Australia

Informazioni Pratiche

Formalità di ingresso:
E' necessario avere un passaporto con validità residua di almeno sei mesi dopo la data di ritorno.
Oltre al passaporto è obbligatorio ottenere un visto d'ingresso. Il visto turistico "elettronico" (ETA Electronic Travel Authority) è gratuito ed ha una validità di 90 giorni. Per i viaggi di nostra organizzazione viene incluso nei documenti di viaggio.

Dogana: Esistono forti restrizioni sull'importazione di generi alimentari, prodotti naturali e attrezzature sportive. Clicca qui per  maggiori informazioni

Clima:
L'Australia si trova a sud dell'equatore, quindi le stagioni sono invertite rispetto all'Europa: l'estate va da dicembre a marzo e l'inverno da giugno a settembre.
Inoltre è caratterizzata da diverse zone climatiche a seconda della latitudine e della regione:
- clima temperato sulla costa nel Nuovo Galles del Sud (Sydney), Victoria (Melbourne) e Tasmania,
- clima desertico
in un'ampia area centrale e occidentale,
- clima tropicale e sub-tropicale per la costa del Queensland,
- clima equatoriale per l'estremo nord.
E' quindi da considerarsi una destinazione valida tutto l'anno, anche se alcuni territori sono meno consigliati in alcuni periodi.

Clima nelle città e destinazioni principali:
Sydney: Temperato, mite anche in inverno, più piovoso nella prima metà dell'anno.
Melbourne: Temperato, fantastico in primavera ed autunno, con notti invernali più fredde.
Adelaide e Kangaroo Island:
Temperato, mite anche in inverno e con qualche precipitazione, lunghe e secche estati.
Ayers Rock, Kings Canyon ed Alice Springs: clima Desertico. Poche precipitazioni e lunghe estati calde. Notti fredde in inverno e costante escursione termica elevata tra il giorno e la notte.
Brisbane: Subtropicale. Caldo e soleggiato con inverni miti. Più piovoso da Novembre a Marzo.
Cairns: Tropicale. Caldo tutto l'anno, ma con piogge da Dicembre ad Aprile.
Darwin: Tropicale. Secco da Maggio ad Ottobre. Caldo e umido con piogge da Novembre ad Aprile.
Perth: Temperato ma generalmente caldo e poco piovoso.
Hobart: Temperato, simile a quello inglese. Fredde notti invernali e precipitazioni sparse.
Canberra: Temperato. Gli inverni possono essere freddi. Molti giorni di sole all'anno.

Per maggiori informazioni sul clima australiano consultare il sito: www.weatherzone.com.au/climate/stationdrill.jsp .

Fuso orario:
L'Australia è suddivisa in tre diversi fusi orari:
- quello dell'EST (GMT +10 ore) in vigore nel New South Wales, nell'Australian Capital Territory, nel Victoria, in Tasmania e nel Queensland;
- quello CENTRALE (GMT +9,5 ore) nel Northern Territory e nel South Australia;
- quello dell'OVEST (GMT + 8 ore) in vigore nell'Australia Occidentale.

Inoltre nel New South Wales, nell'Australian Capital Territory, nel Victoria, in Tasmania e nel South Australia vige l'ora legale, durante la quale gli orologi vengono portati avanti di un'ora. L'ora legale è in vigore dai primi di ottobre ai primi di marzo.
Nota: l'inizio e il termine dell'ora legale in Italia e in Australia non coincidono e potrebbero variare a seconda di ciascun territorio.

Lingua: la lingua ufficiale è l'inglese, l'italiano non è molto conosciuto.
Gli Australiani hanno sviluppato una loro versione dell'inglese, piena di slang e con un accento particolare, tuttavia abbastanza comprensibile. Alcune espressioni derivano dalle lingue Aborigene.

Valuta e carte di credito:
La moneta locale è il Dollaro Australiano (AUD), suddiviso in centesimi. 1 Euro = 1.24 Aud circa.
E' consigliabile partire dall'Italia con un certo quantitativo di valuta locale, anche se in loco si può cambiare presso sportelli di cambio, banche e hotel.
Le principali carte di credito sono generalmente accettate, anche se il loro uso può essere limitato nelle piccole cittadine e nelle zone interne. Prima di partire meglio controllare con la propria banca se il bancomat funziona anche nei distributori automatici in Australia.

