Giappone

Informazioni pratiche

Formalità d'ingresso

Il passaporto dovrà avere una validità residua di almeno 3 mesi.

I cittadini italiani possono soggiornare in Giappone per motivi di turismo fino a 90 giorni. Per periodi superiori sarà necessario il visto turistico da richiedere all'Ambasciata Giapponese ma è possibile prolungare la permanenza anche in loco contattando l'ufficio immigrazione.
Al vostro arrivo nel Paese dovrete essere in possesso quindi del biglietto del ritorno o di proseguimento del viaggio.

Le nuove norme di controllo e di sicurezza prevedono inoltre una fotografia a mezzo busto e le impronte digitali.

Clima

Considerati i 3000 km di estensione non è possibile trovare lo stesso clima da Nord a Sud.

Le stagioni rimangono sempre 4 e sono molto simili alle nostre:
-la primavera da Marzo a Maggio è la stagione piu' famosa dato che è possibile godere dell'Hanami, la meravigliosa fioritura del ciliegio. Si tratta però anche del periodo delle vacanze giapponesi e quindi il piu' affollato.
-d’estate (da giugno ad agosto) il caldo è torrido.
-l'autunno (da settembre a novembre) è il secondo periodo migliore: le temperature sono miti e gli aceri ricoprono l'intero panorama di un arancione straordinario.
-d'inverno (da dicembre a febbario) le temperature sono piuttosto rigide.

Ricordiamo che il periodo di Capodanno, la Settimana d'Oro ( a cavallo tra aprile e maggio) e la festa dell'O-bon, la festa delle lanterne che si svolge tra il 13 e il 16 Agosto sono i periodi maggiormente richiesti e sarà quindi necessario prenotare il proprio soggiorno con largo anticipo.

Fuso Orario

La differenza tra l’Italia ed il Giappone sarà di 8 ore con l'ora solare e 7 ore con l'ora legale, d'inverno.

Lingua

La lingua ufficiale è il giapponese. L’inglese è abbastanza diffuso e spesso, ma non sempre, insegne e cartelli stradali riportano la doppia scrittura.

Salute

Prima della partenza non sarà necessaria alcuna vaccinazione.

Per guidare

Patente internazionale.

Valuta e pagamenti

La valuta Giapponese è lo Yen.

Per quanto possa sembrare strano verrà spesso richiesto il pagamento cash soprattutto fuori dai maggiori centri abitati. Sarà quindi necessario disporre sempre di una somma in contanti e considerate la commissioni piuttosto alte consigliamo di effettuare pochi prelievi facendo un calcolo approssimativo dell'importo necessario.

Il cambio si effettua presso gli uffici bancari autorizzati ed anche presso gli uffici postali e per le emergenze la banca all'aeroporto di Narita sarà disponibile 24 ore su 24.

Curiosità: Ai distributori automatici, per acquistare biglietti della metro o del cinema sarà possibile assistere ai pagamenti anche tramite cellulare. Basterà appoggiare l'apparecchio ad un monitor apposito e l'importo verrà addebitato direttamente alla banca.

Negozi e uffici pubblici

I negozi sono aperti dalle 10.00 alle 19.00 comprese domeniche e festivi dato che spesso effettuano la chiusura infrasettimanale.

Elettricità

Tensione: 100 V
Frequenza: 50/60 Hz

Spina Tipo A

Spina Tipo B


In Giappone il voltaggio è di 100V, 50Hz (nella zona est del Giappone) 60Hz (nella zona ovest).

Le spine sono a forma piatta, secondo il modello americano e quindi è necessario munirsi di un adattatore.

Shopping

Il Giappone è sicuramente uno dei Paesi migliori per fare shopping grazie al cambio favorevole e alle innumerevoli innovazioni.

A Tokyo è Ginza il quartiere piu' rinomato per i grandi magazzini ed i negozi di lusso.

Per l'elettronica, invece, Akihabara è la zona piu' fornita e offre anche numerosi duty free nonostante a Shinjuku si trovino comunque ottime apparecchiature fotografiche.

La moda giovane in Giappone si sviluppa nel quartiere di Shibuya. Qui si potranno vedere gli stili piu' svariati e le tendenze piu' ostentate.

Telefoni e Internet

Dall'Italia il prefisso per il Giappone è lo 0081 mentre per chiamare l'Italia dal Giappone il numero da comporre è 01039.

Il servizio di telefoni pubblici è ottimale. Le carte prepagate potranno essere acquistate in qualsiasi negozio autorizzato.

 Il sistema GSM non è disponibile in Giappone per cui i cellulari dualband italiani non funzionano. Sarà utile solo un telefonino di ultima generazione.

Ristoranti, mance e vita notturna

Il karaoke è sicuramente il divertimento preferito dai giapponesi e sarà possibile trovare questi locali di frequente.

Per chi invece non è appassionato a questo genere sono comunque disponibili dei pub in stile giapponese, gli Izakaya, dove vengono serviti birra, sakè e cocktail alla moda.

Le discoteche sono presenti soprattutto a Rappongi, il noto quartiere occidentale di tokyo, nonostante gli orari di chiusura siano piuttosto anticipati per permettere il ritorno in metropolitana e per non compromettere troppo il rendimento dei lavoratori il giorno seguente.

Cucina

La cucina giapponese viene spesso identificata nel Sushi quando in realtà esistono altri tipi di preparazione altrettanto famosi e riconosciuti: Tempura, sashimi, sukiyaki.

Entrambi i metodi sono basati sulla trasparenza ( Sappari ). I cibi vengono cotti in modo da non alterare freschezza, sapore e colore dell'ingrediente.

La cucina è per i giapponesi piu' un'arte che una necessità.

Arti Giapponesi

La tipica eleganza e raffinatezza giapponese viene proiettata in svariati contesti artistici.
Dal buddismo Zen derivano infatti l' Ikebana, l' arte della composizione floreale e la cerimonia del the.
La seconda ha dato vita a sua volta alla creazione delle famosissime ceramiche e porcellane.

Anche il teatro occupa una posizione fondamentale e si sviluppa in :
-Kabuki: il genere teatrale della tradizione antica. Nasce nel 17° secolo e prevede che gli attori, esclusivamente uomini, riportino sul palco drammi della società urbana. I soggetti caratterizzati da trucco e costumi molto vistosi trasmetteranno sentimenti di tensione e situazioni emotive estreme attraverso danze e combattimenti con le spade.


-L’arte Noh, genere di dramma meno volgare, piu' aggraziato e piu' complesso dell'antico Kabuki. Giocando sugli omofoni lascia libera interpretazione allo spettatore che quindi deve essere dotato di una cultura piu' ampia per poterne cogliere il senso nascosto.
-Bunraku, teatro di marionette.