri cavedani, murene, razze, crostacei e diversi tipi di coralli e altri pesci.

12 - Passo Dupuits (3-18 m)- Belle Mare
E' un bellissimo passaggio naturale lungo il reef e uno delle zone di immersioni più belle sulla costa orientale. La zona di passo viene raggiunta praticamente senza fatica, sospinti da una forte corrente. Qui i subacquei potranno ammirare aquile di mare, pesci reali giganti (30- 40 kg), carangidi, e ancora barracuda, wahoo e una grande quantità di squali di barriera e squali dello zambesi. Nelle vicinanze si trova anche il Lobster Canyon.

Costa Sud


13 - Roche Zozo (18 -40 m) - Pointe D'Esny
Un sito interessante per la diversità di vita marina intatta. Tartarughe o piccoli squali, una serie di canyon, tunnel coperti da coralli rosa e gorgonie. Il punto è molto battuto dalle correnti.

14 - Crayfisch cave (18-25 m) - Pointe d'Esny
Chiamato così perché ospita all'interno del suo canyon una colonia di crayfish, di meravigliose aragoste.

15 - Sirius (18 -24 m) - Mahebourg
Si tratta di un sito unico situato su un relitto di quasi 200 anni che giace a circa 18 metri formato da uno scafo in quercia e dotato ancora di 18 cannoni. 40 m a nord di trova a 24 metri di profondità un'altra parte del vascello. La visibilità non è moltissima perché il relitto è sito alla foce del fiume di fronte a Mahebourg.

16 - Colorado (20-40 mt) - Blue Bay
Questo sito, circa 600 m oltre la barriera corallina a Cahnte au Vent ha lo stesso nome del famoso canyon americano perché è maestoso quanto il suo omonimo. Nuotare in una galleria piena di aragoste, uscire da un comignolo per approdare in un grande anfiteatro, incorniciato da un enorme arco, attraversare una foresta di gorgonie a ventaglio, gruppi di squali pinnanera, pesci re, tonni e tartarughe marine è un'esperienza davvero indimenticabile.

17 - Bottiglia Reef
Chiamato così per via dell'abitudine dei pescatori locali di usare le bottiglie per localizzare le loro reti, situato nell'imboccatura del passaggio Macondè, questo luogo d'immersione discende fino ad un fondale sabbioso, attraverso alcune grotte che affiorano e piccoli crepacci. Lungo il percorso si possono ammirare notevoli quantità di coralli e numerose specie di pesci tropicali, razze e tartarughe.

18 - The aquarium/The Hill (5 -18 m) - Le Morne
Al largo della penisola da cui prende il nome questo sito è adatto per I principianti. Si trova a 5 - 18 m di profondità ed è apprezzato per gli amanti delle macro.

19 - Passo St Jacques (16 -23 m) - Baie du cap
Situato nella punta sud dell'isola vicino alla penisola di Le Morne ad una profondità tra i 16 e i 23 metri, è un'immersione divertente sia col buono che col cattivo tempo. Esiste uno stretto passaggio da una scogliera all'altra che dà una notevole scarica di adrenalina: entrambi i lati, infatti, sono affollati da una varietà di specie di pesci tropicali e squali, di razze, mante, branchi di aquile di mare, aragoste giganti, murene giganti e spesso delfini. Il sito è famoso per il passaggio delle aragoste giganti.

20 - White tip (18 - 32) - Baie du cap
Sito famoso per il passaggio degli squali.

21 - Paradiso Profondo
Sempre a sud, un'altra immersione sorprendente dal punto di vita cromatico è questo sito che si trova lungo la facciata della scogliera, ed è circondato da una moltitudine di pesci quali pesci pipistrello, lucci, tartarughe, pesci leone, murene, astici giganti e pesci pappagallo verdi che corrono avanti e indietro. In alcune zone il passaggio dei pesci è così intenso da sembrare un'autostrada nelle ore di punta.

22 - Passo cirtronee

Immersione rilassante, adatta a subacquei anche non esperti, data la lieve corrente, regala una visione privilegiata di pesci colorati, grandi barracuda, pesci balestra, tartarughe, squali grigi di barriera, squali pinna bianca di barriera, aquile di mare, mante, polipi, pesci leone, e molto altro.

23 - Passo Anemone
Noto per le sue innumerevoli quantità di anemoni che lo rendono un vero e proprio giardino, il sito è anche conosciuto come “Barry pass”. Un piccolo falso passaggio, che degrada lentamente da 5 a 27 metri. Questo sito è particolarmente interessante per gli appassionati di macrofotografia per via della grande varietà di minuscoli microrganismi: gamberetti, pesci pulitori, pesci scatola, nudibranchi, vacchette di mare.


Costa Ovest

24 - La cattedrale (22-35 m) - Flic en Flac
Due piccoli speroni roccioni introducono verso un'enorme e profonda cavità che ricorda una cattedrale, da cui prende il nome il sito che si trova tra i 22 e 35 metri di profondità.

25 - Couline Bambous (24-36 m) - Flic en Flac
Scendendo a circa 30 metri di profondità vi trovate di fronte ad un enorme masso a forma di ponte dietro il quale si apre un canyon a forma di "y". Girando intorno e passando attraverso una larga fessura si riesce dal sito a circa 36 m entrando in una grotta ci si ritrova dalla parte opposta.