Salute:
Il servizio locale di assistenza medica è generalmente di ottimo livello, soprattutto nelle aree urbane. Nelle aree rurali e più remote vi è scarsità di personale sanitario e strutture ospedaliere. Lo standard di igiene è comunque elevato, soprattutto in campo alimentare.
Non è richiesta alcuna profilassi igienico-sanitaria o vaccinazione, a meno che non si sia stati in un paese affetto da Febbre Gialla nei 6 giorni precedenti l'arrivo in Australia.

Inoltre tra l'Italia e l'Australia vige un accordo, che consente ai turisti italiani di beneficiare dell'assistenza sanitaria di base garantita agli australiani dal sistema pubblico (programma Medicare), per un periodo non superiore ai 180 giorni.
E' comunque consigliabile stipulare l'assicurazione sanitaria, che preveda oltre la copertura delle spese mediche specialistiche, l'eventuale rimpatrio aereo sanitario d'emergenza o il trasferimento in altro Paese.

I turisti possono portare un quantitativo ragionevole di medicinali. Per grossi quantitativi occorre un certificato medico che ne attesti la necessità, da mostrare eventualmente alla dogana.
Protezione solare: Prestate molta attenzione al sole. Portare sempre un cappello, occhiali da sole ed una crema protettiva a fattore 15+, a seconda del tipo di pelle e del grado di abbronzatura. Meglio limitare l'esposizione tra le 11.00 e le 15.00.

Sicurezza:
Pericoli: L'Australia può essere definita in linea generale un paese tranquillo e sicuro.
In alcune aree, possono esserci pericoli connessi con la natura, la fauna e il clima, tuttavia adottando un po' di buon senso e prestando attenzione alle informazioni locali, l'eventualità di incorrere in situazioni di pericolo è estremamente remota, soprattutto nelle zone più turistiche.

Premesso questo, è comunque opportuno conoscere alcuni possibili pericoli, descritti a seguire.

Presenza di coccodrilli di mare: soprattutto nelle regioni tropicali del Queensland, Northern Territory e Western Australia.

Presenza di meduse velenose: da dicembre a marzo, nelle zone tropicali del Northern Territory, Western Australia a nord di Exmouth e del Queensland fino all'altezza della città di Seventeen Seventy, a sud di Gladstone.

Pericoli durante la balneazione: evitare di nuotare in spiagge non controllate da squadre di salvataggio e attenersi alle indicazioni fornite dalle autorità. E' fondamentale prestare attenzione alle correnti oceaniche che possono interessare la costa.

Copertura della rete mobile: i telefoni cellulari funzionano nelle aree urbane, ma non nelle zone meno abitate.
Nell'Outback, i telefoni cellulari funzionano solo in alcune città (Darwin, Alice Springs, Katherine, Jabiru (Kakadu National Park), Yulara (Ayers Rock), Nhulunbuy e Tennant Creek.

Muovesi nell'Outback e nei Parchi: è sconsigliabile muoversi, senza una guida esperta, fuori dalle zone urbane del Queensland e del Northern Territory tra novembre e maggio a causa dei pericoli rappresentati dagli immensi spazi e dalle condizioni ambientali.
Nel programmare escursioni a piedi è importante informare le autorità dei Parchi circa gli orari di partenza e rientro, visitare i parchi con guide autorizzate o comunque senza avventurarsi in luoghi isolati (sentieri, fiumi ecc.).

Per muoversi in sicurezza nell'Outback australiano si suggerisce di:
1) fare uso di fuoristrada nelle strade non asfaltate e ove le condizioni ambientali siano avverse;
2) preparare con grande cura il viaggio, contando su provviste di cibo, acqua, benzina ed eventuali pezzi di ricambio;
3) comunicare alla stazione di polizia, prima di partire, il tragitto che s'intende percorrere;
4) evitare di guadare fiumi se non si è sicuri della profondità dell'acqua;
5) non guidare in una nuvola di polvere e di attendere che si posi;
6) prestare attenzione agli animali selvatici lungo la strada e, in caso d'incidente, non abbandonare il veicolo.
7) prestare la massima prudenza sulle strade del Northern Territory (senza limiti di velocità), percorse dai "road trains" (autosnodati lunghi 50 metri).
Le autorità locali consigliano di controllare lo stato delle strade al numero verde 1800 246 199 (valido solo in Australia) o sul sito internet www.roadreport.nt.gov.au.

Abbigliamento consigliato e cose utili da portare:
L'Australia è un paese informale, anche se possono capitare occasioni dove è bene vestirsi adeguatamente, come uno spettacolo teatrale o una cena in un ristorante elegante. Nella zona tropicale è consigliato portare vestiti leggeri, nel sud in estate è consigliato un maglione od una giacca perché le serate possono essere fresche. In inverno al sud è consigliato un abbigliamento più pesante.

Consigliamo di studiate con cura il contenuto del bagaglio, visto che solitamente si tratta di viaggi articolati, con diversi voli e spostamenti: perciò è meglio evitare di portare cose inutili, che possono essere di intralcio e portare via spazio per gli acquisti in loco.
Nelle grandi città non è difficile trovare delle lavanderie a gettoni, e il servizio è offerto anche da molti hotel. Rimandiamo alla sezione clima per individuare il tipo di abbigliamento necessario.

Suggeriamo di portare repellenti per mosche e zanzare (che in Australia possono essere fastidiose, anche se non sono portatrici di malattie) e prodotti per la protezione solare (crema ad alta protezione, occhiali, cappello).

Negozi e uffici:
Banche: Aperte dalle 9.30 alle 16.00 da lunedì a giovedì e dalle 9,30 alle 17.00 il venerdì. In alcuni stati qualche banca è aperta anche il sabato. Nelle maggiori città sono disponibili Bancomat per prelievi con le maggiori carte di credito. Negozi: Gli orari dei negozi variano a seconda dello stato. Nelle grandi città spesso sono aperti anche la domenica.
Uffici Postali: Aperti dalle 9,00 alle 17,00 da lunedì a venerdì. I francobolli sono disponibili alle reception degli alberghi ed in alcuni negozi. Uffici: Gli uffici sono aperti solitamente dalle 9,00 alle 17,00 da lunedì al venerdì.

Elettricità:
La corrente elettrica in Australia è 220-240 volts, AC 50Hz. Per gli europei è necessario un adattatore, in vendita negli aeroporti, in negozi specializzati e disponibili alla reception di molti hotel.

Acquisti:
Tutti i maggiori centri dispongono di grandi magazzini, centri commerciali, negozi di souvenir, articoli da regalo e boutique. Ci sono circa 150 duty-free shop nelle città e negli aeroporti. I negozi all'interno dei musei, delle gallerie d'arte e delle attrazioni turistiche offrono eccellenti souvenir. In molte città si tengono mercati all'aperto.
Si possono fare buoni affari comprando opali e pietre semi-preziose, ceramiche, gioielleria, tessili, lana, pelli di pecora ed articoli in pelle, manufatti e pitture Aborigene. Abbigliamento sportivo come i cappotti impermeabili tipo Driza-Bones e i cappelli Akubra sono tra i preferiti dai turisti.

Telecomunicazioni:
Telefono:
il prefisso internazionale per l'Australia è 0061.
L'Australia ha un moderno sistema telefonico. I telefoni pubblici accettano monete o carte telefoniche, acquistabili in diversi tagli. Alcuni telefonici pubblici accettano anche carte di credito.
Country Direct è un servizio che permette di parlare direttamente con un operatore nel proprio paese, con addebito della chiamata al numero ricevente o sulla propria carta di credito.
La copertura della rete mobile è garantita dai quattro gestori presenti (Vodafone, Telstra, 3 e Virgin) solo in prossimità dei centri abitati, e principalmente nelle zone costiere del NSW e del Queensland.
E' importante informarsi presso il proprio gestore sugli accordi di roaming ed il costo del servizio.

Internet: gli internet point sono molto diffusi e praticamente tutti gli hotel ne hanno uno. Molti hotel offrono anche copertura wireless o servizio internet in camera.

Ristorazione e Mance:
Dai ristoranti eleganti ai pub informali, in Australia mangiare fuori è sempre un vero piacere.
Ci sono specialità locali ovunque e il vino è di ottima qualità. Particolarmente interessante è la varietà di cucine etniche che si può trovare nelle grandi città, dal koreano a diverse specialità di cinese, indiano, thai, giapponese, e naturalmente anche qualche buon ristorante italiano.
La mancia non è obbligatoria e non ci sono extra da pagare per il servizio negli hotel e nei ristoranti.
Un servizio speciale può valere un 10% di mancia per il cameriere, ma è comunque a scelta del cliente.