26 - The aquarium (9 -20 m) - Flic en Flac
Situato in un punto dove la barriera corallina si interrompe, il sito tra i 9 e i 20 metri è accessibile a tutti ed adatto per i principianti. Molto suggestivo è il Rembrant l'Herbe, nella regione occidentale. Un pinnacolo roccioso che brulica di pesci di ogni sorta. Suo frequentatore abituale è il tozzo squalo grigio.

I relitti

Vicino a Flic en Flac vi sono quattro siti di notevole interesse, in corrispondenza di 4 navi colate a picco (Kei Sei 113, L'Orient, Le Saint-Gabriel, Tug II) negli anni Ottanta che fungono da barriere artificiali. Coperte di invertebrati, sono sorvegliate da schiere di pesci accuratamente mimetizzati. Tug II è un famoso relitto che si trova tra i 17 e i 19 metri ed è uno dei più famosi siti di questa costa apprezzato dai principianti.

Rodrigues

L'immensa laguna a Rodrigues è un ambiente ideale per gli amanti delle immersioni, della pesca e del surf. La maggior parte degli spot è situato all’esterno del reef, ma si possono fare immersioni anche all’interno della laguna e scoprire il mare aperto passando per un tunnel sottomarino spettacolare.
I mesi migliori per le immersioni sono Ottobre, Novembre, Dicembre e Gennaio: buona visibilità, mare calmo, transito di grandi mammiferi marini come le megattere. La temperatura dell'acqua è tra i 28 ei 30 gradi.
In altri periodi dell'anno il mare può essere molto mosso ed in genere sono presenti forti venti. A Febbraio anche cicloni.

Canyon (17 m)
In questo piccolo canyon aragoste, murene e un fantastico giardino di corallo aspettano gli intrepidi visitatori di questo spot. Adatto ai diver più esperti, che lo apprezzeranno di sicuro.

Saint François pass (30 m)
Un canale sottomarino che parte da una profondità di 8 m e arriva fino a 30, con una forte corrente che sposta i sub anche di un km. Grotte, unicorni di mare, tonni, barracuda, pesci pappagallo e diodoni si avvicendano a tartarughe marine in un vorticoso spettacolo adatto, ovviamente, a diver esperti che saranno felici di avvistare anche piccoli squaletti.

Couzoupa (5 – 15 m)
Incredibile la varietà di fauna che si trova in questo giardino di corallo: pesci drago, pesci rana, pesci unicorno, barracuda e polipi possono essere avvistati durante 3 tipi di immersione diversi: classico, notturno e all’alba.

Karlanne (23 m)
Pesci tropicali affollano questa caverna: specie quali pesi farfalla, pesci pagliaccio, picasso e meduse circondano piccoli pesci pelagici come i vacoas, i liches e piccoli tonni e barracuda.

Baladirou Pass (25 m)
Un piccolo canale – quasi il fratello minore di Saint François, dove i pesci imperatori amano giocare a nascondino con i sommozzatori. Il canale prende il nome della spiaggia che si trova di fronte.

La Basilica (25 m)
Picchi e stalagmiti marine accolgono i diver che si addentrano nella Basilica: frotte di pesci in attesa di essere scoperti si annidano fra le rocce di questo sito.

Camalerou (15 m)
Uno scherzo delle acque di Rodrigues: il Camalerou cambia colore a seconda del fondale nei paraggi di cui si trova.

Neptune drop-off (5 – 18 m)
Ponti e colonne si avvicendano in questa scarpata marinan intitolata al dio dei mari, ospitando varie specie di coralli e tanta altra fauna.

Ti Colorado ( 22 – 43 m)
“Ti” significa piccolo in creolo – e questo spiega il nome che rapporta il canyon subacqueo al suo fratello maggiore di Mauritius. Un fondo sabbioso  ricopre i suoi fondali, popolati anche da rare gorgonie di mare e morbidi coralli.

Trou zainguille (7 – 24 m)
Provenienti dalla Passe Onzaine, famosa a Rodrigues, miriadi di pesci si alternano in un colorato balletto in questa cava che li ospita. Immersione adatta a diver esperti e a principianti.

Trou de pirates (3 – 30 m)
Cavità e comignoli circondati da gorgonie e tanti tipi diversi di pesci tropicali: pesci farfalla, pesci pappagallo, razze, pesci angelo, barracuda, tonni, pesci pipistrello, e piccoli squali.


Consigli per la vostra sicurezza:
evitate di partire alla scoperta del fondale corallino dopo un pasto molto abbondante, dopo aver consumato degli alcolici, dopo un'esposizione al sole prolungata e, evidentemente, se vi sentite stanchi o malati. Non fate mai immersioni subacquee (con bombole) 12-24 ore prima di prendere l'aereo. E non allontanatevi da soli... state attenti alle correnti, frequenti e a volte violente su alcuni tratti: informatevi prima di partire. Anche la pratica della vela e del kayak richiede molta attenzione. State attenti al vento e alle correnti e portate un giubbetto di salvataggio, un cappello e dell'acqua minerale se partite per molto tempo.